GARE 2021 CIRCUITO RUNNING

lunedì 25 aprile 2011

Un fine settimana senza gare…

…ma non senza allenamenti!

Già, vista la stanchezza di quest’ultimo periodo e approfittando della sosta del Piede d’Oro, per questo fine settimana ho preferito evitare le numerose garette disponibili, per dedicarmi a degli allenamenti che sarebbero dovuti essere tranquilli…

In realtà così tranquilli non lo sono stati:

  • Sabato avevo voglia di fare qualche sprint in salita, così dopo essermi recato sulla “mia rampa personale” a pochi passi da casa, mi sono regalato una serie di 5 ripetute da circa 120/130 metri; poi ho proseguito con mezz’oretta di corsa blanda prima di iniziare un chilometro lanciato coperto in 3’20”, per finire ho defaticato per qualche chilometro fino a tornare a casa. Totale della sgambata circa 12km.
  • Domenica era il giorno prefissato per il riposo assoluto, ma poi nel pomeriggio mi stavo annoiando… quindi ho inforcato la mia fidata MTB e mi son fatto 50km a cannone!! Non essendo allenato in bici, l’uscita si è fatta sentire e sono arrivato a sera più cotto che mai…

Giro del lago

  • Stamattina infine in compagnia dei fratelli Gornati abbiamo fatto un bell’allenamento collinare (quasi montano direi!!), che ci ha visto toccare nell’ordine i paesi di: Albizzate, Albusciago, Caidate, Montonate, Sumirago, Menzago, Vinago, Crugnola, Quinzano e ancora Albizzate. Totale dell’uscita circa 18km e tanta tanta salita!!

   Altimetria    Tempi

Forse forse avrei riposato di più andando a gareggiare da qualche parte…

martedì 19 aprile 2011

Dove correre nel fine settimana di Pasqua??

Per chi non avesse la minima intenzione di riposare neanche a Pasqua, ecco un breve elenco di gare che si svolgono nel  prossimo fine settimana.

buona-pasquaSABATO 23 APRILE:

  • Tour della Bessa”  - Vermogno, Zubiena (Biella)  >>>SITO WEB<<<

LUNEDI’ 25 APRILE:

  • Marcia della Primavera” – Eupilio (Como)  >>>VOLANTINO<<<
  • “Trofeo città di Seveso” – Seveso (Monza e Brianza)  >>>SITO WEB<<<
  • Mini Trail di Boleto” – Boleto (Verbania)  >>>SITO WEB<<<
  • Camminata Da… Gnente” – Dagnente (Novara)  - circuito Gamba d’Oro info 0322 65916
  • Camminata Agrituristica tra i colli” – Sizzano (Novara)  >>>SITO WEB<<<
  • Marcia dei ciliegi in fiore” – Casterno di Robecco (Milano)  >>>VOLANTINO<<<
  • Giro Media Blenio” – Dongio, Valle di Blenio (Svizzera)  >>>SITO WEB<<<
  • Percorso della salute” – Samarate (Varese)  >>>VOLANTINO<<<
  • Cross Olgiatese” IVV-FIASP – Olgiate Comasco (Como)  >>>VOLANTINO<<<

Che altro aggiungere… buona Pasqua a tutti, naturalmente sempre di corsa!!

domenica 17 aprile 2011

Trofeo Cuassese – Cuasso al Piano

9a tappa Piede d’Oro 2011

Stamane tutti a Cuasso per la consueta tappa settimanale del PSV; giornata piuttosto nuvolosa nelle prime ore della mattina, con la temperatura in picchiata rispetto a 7 giorni fa, che si attesta sui 10/12° C. Nonostante tutto anche oggi “l’esercito” del Piede d’Oro ha risposto positivamente con ben 470 iscritti fra percorso lungo e percorso ridotto! Ancora una volta non poteva mancare una nutrita rappresentanza del Team dove osano le aquile: presenti oltre a me, lo Ste, Jamba, il Maurone, il Soxj nonchè l’aspirante aquila Campionissimo!!

