Gare CIRCUITO RUNNING 2021

mercoledì 24 marzo 2021

Corri Piemonte: il calendario 2021!

Il Comitato regionale Fidal Piemonte indice il Trofeo Corri Piemonte 2021.

Il Trofeo consiste in un circuito di 20 manifestazioni di corsa su strada nazionali e regionali organizzate da Società del Piemonte.

Sono comprese le prove valide per i campionati regionali di corsa su strada e altre manifestazioni organizzate nei vari Comitati provinciali.

>>>CLICCA QUI<<< per visualizzare il calendario completo.

sabato 13 marzo 2021

Milano Monza Run Free

Dopo la decisione di posticipare le prime 2 tappe del circuito, Milano Monza Run Free torna con le nuove date del tour 2021!

 

giovedì 11 marzo 2021

Grand Prix delle Montagne Varesine 2021


Torna il Grand Prix delle Montagne Varesine!
Cinque gli appuntamenti in programma per questo 2021, spalmati dal 02 Giugno al 29 Agosto.
Confermata la formula delle cronoscalate con partenze individuali.
Per tutte le altre informazioni, vi rimando al sito ufficiale della manifestazione.
 

domenica 21 febbraio 2021

Mezza di Trecate: il filmato di Dario Antonini!

Mezza Maratona di Trecate (NO)

Che bello!
Anche se oggi la mia gara non è andata molto bene, è stato comunque bello!
Essere tornato a spillare un pettorale alla canotta dopo oltre un anno dall’ultima volta, è stato qualcosa di davvero emozionante: per questo voglio ringraziare di cuore l’amico Davide Daccò, che con grande impegno e determinazione, in mezzo a mille problemi, ha portato avanti in maniera impeccabile l’organizzazione dell’evento.

Purtroppo per una organizzazione che riesce a mettere in piedi la propria gara, ce ne sono dieci che decidono di annullarla…
Così, complice anche la scarsità di “concorrenza”, i posti a disposizione sono andati presto sold out, e sulla linea di partenza erano presenti davvero molti atleti di ottimo livello!

Sono le 9.15 passate di qualche minuto, quando finalmente arriva quello sparo che da tanto, troppo tempo non sentivo più: si va!
Si parte subito allegri, con la mascherina sul volto ad acuire ancor più quel senso di apnea tipico dei primi metri!   
Rettilineo, curva, contro curva e sottopasso, il gruppo comincia a sfilacciarsi, adesso posso scoprire il volto e respirare a pieni polmoni.

Cerco di trovare il giusto giro di gambe e ad impostare un ritmo gara che in proiezione mi consentirebbe di stare sotto l’ora e 15’, ma le sensazioni sono tutt’altro che buone…
Purtroppo in una mezza maratona, quando già nei primi chilometri fatichi molto per tenere quello che vorresti fosse il tuo ritmo finale, è davvero un brutto segnale…
Ed effettivamente col passare dei chilometri capisco definitivamente che oggi non è giornata. Meglio dimenticare gli obiettivi iniziali e concentrarsi per riuscire almeno a portare a casa la gara senza mollare.

Così tra sorpassi e controsorpassi col compagno di squadra Salah Ouyat, uno dopo l’altro i chilometri scorrono via nel grigiore della giornata e della mia prestazione, che mi porta a tagliare il traguardo in 1h16’51”…

Peccato, perchè era un periodo che mi stavo allenando bene, con buoni riscontri cronometrici che onestamente mi facevano sperare di potermi addirittura migliorare sulla distanza e invece…
…invece una delle peggiori prestazioni degli ultimi anni.
Ad ogni modo, la delusione ha presto lasciato spazio alla felicità, per esser tornato a fare quello che più mi piace!

  

Giornata conclusa a chiacchierare col mitico Presidente del Circuito Running Orfeo Pettinaroli, mentre la voce dell’amico Daniele Bonesini, allietava i presenti con le premiazioni di giornata.
Non mi resta che salutarvi e sperare di tornare a scrivere quanto prima su queste pagine…

Foto credit: Dario Antonini

martedì 29 dicembre 2020

Aspettando il 2021…

…e dimenticando il 2020 annus horribilis.

