Gare CIRCUITO RUNNING 2021

mercoledì 1 maggio 2013

Mezza del riso - Vercelli

Ossia come rovinarsi la giornata…

Oggi non sono arrabbiato…
…di più, mooooolto di più! Per capirne il motivo, bisogna tornare indietro di qualche ora…

010513vercelli_foto_arturo_barbieri_202_20130502_1241139638

Il 1° Maggio doveva essere il “giorno del giudizio”, il giorno in cui gran parte del Team delle aquile avrebbe sfidato le durissime rampe del mitico Scarpone Luvinatese.
Un po’ per scaramanzia, un po’ per non avere nessuna pressione addosso, ho lasciato credere a tutti gli amici che anch’io sarei stato a Luvinate per la classica "arrampicata” all’Osservatorio del Campo dei Fiori, anche se in realtà era già da un mese che in gran segreto (!!!) avevo messo nel mirino la Mezza del riso a Vercelli.

HPIM5361Non vanto molte partecipazioni sulla distanza dei 21,097km, però quest’anno mi ero messo in testa che avrei dovuto scardinare una volta per tutte il muro dei 75’, obiettivo che a causa di qualche acciacco di troppo, non mi era riuscito in occasione della Lago Maggiore Half Marathon di un paio di mesi fa.

Così carico al punto giusto, stamattina alle 6.30 ero già in strada con destinazione Vercelli!
Tre gli eventi in programma: la maratona giunta quest’anno alla sua 10a edizione e a cui tutta la manifestazione ruotava attorno, la 10km e la mezza maratona; oltre un migliaio i partecipanti richiamati dalle varie gare, più o meno equamente distribuiti nelle tre specialità.

Il meteo è piuttosto variabile, con il sole che va e viene, e con la temperatura che oscilla attorno ai 15°C: l’ideale per gareggiare su prove di lunga distanza come la maratona e la mezza. Io invece mi sento un po’ affaticato, ma so che la condizione è comunque buona: insomma le premesse per far bene ci sono tutte!

010513vercelli_foto_arturo_barbieri_224_20130502_2017453243

Così mentre concludo il mio riscaldamento, osservo la partenza della 10km e della maratona, infine ecco arrivare anche il momento della mia gara: mi schiero al via, qualche attimo di palpitante attesa e…
…GOOOOO!!

tempiParto forte, portandomi al comando fin dai primi metri. Passato il primo chilometro diminuisco un po’ l’andatura, cercando di impostare quello che dovrà essere il ritmo gara da tenere fino al traguardo; mi ritrovo su dei rettilinei interminabili, dove poco alla volta inizio a raggiungere e superare gli ultimi concorrenti della maratona partiti poco prima di me.

I chilometri passano e tutto sembra filare via liscio: sto viaggiando col giusto passo per siglare il mio nuovo personale, e come se non bastasse mi trovo al comando della competizione!
Ma come scrivevo, tutto sembrava andare bene…
…già, infatti circa al 10° chilometro un concorrente della maratona che probabilmente aveva intuito che io stessi correndo la mezza mi grida:
”ue, ma di qua ti fai tutta la maratona!! Per la mezza dovevi prendere a sinistra al bivio!”

In un attimo sprofondo nello sconforto…
Incomprensione, stupore, incredulità, rabbia e infine rassegnazione: questi gli stati d’animo che ho vissuto in rapida successione…
Mi giro e torno indietro, anche se ormai son fermo: gambe e testa non ne voglion più sapere…
Devo farmi circa 2km per raggiungere il bivio incriminato, dove ad indicare la svolta c’è una misera transenna con attaccato un foglio bianco scritto col pennarello…
praticamente invisibile considerando che in quel punto si arrivava tra l’altro con tutta la ressa dei maratoneti partiti prima della mezza…

010513vercelli_foto_arturo_barbieri_225_20130502_2080975122 (1)

Nel frattempo arriva un incaricato dell’organizzazione, che inizia a segnalare la svolta a gran voce: un po’ troppo tardi direi…
Mi fermo, osservo spaesato alcuni concorrenti transitare, e alla fine decido di tornare mestamente verso l’arrivo ripercorrendo la strada fin li fatta in senso opposto.