Altimetria Trofeo Cuassese Dopo 2 anni di “esperimenti” da parte degli organizzatori, per questa 10a edizione del “Trofeo Cuassese”  si è tornati a correre sul tracciato originale che avevo avuto occasione di testare solo nel 2008: partenza dal piccolo campetto sportivo del paese con direzione Bisuschio, dopo 3 chilometri circa “giro di boa” per tornare verso il centro abitato di Cuasso, nuovo passaggio nei pressi della partenza prima di prendere lo sterrato che porta fino all’ultimo chilometro e mezzo, tutto interamente su asfalto e con una bella salitona finale di circa 500 metri.

Alle 9 la partenza, che per una volta sembra tranquilla… sembra appunto, visto che dopo neanche 100 metri è il forte atleta di origini marocchine El Halloumi Messaoud ad accelerare bruscamente l’andatura trascinandosi in scia Mirko Zanovello, Ivan Breda, Ferdinando Mignani, Rachid Argoub e naturalmente via via tutti gli altri…

Messaoud e Zanovello hanno una marcia in più, e nel giro di pochi chilometri fanno il vuoto; più dietro invece c’è un certo equilibrio: Breda, Mignani ed Argoub sono praticamente assieme, mentre a non più di 100 metri c’è un altro gruppetto di cui faccio parte anch’io assieme a Vanini, Demuru, Mora, Cantisani, Angotzi e Toniolo.

Per l’intera gara siamo sempre io e  Giovanni Vanini a tirare il nostro plotoncino, alternandoci in maniera più o meno regolare su andature sempre inferiori ai 3’30”/km; i primi a cedere il passo sono Toniolo, Cantisani e Angotzi, mentre anche se in leggera difficoltà Demuru e Mora resistono al nostro forcing. Arriviamo così fino allo sterrato che porta verso gli ultimi 2 chilometri di gara: i due battistrada El Halloumi e Zanovello non si vedono più (già da tempo…), Breda è invece riuscito ad avvantaggiarsi leggermente su Mignani, che a sua volta ha guadagnato terreno su Rachid Argoub. Io sono sempre con Giovanni, che sembra davvero averne più di me, tanto che si mette in testa a dettare il ritmo costringendomi ancora una volta a far ricorso a tutte le risorse a mia disposizione per tentare di restargli incollato alle caviglie…

Non resta che affrontare l’ultima ascesa, con Mora e Demuru che nel frattempo sono tornati a respirarci sul collo! La strada s’impenna, do un primo “strattone” e vedo Giovanni che si accoda; ci riprovo e stavolta riesco a guadagnare qualche metro! L’unico a seguirmi è Stefano Demuru, che a sua volta prova a mettersi davanti e a staccarmi. Rifiato per pochi secondi e riparto con una rasoiata che non lascia scampo neancha a Stefano!

Tempi al Km Trofeo CuasseseFinalmente lo scollinamento, sono esausto, ma so che ormai è fatta, mancano solo gli ultimi metri in leggera discesa prima del meritato traguardo. Concludo la mia fatica in 6a posizione, ma 2° dei “terrestri” visto che i primi 4 atleti sono tutti assoluti! Guardo subito il Garmin che indica 9,25km percorsi in 32’21” alla buonissima media generale di 3’29”/km: davvero soddisfatto!

Vittoria per il forte El Halloumi Messaoud con lo stratosferico tempo di 29’29”, 2a piazza per un altro grandissimo atleta Mirko Zanovello in 29’46”, chiude il podio Ivan Breda in 31’34”; poi nell’ordine: 4° Ferdinando Mignani in 31’40”, 5° Rachid Argoub in 32’09”, 6° Giuseppe Bollini in 32’21”, 7° Stefano Demuru in 32’25”, 8° Maurizio Mora in 32’29”, 9° Giovanni Vanini in 32’31”, 10° Emanuele Angotzi in 32’58”, 11° Biagio Cantisani in 33’03” e 12° Maurone Toniolo in 33’10”. In campo femminile vittoria per Rosanna Urso in 37’32”, 2° posto per Ilaria Zen in 37’40”, chiude il podio Emanuela Fossa in 39’14”; poi nell’ordine: 4a Eugenia Vasconi in 43’35”, 5a Cristina Albergoni in 45’18”, 6a Silvia Fantin in 45’20”, 7a Lorena Maboni in 45’44”, 8a Cinzia Menegon in 46’01”, 9a Maria Tartari in 46’21” e 10a Carla Valeri in 46’46”.