Ormai sono mesi che latito dal blog…
…ma purtroppo non avendo praticamente più gareggiato da Febbraio (!!!), anche la voglia di scriverlo e di aggiornarlo, è leggerissimamente andata a farsi friggere…

Come riportavo nelle righe precedenti, è 10 mesi che non spillo un pettorale alla canotta e il computo di gare a cui ho partecipato in questo 2020, si può tranquillamente tenere sulla punta delle dita di una mano…
…tre in tutto:

Da Marzo in poi, sappiamo tutti cos’è successo…

Ad ogni modo la voglia di allenarmi non mi è passata nemmeno nei periodi peggiori della pandemia e pur con tutte le limitazioni imposte dalle istituzioni (spesso, anzi quasi sempre assurde…), ho continuato a macinare chilometri su chilometri.
La costanza paga sempre e con l’arrivo dell’estate, è arrivata anche una buona condizione fisica!

Ma quando un annus è horribilis, è horribilis…
…e così ecco che a fine Giugno mi sono spaccato una spalla.
Stop di un mese dalla corsa, che a detta dell’ortopedico e del fisioteraposta che mi seguivano, doveva essere almeno del doppio. Ma si sa che quando si tratta della mia passione per eccellenza, sono abbastanza ingestibile e faccio sempre di testa mia, così appena rimosso il tutore non ho esitato un solo istante a infilarmi le scarpe da corsa.

La ripresa è stata dura…
Molto dura…
Decisamente più dura di quello che mi aspettassi visto l’ottimo stato di forma che avevo raggiunto solo un mese prima.

Ma ancora una volta, determinazione e perseveranza, mi hanno ripagato e dopo due, tre mesi in cui sembrava non avessi mai corso prima in vita mia, finalmente la condizione ha ricominciato a salire, tanto che negli ultimi  giorni di questo maledetto anno, sono tornato a girare quasi (…) come ai tempi migliori!
Questi un paio di allenamenti fatti nell’ultimo mese: un test sui 10km su strada e un lavoro di ripetute da 2000 metri con recupero attivo di 1000 metri: per me niente male davvero.

Insomma, dal punto di vista cronometrico, posso davvero essere soddisfatto dei risultati ottenuti e la stessa cosa posso dire per la quantità di chilometri percorsi dal 1° di Gennaio ad oggi, che nonostante lo stop forzato di un mese, hanno comunque raggiunto i 4400km circa.

A questo punto non mi resta che augurami e augurarvi che il 2021 porti con se un po’ di serenità in più, ma soprattutto un po’ di quella normalità che tanto mi manca…

Buon Anno nuovo a tutti!!

venerdì 19 giugno 2020

Grand Prix Montagne Varesine 2020 – Mini circuito di cronoscalate

Finalmente si riparte!

A distanza di oltre 4 mesi (!!!) dall’ultimo post sul blog, oggi torno a “farmi vivo” per condividere coi lettori una buona notizia: anche se in modalità diversa da quanto eravamo abituati nell’era pre-Covid19, finalmente anche il mondo delle nostre amate gare podistiche riparte!

E’ infatti notizia delle ultime ore, che il Grand Prix Montagne Varesine 2020 si disputerà e sarà articolato in 6 prove a cronometro, interamente in salita.

Ecco di seguito date e tappe:

  • 12 Luglio: Voldomino-San Martino
  • 26 Luglio: Curiglia-Monteviasco
  • 2 Agosto: Vararo-Crocetta
  • 30 Agosto: Duno-Alpe Duno-San Martino
  • 6 Settembre: Cittiglio-Vararo
  • 20 Settembre: Sette Termini

Per tutte le altre informazioni, vi invito a visitare direttamente il sito ufficiale della manifestazione:
http://gpdellemontagnevaresine.altervista.org/gpmv-2020-cronoscalate-mini-circuito-corsa-montagna/

domenica 9 febbraio 2020

Mezza del castello - Vittuone (MI)

Dopo un mese di latitanza dai campi di battaglia, stamane sono tornato a spillare un pettorale alla canotta.
Per l’occasione ho scelto quello che ormai da diversi anni è uno dei miei appuntamenti fissi di inizio stagione: la “Mezza maratona del castello” di Vittuone.

Ancora una volta arrivo al giorno della gara un po’ così così, con la settimana appena trascorsa, che mi ha visto vittima dei consueti malanni di stagione…
Così, anche se non esattamente al 100%, prima delle 8.00  ero già a Vittuone con il mio bel pettorale tra le mani!

Mattinata gelida, col termometro inchiodato attorno allo zero e di conseguenza poca o nessuna voglia di uscire dal calduccio della zona del ritrovo…
Quindi riscaldamento ridotto al minimo sindacale, svestizione (brrrrrr…) ed eccomi schierato sulla linea di partenza.
Qualche attimo di trepidante attesa prima del canonico conto alla rovescia e alle 9.00 in punto ecco arrivare il via.

