GARE 2021 CIRCUITO RUNNING

domenica 29 dicembre 2019

Tempo di bilanci e nuovi obiettivi…

Il 2019 volge ormai al termine e come ogni anno questo è il periodo in cui ci si guarda alle spalle, prima di immaginare nuovi orizzonti…

Io voltandomi vedo un anno che almeno fino a Giugno è stato ancora molto molto difficile per il sottoscritto; arrivavo da un 2018 disastroso e l’inizio del 2019 è stato tale e quale, con ancora tanti infortuni e una condizione fisica che non ne voleva sapere di riprendere quota.
Poi, anticipato da qualche timido segnale di ripresa, a partire da Luglio lo stato di forma è finalmente tornato a crescere e con lui, sono arrivati svariati buoni piazzamenti e alcune belle vittorie, come nella Curi par Sinagù di Busto Arsizio, nel Boia che trail di Besnate e nel Piede d’Oro a Cassano Magnago e Mercallo.

Condizione che mi ha sorretto almeno fino ai primi di Novembre, quando (forse per aver chiesto un po’ troppo al mio fisico ancora in parte debilitato dalla batosta del 2018) sono dovuto tornare a fare i conti con delle gambe pesanti e vuote…

Anche se l’anno non è certo stato uno dei migliori (…), ho sempre tenuto duro, senza mai mollare anche nei momenti più bui.
Così, nonostante acciacchi e qualche cocente delusione, alla fine in questi 12 mesi ho comunque macinato circa 4500km con oltre 35.000 metri di dislivello per un consumo totale di 255.000 calorie.

Un grazie alla mia società Circuito Running, al Team AttivaSalute e a tutti gli amici che mi hanno sostenuto e incitato!

E allora ciao ciao 2019 e benvenuto 2020, con la speranza che nonostante l’ennesima primavera in più sul groppone, possa ancora divertirmi e togliermi qualche soddisfazione…
…chissà.

Buon 2020 a tutti!!

domenica 22 dicembre 2019

Ammazzinverno - Trofeo Bar H - Invorio Superiore (NO)

In questo periodo non avevo intenzione di fare altre gare, ma quando in settimana per puro caso mi sono imbattuto nel calendario delle Ammazzinverno e ho visto che oggi era la volta della tappa di Invorio Superiore, si è subito insinuato in me il pensiero di presentarmi nel bel paesino del Vergante.
Questa è infatti una delle primissime tappe del circuito podistico invernale piemontese, che avevo corso ormai 10 anni fa.
I ricordi cominciavano ad esser pochi e sbiaditi…
…insomma era tempo di rinvigorirli un po’!

Così, dopo l’ennesima nottata di pioggia, alle 8.30 sotto un cielo ancora plumbeo, eccomi in zona ritrovo pronto (più o meno…) ad affrontare il durissimo tracciato di questa storica gara.
Come scrivevo, tracciato già molto impegnativo di suo, che oggi complice le copiose piogge dell’ultima settimana, si preannunciava essere ancor più ostico e insidioso…
A condire il tutto, una presenza davvero massiccia di ottimi corridori: probabilmente tutti i più forti della zona oltre a qualche “imbucato” arrivato come me dal vicino Varesotto!

Ore 9.30 dalla strada provinciale che taglia in due l’abitato arriva lo start.
Rimango subito intruppato e devo faticare non poco per risalire qualche posizione; a dettare il ritmo fin dal primo metro è Matteo Borgnolo, tallonato dal duo dei fratelli Guglielmetti, dal giovane Carlo Bottinelli e via via da tutto il serpentone di atleti.

Neanche un chilometro e sono già alle prese con quello che più mi preoccupava prima del via: un fondo campestre davvero difficile, dove più che correre, bisogna pensare a stare in piedi…
Così, come successo anche settimana scorsa a Gargallo, mentre nei tratti di salita e di piano riesco a difendermi decisamente bene, guadagnando perfino terreno su chi m'insegue e su chi mi precede, vado in grande difficoltà nelle discese…
…e oggi di discese ce ne sono diverse e decisamente tecniche oltre che molto scivolose!

Lotto a denti stretti, tanto che nei tratti meno pericolosi riesco sempre a riportarmi a ridosso di chi mi sta davanti; peccato che dopo una salita ci sia sempre una discesa, dove inevitabilmente torno a perdere (con gli interessi…) il terreno faticosamente guadagnato in piano e in salita.

Finalmente risbuco su asfalto, ultimo dentro fuori nelle viuzze del paese, prima di tornare nei pressi del Bar H e tagliare il traguardo.
Dopo 7,1km rilevati al mio GPS, il primo a presentarsi all’arrivo è Borgnolo che fa davvero un altro mestiere, rifilando circa un minuto e mezzo al 2° arrivato (!!!), mentre io concludo al 10° posto staccato di circa 20” dal podio.