>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

Settimana prossima il Piede d’Oro si ferma in occasione delle festività Pasquali, riprenderà Domenica 1° Maggio da Cuveglio, dove si svolgerà la 27a edizione della “Camminata Cuvegliese”, quest’anno valevole come 10a tappa stagionale del circuito.

martedì 12 aprile 2011

Mini Cross Country della Valle Luna - Varese

P100411_17.14

Anche se con qualche giorno di ritardo eccomi a raccontare della 3a edizione del “Mini Cross Country della Valle Luna”, che si è svolto Domenica pomeriggio a Varese, grazie all’impegno degli amici dell’Atletica Verbano.

In passato avevo già preso parte a questa garetta; sia il percorso, ma soprattutto il contorno mi erano molto piaciuti: perchè non tornarci anche quest’anno vista la splendida giornata quasi estiva?

Detto fatto, dopo aver corso la gara mattutina del Piede d’Oro, alle 14.30 ero già alla fattoria Valle Luna, per concedermi una bella sgambata defaticante in buona compagnia! Peccato che nella fretta ho confuso l’orario della partenza, arrivando con oltre 1 ora e mezza di anticipo…

Così dopo una breve attesa (…) ecco arrivare anche gli altri, ed oltre alle numerose canotte biancorosse (oggi la gara è valevole come 2a prova sociale per l’Atletica Verbano), sono presenti all’appello anche gli amici Massimo Lucchina e il Soxj, che nonostante la caduta della mattina è ancora voglioso di correre!

28_valleluna Percorso completamente inedito per questa 3a edizione della corsa, che nonostante lo sviluppo ridotto (4km) è davvero molto molto impegnativo!! Parto tranquillo, e mi godo ogni metro del tracciato: si attraversa un prato e subito si attacca  a salire, poi discesa molto tecnica con guado di un torrente, altra salita fino a sbucare su asfalto; qui si prende lo sterrato corso solo qualche giorno fa alla tappa del Piede d’oro di Varese (la Marcia del Latte), poi di nuovo bosco, scendendo fino a costeggiare il torrente guadato in precedenza. Ancora un paio di attraversamenti del piccolo corso d’acqua ed eccoci di nuovo sul pratone iniziale con gli ultimi metri a separarci dal meritato traguardo!

Davvero tutto molto bello, anche se mi è rimasto un pizzico di nostalgia per il vecchio percorso…

Per concludere in bellezza ristoro a base di formaggi e salumi della fattoria, da mangiucchiare mentre si chiacchiera e si scherza con tutti i presenti. Per una volta la classifica e i tempi non contano (almeno per me), però per dovere di cronaca e per rendere merito a chi ha gareggiato sul serio, ecco l’ordine d’arrivo:

Valle Luna 1° Lucchina Massimo 15’15, 2° Paonessa Mario 15’25’’, 3° Santambrogio Davide 16’03, 4° Sangalli Giacomo 16’12’’, 5° Beltramello Stefano 16’15’’, 6° Pezzini Roberto 16’17’’, 7° Binda Andrea 16’25’’, 8° Dascanio Giuseppe 16’40’’, 9° Gramegna Luciano 16’56’’, 10° Marsetti Giuliano 17’10’’, 11° Anania Gennaro 17’20’’, 12° Negri Marco 17’50’’, 13° LeRose Fiorenzo 17’52’’, 14° Bollini Giuseppe 18’45’’, 15° Montichiari Giuseppe 19’58’’, 16° Russo Amodio 20’27’’, 17° Matteissimo Palladini 21’13’’, 18° Spoti Omar 21’25’’, 19a Galbignani Simona 21’33’’, 20° Conchedda Pierluigi 21’40’’, 21a Aprile Alexia 22’00’’, 22° Cesena candido 22’03’’, 23a Centofante Franca 23’15’’, 24° Dabraio Vincenzo 24’00’’, 25a Pedroni Morena 25’13’’, 26° Zanolla Valerio 26’18’’, 27a Serra Antonella 26’20’’, 28a Gardenal Elena 35’00’’, 29a Montichiari Vanessa 37’00’’.