Parto “allegro”, passando al secondo chilometro in 6’40”.
Purtroppo i favoriti di giornata scappano subito via e io mi ritrovo completamente solo in 6a posizione a metà strada tra i battistrada e chi mi insegue…
Nonostante tutto, la strada scorre via senza troppi affanni almeno fino all’undicesimo chilometro, con parziali compresi tra i 3’27” e i 3’32” (passaggio al 10°km in 34’48”).
La situazione cambia radicalmente a partire dal dodicesimo chilometro, quando le energie sembrano essersi improvvisamente esaurite; i ritmi si alzano leggermente nei due chilometri successivi, per poi “esplodere” completamente del tutto da lì al traguardo.

Perdo posizioni e minuti…
…tagliando il traguardo in 1h15’57”, in 10a posizione assoluta e 2° di categoria. Bene, ma non benissimo.

CLASSIFICA MASCHILE: 1°Michele Belluschi - Grottini Team Recanati ASD (1h09’28”, 2° Arturo Ginosa -  Lolliauto ASD (1h09’39”), 3° Edward Young – Pod. Valchiusella (1h09’55”), 4° Loris Mandelli (1h10’40”), 5° Francesco Mascherpa (1h12’01”), 6° Andrea Gandini (1h14’41”), 7° Alessandro Rossetti (1h14’43”), 8° Andrea Erario (1h14’44”), 9° Tito Tiberti (1h14’48”), 10° Giuseppe Bollini (1h15’57”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Emanuela Mazzei – Urban Runners (1h21’51”), 2a Lorenza Banchetti – Urban Runners (1h23’34”), 3a Cinzia Cucchi – ASD Castelraider (1h27’20”), 4a Giovanna Terraneo (1h28’00”), 5a Silvia Santini (1h28’29”).

    

martedì 14 gennaio 2020

Nike Air Zoom Vomero 14: la video-recensione!

Settimana scorsa ho avuto il piacere di collaborare con Massi Milani, alla video-recensione per il suo canale You Tube, della Nike Vomero 14.
Nonostante un inconveniente alla scheda di memoria, che ha compromesso alcune riprese (tra cui quelle senz’altro spettacolari girate con il drone), Massi è comunque riuscito a tirar fuori un ottimo lavoro.
Spero che il filmato piaccia anche a voi e che possa tornarvi utile, se magari state valutando l’aquisto delle Vomero.
Buona Visione.

lunedì 6 gennaio 2020

Camminata dei presepi - Ammazzinverno Cavaglietto (NO)

E niente…
…ci ho preso gusto!
Così dopo la trasferta Domenicale a San Maurizio d’Opaglio, oggi è stata la volta di Cavaglietto.
Decisione maturata all’ultimo momento, ma che in realtà “covavo” già da ieri, visto che pur essendomi divertito, non ero molto soddisfatto della mia prestazione…

Stamane temperatura decisamente più rigida della passata giornata, tant’è che al mio arrivo il termometro dell’auto segna un bel -3°C.
No problema: mi rintano nel solito baretto adibito a punto di ritrovo, iscrizione, un buon caffè e qualche chiacchiera con vecchi e nuovi amici, che magari non servono a scaldare il fisico, ma l’animo quello si.

A circa tre quarti d’ora dal via, afferro il coraggio a due mani, svesto la giacca e via per un giro di ricognizione: ad attendermi un paesaggio bucolico, caratterizzato da campi completamente brinati e disseminati da pozze d’acqua cristallizzate dal gelo.
Ad ogni respiro il fiato sembra ghiacciarsi nei polmoni, mentre mani e piedi son talmente freddi, come debbano rompersi in mille pezzi da un momento all’altro.

Impiego circa 6km per “entrare in temperatura”, giusto il tempo di mollare felpa e calzoni lunghi in macchina, ed eccomi schierato al via.
Dopo la finta dello starter (!!!), alle 9.30 arriva il via vero e proprio!
Giro di lancio per le vie del paesello e dopo poche centinaia di metri eccoci nello sterrato campestre che caratterizzerà praticamente l’intera gara.

Mi ritrovo in testa affiancato dal giovane Fabio Falcioni e dal veterano Giuseppe Antonuccio, compagni d’avventura con cui condividerò praticamente l’intera corsa.
Io e Fabio ci alterniamo più volte a fare l’andatura, mentre Giuseppe un filo più in difficoltà, si limita a starci in scia perdendo e riguadagnando qualche metro, a seconda dell’andamento del percorso.

La svolta a circa un chilometro dall’arrivo, dove in un tratto particolarmente sconnesso, reso ancora più impegnativo a causa del terreno ghiacciato e durissimo, Fabio riesce a guadagnarmi una decina di metri…
Risbuchiamo su asfalto, dove non ci resta che riaffrontare in senso contrario, le poche centinaia di metri già percorse in partenza, fino ad arrivare al gonfiabile del traguardo.