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Matteo Borgnolo – Pro Sesto (26’04”), 2° Francesco Guglielmetti – G.S. Fulgor (27’42”), 3° Carlo Bottinelli – CUS Insubria (27’48”), 4° Claudio Guglielmetti, 5° Christian Arici, 6° Amin Dakhil, 7° Michele Fantoli, 8° Federico Poletti, 9° Edoardo Miazza, 10° Giuseppe Bollini (28’11”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Monica Moia – A.S.D. Bognanco, 2a Silvia Signini – Area libera coop ssd Borgomanero, 3a Monia Falanga – A.S. Amatori Sport, 4a Monica Coppo, 5a Giovanna Cerutti, 6a Virginia Bacchetta.

domenica 15 dicembre 2019

Il Trail di Eric il folletto - Gargallo (NO)

Dopo oltre un mese dall’ultima gara, nonostante la condizione non sia certo delle migliori, stamane sono tornato a spillare il pettorale alla canotta.
Per l’occasione ho scelto la suggestiva gara organizzata dalla mia società Circuito Running: “Il Trail di Eric il folletto”, che snodandosi interamente sulle colline che sovrastano i paesi di Gargallo e Soriso, offriva la possibilità di scegliere tra la distanza di 15,8km con 580mt D+ e quella di 21,7km con 980mt D+.

Ritiro del pettorale (per i 15,8km che già bastano e avanzano!), un buon caffè e via per un breve riscaldamento; ore 9.29 tutto è pronto per la partenza…
…3, 2, 1, si va!

Giusto un chilometro scarso per le vie del paese, prima di tuffarci nei boschi, dove l’aperitivo è subito un bel corso d’acqua da guadare con piedi a mollo.
Superato il torrente, il sentiero si impenna immediatamente tra chilate di fango e rimasugli di neve bagnata; sulle prime dure rampe della salita, vengo raggiunto e passato da Claudio Guglielmetti, Michele Fantoli, Salah Ouyat e Federico Poletti.
Mi accodo e seppur con un po’ di sofferenza, arrivo allo scollinamento posto attorno al 3°km sempre in compagnia del gruppetto sopra citato.

I problemi per me iniziano sulla prima discesa…
…so di non essere un trailer, tanto meno un discesista, con questo fondo poi dove ad ogni passo si rischia di scivolare, non ne parliamo…
Rispetto agli altri son davvero fermo, ed inevitabilmente mi ritrovo rapidamente staccato dai battistrada.
Attorno al 4°km la strada torna ad inerpicarsi bruscamente, fino a raggiungere attorno al 6°km la quota più elevata dell’intero percorso; allo scollinamento il distacco da chi mi precede è rimasto invariato: circa una cinquantina di metri, ma adesso un’altra discesa ben più lunga e insidiosa della precedente è lì ad attendermi…

Il rischio di finire a terra è troppo alto, rallento vistosamente con le sagome dei battistrada che si fanno sempre più lontane, fino a sparire dalla mia visuale…

Nel frattempo Fantoli e Guglielmetti hanno preso il percorso da 21,7km, quindi io mi trovo in 3a posizione sui 15,8km dietro ad Ouyat e Poletti.
Corro abbastanza bene fino attorno all’11°km, dove l’ennesima discesa scavezzacollo, mi fa perdere un’altra posizione in favore di Marco Deagostini…

Ultimi chilometri attraversando pratoni ghiacciati, un altro guado congela piedi e dulcis in fundo una salitazza asfaltata spezza gambe, prima di ripresentarmi presso il centro sportivo di Gargallo dove ad attendermi c’è il meritatissimo gonfiabile del traguardo.
Chiudo così la mia fatica al 4° posto assoluto, coprendo i 15,8km rilevati al mio GPS in 1h15’19”.

15,8KM
CLASSIFICA: 1° Salah Ouyat – Circuito Running (1h12’22”), 2° Marco Deagostini (1h12’36”), 3° Federico Poletti – G.S. Fulgor Pratosesia (1h13’07”), 4° Giuseppe Bollini – Circuito Running (1h15’19”).

21,7KM
CLASSIFICA: 1° Claudio Guglielmetti - G.S. Fulgor Pratosesia (1h48’51”), 2° Michele Fantoli – A.S.D. Caddese (1h49’21”), 3° Tommaso Marziani – A.S.D. Gravellona (1h54’48”).

Sapevo che questa non era certo una gara per me, ma mi sono comunque divertito ed è stata l’occasione per tornare a salutare un po’ di amici piemontesi, tra cui il mitico presidente Orfeo Pettinaroli!
Adesso me ne torno in letargo per un altro po’…

domenica 8 dicembre 2019

22° Giro Podistico del Varesotto: le date e le tappe 2020!

L’Atletica Casorate ha reso pubbliche le date e le tappe che faranno parte del prossimo Giro Podistico del Varesotto 2020.
Cinque gli appuntamenti che caratterizzeranno l’ormai classica manifestazione estiva di corse serali:

Tappa 1 – Venerdì 22 Maggio 2020 – Cardano al Campo (organizzazione a cura di C.C. Cardanese)

Tappa 2 -  Martedì 26 Maggio 2020 – Besnate   (org. G.S. Prealpino)

Tappa 3 – Venerdì 29 Maggio 2020 – Quinzano di Sumirago   (org. Runners Quinzano)

Tappa 4 – Giovedì 04 Giugno 2020 – Somma Lombardo   (org. Podistica Mezzanese)

Tappa 5 – Martedì 09 Giugno 2020 – Casorate Sempione   (org. Atletica Casorate)

Per tutte le altre informazioni e approfondimenti, vi rimando direttamente all’articolo di presentazione sul sito dell’Atletica Casorate..