Per vedere le foto della giornata, non mancate di visitare la fotogallery1 e la fotogallery2 by Atletica Verbano.

domenica 10 aprile 2011

Su e giò per i runchitt - Brenta

8a tappa Piede d’Oro 2011

Oggi il Piede d’Oro faceva visita a Brenta, dove la pro-loco in collaborazione col locale gruppo Alpino, organizzavano la “Su e giò per i runchitt”, gara podistica di circa 8km caratterizzata da un’altimetria davvero molto impegnativa (il nome della manifestazione non è certo un caso!!).

P100411_10.19 Giornata stupenda, con la colonnina del termometro prossima ai 20°C fin dalle prime ore della mattina, e tappa che personalmente amo davvero tanto, sicuramente una delle mie preferite! Inoltre oggi ancora una volta presente quasi al gran completo l’Official Team dove osano le aquile: insomma gli stimoli per fare bene ci sono tutti!

Si parte come di consueto alle 9 in punto, con la strada che sale fin da subito con pendenze che in alcuni tratti sono già decisamente importanti! Mentre sono concentrato sul mio sforzo, chi mi vedo sfrecciare a fianco?? Il soxj che preso da un raptus di follia si porta fino in testa al gruppo!! Arriviamo allo scollinamento e i più forti son già tutti lì davanti: c’è Ivan Breda, Rachid Argoub, Salah Argoub, Luca Ponti, Giovanni Vanini, Mauro Toniolo, Emanuele Angotzi e Davide Coato.

Breda in discesa ha davvero un altro passo e poco alla volta si allontana, alle sue spalle il più diretto inseguitore rimane R. Argoub, mentre poco più dietro si forma un terzetto con Ponti, Vanini e il sottoscritto. Man mano si scende il giovane Vanini riesce a guadagnare qualche metro, ma siamo tutti comunque molto vicini, con l’amico Angotzi che ci tallona a sua volta a distanza ravvicinata.

Arriviamo a valle, qui si affronta l’unico pezzo in piano o meglio in falso piano… Ponti mi supera ed in men che non si dica si riporta su Vanini, io cerco invece di rientrare più progressivamente senza forzare troppo il ritmo, perchè so che in questa gara è importante saper dosare bene le energie. Si torna a salire, Vanini pare essere un poco in debito d’ossigeno, così mentre Ponti guadagna qualche metro sul forte portacolori dei Runner Varese, anch’io riesco a farmi sotto tornando nella sua scia.

Cerco di aumentare il passo, e Giovanni accusa subito un leggero distacco; la strada sale ancora, Vanini si stacca ulteriormente, Ponti rimane sempre ad una cinquantina di metri, poco più avanti intravedo anche la sagoma di Rachid Argoub, Breda invece non è più nel mio campo visivo. Altro scollinamento e nuova discesa, la situazione cambia poco e i distacchi rimangono più o meno invariati.

Ma ecco l’inizio dell’ultima ascesa: 1,7km di salita, che non molla mai e che in alcuni tratti presenta pendenze anche molto difficili. Tutto bene fino ad un chilometro dalla fine, quando succede quello che mai mi sarei aspettato potesse succedere: Vanini che mi era parso in difficoltà già a metà gara, torna a mordermi le caviglie e appena mi riagguanta parte con un’accelerazione devastante!! Stavolta non voglio mollare! Stringo i denti e nonostante la “rasoiata” rimango li incollato alla sua schiena.

P1010004 Capisco che quello che aveva da dare l’ha dato per provare a staccarmi, adesso tocca a me. Raccolgo tutte le energie e su uno dei tratti più duri stavolta sono io a cambiare ritmo! Il rumore del respiro e dei passi di Giovanni si fanno poco a poco più lontani; è il momento di continuare a spingere! Arrivo all’ultimo strappetto, quello terrificante, col fondo erboso e con le pendenze più impegnative di tutta l’ascesa, il traguardo è lì a non più di 150mt. ma c’è ancora da soffrire!!

Sono al limite, fermo la corsa, mi volto per controllare la situazione e a non più di 15mt. ecco Giovanni che sta arrivando; riprendo a correre, le gambe stanno per esplodere, ma ormai è fatta e non mi fermo più.

Taglio il traguardo in 4a posizione impiegando 28’41” per coprire i 7,7km rilevati al mio GPS. Quella di oggi è probabilmente una delle gare più belle che io abbia mai fatto, non tanto per il risultato finale, ma per come si è svolta, per l’adrenalina che avevo in corpo e per il fatto di essere riuscito a battagliare alla grande fino in fondo. Per dare un’idea di cosa è stato l’ultimo chilometro, basti dire che ho recuperato terreno su uno specialista delle salite qual’è Luca Ponti, finendo a soli 7 secondi da lui!!