Do fondo alle ultime energie, sia per provare a ricucire il gap che mi divide da Fabio, sia per evitare che Antonuccio che nel frattempo si è leggermente staccato, possa a sua volta rientrare sul sottoscritto.
Niente da fare: quei pochi metri che mi separano dal battistrada risulteranno incolmabili, relegandomi inesorabilmente al 2° posto finale.

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Fabio Falcioni – ASD Caddese (18’18”), 2° Giuseppe Bollini – Circuito Running (18’23”), 3° Giuseppe Antonuccio – GS Fulgor Pratosesia (18’28”), 4° Paolo Ballabio, 5° Marco Bellucco (18'37"), 6° Matteo Malatrasi.
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Sara Speroni – CUS Insubria, 2a Elena Platini – Circuito Running, 3a Monica Moia – ASD Bognanco, 4a Gabriella Gallo, 5a Virginia Bacchetta.

domenica 5 gennaio 2020

Corsa d’invervo - Ammazzinverno San Maurizio d’Opaglio (NO)

Il 2020 è iniziato già da ben 5 giorni e io non avevo ancora fatto una gara…
Così approfittando ancora una volta delle care vecchie Ammazzinverno Piemontesi, stamattina eccomi in quel di San Maurizio d’Opaglio, per la 1a edizione della “Corsa d’inverno”.

Giornata freddina, ma tutto sommato considerando il periodo neanche troppo; iscrizione nel classico baretto del paese e dopo un buon caffè, via per il riscaldamento.
Alla partenza manca più di mezz’ora, così scortato da Alessandro Lacqua, decido di fare un intero giro del tracciato: 5km tondi tondi, che disegnando un anello, ci porteranno a costeggiare la riva del caratteristico Lago d’Orta, con scorci davvero mozzafiato sulle montagne e sulla famosa isoletta di San Giulio: semplicemente stupendo!

Termino il riscaldamento con giusto il tempo di sfilarmi felpa e calzoni lunghi, prima di fiondarmi sulla linea di partenza, dove è praticamente ora di partire…
…3, 2, 1, si va!

Complice un primo chilometro per metà in discesa, stampo un parziale di 3’04”; nonostante tutto, davanti ho già Cristian Holler, Federico Poletti, Federico Pisani e Alessandro Lacqua.
Il secondo chilometro è un misto tra asfalto ghiacciato e sterrato umido, dove le carte si rimescolano un po’: Holler che conduceva le danze finisce di botto la benzina, Pisani ne approfitta e prende così la testa della corsa tallonato però a brevissima distanza dal terzetto di cui faccio parte con Poletti e Lacqua, mentre alle nostre spalle è uno scatenato Isaia Guglielmetti a cambiare marcia e mettersi a caccia del battistrada.

Nel frattempo siamo ormai al terzo chilometro, dove si abbandona la ciclabile che costeggia il lago, per prendere un bel sentiero a tornanti, che in circa 800 metri di ascesa ci riporterà verso l’abitato di San Maurizio.
Guglielmetti si è riportato su Pisani e assieme affrontano la salita, io invece sono sempre alle prese con Lacqua e Poletti, con cui mi scambio varie volte la posizione prima dello scollinamento.

Arriviamo all’ultimo chilometro, interamente su asfalto e caratterizzato da una serie di brevi e non troppo ripidi strappetti, che però a questo punto della gara e con una condizione non esattamente al top, mi mettono in difficoltà…
Così, mentre Guglielmetti stacca Pisani e si invola in solitaria verso la vittoria, io proprio sull’ultima salitella perdo quei dieci metri dal duo Lacqua-Poletti, che non mi permetteranno più di giocarmi il podio.

Chiudo la mia fatica al 5° posto, coprendo i 5km tondi tondi rilevati al mio GPS in 18’26”.
Poco soddisfatto di come sto girando negli ultimi mesi, ma oggi decisamente divertito e contento di esserci stato!

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Isaia Guglielmetti – GS Fulgor Pratosesia (17’32”), 2° Federico Pisani – Team AttivaSalute (17’41”), 3° Federico Poletti - GS Fulgor Pratosesia (18’18”), 4° Alessandro Lacqua (18’19”), 5° Giuseppe Bollini (18’26”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Elena Soffia – Maratoneti Cassano, 2a Gabriella Gallo – GS Castellania, 3a Virginia Bacchetta – GS Castellania, 4a Monia Falanga, 5a Giovanna Cerutti.