Solo dopo la gara ho appreso che molti altri partecipanti alla mezza maratona hanno sbagliato strada nello stesso mio punto; qualcuno ha comunque avuto la forza di tornare sui suoi passi e riprendere il giusto percorso, peccato che al bivio successivo si sia ripresentato il medesimo problema, con altrettanti sventurati finiti a vagare fra le risaie…

Inconcepibile ed inaccettabile quello che è capitato. Certe cose non dovrebbero succedere nemmeno nelle gare di paese, a maggior ragione in manifestazioni di questo spessore con tanto di omologazione FIDAL.
Già il fatto di far partire la maratona prima della mezza è una scelta del tutto discutibile, che ha portato inevitabilmente a mescolarsi i concorrenti delle due prove generando una gran confusione, ma lasciare dei bivi incustoditi e con misere segnalazioni che andavano bene al massimo per una tapasciata dell’IVV, non trova proprio giustificazioni.
E’ davvero ora di finirla con le organizzazioni di mercenari, che pensano solo e unicamente ad incassare le (cospicue) quote d’iscrizione. Oggi non servivano chissà quali mezzi per garantire il NORMALE svolgimento della gara: sarebbero bastate un po’ di competenza e di buona volontà in più.
Poco altro da aggiungere, se non i link alle classifiche e alle foto del mitico Arturo…

>>>CLASSIFICHE<<<                         >>>FOTO Podisti.net by Arturo Barbieri<<<

13 commenti:

  1. Tutta la mia comprensione. Riprova a Cernusco tra un paio di settimane, lì ci sarà solo la 21km... In bocca al lupo Beppe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      No basta per il momento. Le energie mentali si sono esaurite tutte oggi.
      Di sicuro ci riproverò ma non so quando...

      Elimina
  2. Ti commentato su fb. Fai reclamo alla fidal e chiedi il rimborso dell'iscrizone al prossimo anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frank, non ne ho ne tempo ne voglia...
      ...e poi non ci penso proprio a tornarci l'anno prossimo!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Figurati che ero già deciso per Vigone, poi per caso mi sono imbattuto nel volantino della Mezza del riso, che si correva più o meno nello stesso periodo e mi rimaneva molto più comoda da raggiungere...
      ...avrei fatto meglio a fare qualche chilometro in più.

      Elimina
  4. sono riusciti a rovinare anche questa gara..io ho fatto la mezza negli ultimi due anni,quandi si faceva un paio di settimane dopo la maratona,e quindi del 1^maggio.c'erano sempre 800-900 partecipanti e c'era una bella atmosfera e una bella organizzazione....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già come rovinare una gara, e come rovinare la giornata a molti partecipanti...
      ...sicuramente in futuro me ne guarderò bene da tornare da quelle parti, e come me faranno molti altri podisti che ho visto inveire nel dopo gara.
      Peccato.

      Elimina
    2. A Vercelli puoi tornare per la mezza che organizza il circuito running... tutt'altra pasta!!!

      Elimina
    3. La mezza che si correva 2 settimane dopo la maratona (Francigena) è quella che dal 2013 organizza circuito running (a gennaio però).

      Elimina
  5. Da Vercellese e partecipante alla mezza mi vergogno di quello che ho visto... per "fortuna" che a Desana ho imbroccato il bivio (urlato a gran voce da un tizio) peccato che subito dopo mi sia trovato su una strada stretta con l'ambulanza davanti che mi ha fatto perdere almeno 3 minuti!
    Che schifo!
    per fortuna l'altra mezza,quella di gennaio è un'altra cosa!

    RispondiElimina
  6. Beppe quando vuoi giocarti un pb su una mezza corrine una seria e magari non abbinata ad una maratona ...
    oramai ce ne sono molte e vista la tua condizione rigiocatela a breve ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pimpe,
      io questa speravo fosse seria...
      La mezza era alla 1a edizione, ma la maratona è 10 anni che la organizzano...
      Inoltre era gara regionale FIDAL...
      Più di così quali altre garanzie avrei dovuto cercare?? :-\

      Elimina