Ancora una volta è Ivan Breda a far sua la vittoria col tempo di 27’42”, 2° posto per Rachid Argoub in 28’08”, mentre il podio lo chiude Luca Ponti in 28’32”; poi nell’ordine: 4° Giuseppe Bollini in 28’41”, 5° Giovanni Vanini in 28’53”, 6° Maurizio Mora in 29’02”, 7° Emanuele Angotzi in 29’23”, 8° Maurone Toniolo in 29’37”, 9° Salah Argoub in 29’58” e 10°Luca Granfo in 29’46”. In campo femminile vittoria per l’amica Cinzia Lischetti in 34’29”, 2a piazza per Rosanna Urso in 34’52”, chiude il podio Monica Mele in 37’26”; poi nell’ordine: 4a Saggin Giulia in 37’43”, 5a Ombretta Bellorini in 38’55”, 6a Lizia Rodari in 39’22”, 7a Angiola Conte in 39’40”, 8a Eugenia Vasconi in 39’47”, 9a Simona Vignati in 39’48” e 10a Barbara Frangi in 39’58”. Grazie ad Enrico Rodari per la classifica sopra riportata.

>>>CLASSIFICA<<<                >>>FOTO BY MONICA RIVA<<<

Non mi resta che ricordare a tutti gli appassionati il prossimo appuntamento con il circuito del Piede d’Oro che è fissato come sempre per Domenica prossima 17 Aprile a Cuasso, dove il locale gruppo sportivo darà vita alla 10a edizione del “Trofeo Cuassese”.

P.S.
oggi pomeriggio invece sono andato a defaticare al mini-cross country della Valle-Luna by Atletica Verbano, ma questa è tutta un'altra storia...

domenica 3 aprile 2011

Marcia del latte - Varese

7a tappa Piede d’Oro 2011

Finalmente una giornata tipicamente primaverile ha accolto il 7° appuntamento stagionale col Piede d’Oro che per l’occasione ha fatto tappa a Varese e più precisamente a Schiranna; a fare gli onori di casa l’Atletica Ghepardo, che ancora una volta ha proposto quella che ormai è a tutti gli effetti una vera e propria classicissima del calendario: la 32a edizione della “Marcia del latte”.

IMG_5480

Complice la giornata stupenda, la temperatura più che mite e un percorso davvero molto bello e panoramico, oltre 800 podisti si sono sfidati sul collaudato tracciato che in poco più di 9km, si snoda tra i paesi di Lissago, Morosolo, Calcinate del Pesce e Mustonate, proponendo un profilo altimetrico davvero molto impegnativo, ma offrendo allo stesso tempo suggestivi scorci delle fattorie che ancora popolano la zona.

altimetriamarciadellatte5b55d La strada s’impenna fin dal primo metro, e per almeno 3km continua a salire, con solo qualche breve tratto dove si riesce a rifiatare… anche oggi la qualità degli atleti in gara è davvero di alto livello, e a dispetto del tracciato tutt’altro che semplice, l’andatura risulta essere piuttosto sostenuta fin dall’inizio!

Allo scollinamento della prima lunga ascesa mi attesto intorno alla 13a posizione, sono ancora una volta in compagnia dell’amico Emanuele Angotzi e siamo appena stati superati dai 2 porta colori dei Runner Varese, Giovanni Vanini e Maurizio Mora che nelle ultime gare hanno davvero dimostrato di essere in grande condizione.

Si inizia a scendere, io ed Emanuele ci alterniamo a fare l’andatura mentre ad una 50ina di metri ci precede Vanini che dopo essersi leggermente avvantaggiato in salita non riesce però a “scapparci via” in discesa. Superiamo il Villaggio SOS di Morosolo e dopo pochi metri ci imbattiamo in una “vittima di lusso”: è Alberto Podestà il vincitore di settimana scorsa che probabilmente dopo essere andato in “fuori giri” sulle rampe della difficile salita appena conclusa è costretto a camminare, vedendo così sfumare la possibilità di bissare l’ottima prova portata a termine solo qualche giorno fa.

Siamo circa a metà gara, la strada continua a scendere ed Emanuele decide che è arrivato il momento di provare a chiudere il buco che ci separa da Vanini; detto fatto mi supera imprimendo una buona accelerazione all’andatura tanto che devo stringere i denti per non perdere la sua scia… L’accelerazione da i suoi frutti e proprio sulle ultime rampe della discesa riusciamo a riagganciare il fuggitivo!

IMG_5751 Neanche il tempo di rifiatare che la strada torna a salire in maniera decisa; io ed Emanuele paghiamo un po’ lo sforzo appena fatto, mentre Giovanni riesce nuovamente ad allungare di qualche metro. Dalle retrovie rinviene anche Roberto Macchi davvero in un periodo di forma smagliante, che a sua volta riesce a superarci e a mettersi in scia di Giovanni; io non mollo, continuo col mio passo, Emanuele invece è costretto a cedere un poco, staccandosi anche da me. Finalmente entriamo in Mustonate, la salita lascia spazio ad un tratto vallonato di circa 500mt. che porta dritto dritto al discesone finale affrontato poco prima in senso inverso alla partenza.

Continuo a spingere a fondo ed effettivamente il distacco da Vanini si riduce a pochi metri, ma l’arrivo è ormai prossimo e non riesco ad impensierire il portacolori dei Runner Varese per il piazzamento finale. Chiudo la mia fatica in 12a posizione, impiegando 34’46” per coprire i 9,4km rilevati al mio GPS.
Che dire, sicuramente soddisfatto visto il netto miglioramento cronometrico ottenuto rispetto ad un anno fa, l’unico rammarico è quello di non essere riuscire a rientrare su Vanini, che oggi era alla mia portata e oltre tutto è un rivale diretto di categoria...
Una considerazione che va sicuramente fatta è legata alla qualità dei partecipanti del circuito, che quest'anno è decisamente lievitata verso l'alto; basti pensare che nella scorsa edizione sul medesimo percorso, con un tempo di 36'12" mi classificai 11°, quest'anno migliorandomi di ben 1'26" sono arrivato 12°!!

Ad imporsi ancora una volta su tutti è il Ivan “il cannibale” Breda, che taglia il traguardo col gran tempo di 32’54”, 2° posto per il mitico Matteo Raimondi in 33’08”, chiude il podio un altro grande atleta Salah Argoub in 33’30”. Poi nell’ordine: 4° Gianluca Bello in 33’48”, 5° Rachid Argoub in 34’02”, 6° Alberto Larice in 34’06”, 7° Stefano Demuru in 34’13”, 8° Antonio Vasi in 34’18”, 9° Maurizio Mora in 34’23”, 10° Roberto Macchi in 34’41”, 11° Giovanni Vanini in 34’43”, 12° Giuseppe Bollini in 34’46”, 13° Emanuele Angotzi in 34’55”, 14° Giacomo Giani e 15° Massimo Lucchina. In campo femminile torna alla vittoria Elisa Masciocchi in 38’55”, 2a piazza per Cinzia Passera in 39’57”, chiude il podio Elisabetta Di Gregorio in 40’31”; poi nell’ordine: 4a Cinzia Lischetti in 41’32”, 5a Emanuela Fossa in 41’43”, 6a Rita Grisotto in 42’38”, 7a Monica Mele in 43’11”, 8a Francesca Barone 43’31”, 9a Cristina Grassi in 45’12” e 10a Vera Veronelli in 46’13”.

>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

varese2 Per altri commenti alla gara odierna non mancate di visitare i blog degli amici Omar “soxj” Spoti, quello di Matteo Raimondi e naturalmente quello dell’ Official Team dove osano le aquile (ricordo allo STE che mi deve una pizza in virtù della scommessa sottoscritta col Team!!). Per le foto invece oggi era presente il mitico Mario “Indurain” Busnelli, tutti i suoi scatti sono visibili sul suo blog CorsAmica.

Il prossimo appuntamento con il Piede d’Oro è per Domenica prossima 10 Aprile in quel di Brenta, dove la pro-loco del paese in collaborazione con  il locale Gruppo Alpini darà vita alla “Su e giò per i runchitt”, quest’anno valevole come 8a tappa del circuito di Podismo Sportivo del Varesotto 2011.