Gare CIRCUITO RUNNING 2021

sabato 20 dicembre 2008

Cross della Valbossa - Crosio della Valle

P1000513Nel pomeriggio odierno a Crosio della Valle è andata in scena la terza tappa del Winter Challenge ed io dopo una sosta forzata di circa 20 giorni, sono stato indeciso fino all'ultimo se correrla o meno; alla fine ha vinto la voglia di correre e di cercare di lasciarmi alle spalle l'infortunio!

Pertanto, con un piede non ancora del tutto a posto e una condizione non certo smagliante, mi sono presentato sul prato antistante al salumificio Colombo, attrezzato di tutto punto: oggi avevo anche le mie nuove scarpette chiodate da rodare! Appena arrivato ho cominciato ad incrociare un sacco di facce conosciute che fra una pacca sulle spalle e qualche parola di incoraggiamento, hanno contribuito a fugare anche gli ultimi dubbi che ancora mi ronzavano in testa; mi son detto: "oggi corro e basta!!"

Calzo le mie nuove scarpette e in men che non si dica sono già nel bel mezzo del circuito per il riscaldamento. Nonostante le copiose precipitazioni di questi ultimi giorni il terreno è comunque abbastanza compatto e molto meno pesante di quanto mi potessi aspettare; il tracciato è esattamente lo stesso della passata edizione, caratterizzato da una seconda parte molto dura, con delle rive in successione che spezzano il ritmo. Il circuito va ripetuto 2 volte per un kilometraggio complessivo rilevato al GPS di 5,9km.

 P1000514   P1000529

La partenza arriva alle 15.00 precise, il plotone di circa 200 partecipanti parte a razzo; il primo 1000 lo corro bene, ma visto lo stop da cui arrivo so che potrei accusare delle difficoltà nella seconda parte di gara. Stringo i denti e nonostante la fatica riesco a tenere abbastanza bene fino alla fine, senza perdere posizioni come temevo. Sono 43° coprendo il tracciato in 22'46"; certo niente di eccezzionale, ma considerando le premesse, alla fine posso ritenermi soddisfatto!! La gara è vinta da Paolo Finesso che oggi è sembrato di un'altra categoria rispetto a tutti gli altri, al 2° posto Matteo Salvioni e 3° Alessandro Valli. In campo femminile è Cristina Clerici a imporsi, relegando al 2° posto Silvia Murgia e al 3° Ilaria Bianchi. Ecco >>>l'ordine d'arrivo<<< completo.

A questo punto non mi resta che fare gli auguri di buone feste a tutti e rinnovare l'appuntamento per l'ultima tappa del Winter Challenge che si terrà il 25 Gennaio 2009 a Cittiglio: il cross del Vallone.

giovedì 4 dicembre 2008

Aiaiaiaiai....

fasciteplantare Purtroppo, dopo un anno intenso dal punto di vista degli allenamenti e delle competizioni, sono costretto a fermarmi...  e' ormai più di una settimana che non sto correndo, e probabilmente non se ne parlerà fino al 2009...

Il problema è il piede dx, che dopo l'ennesimo allenamento di qualità fatto in pista, ha iniziato a farmi male; il dolore è localizzato nella pianta a livello del mediopiede e lo avverto nel momento in cui vado a caricare il peso del corpo per fare un passo. E' un dolore molto acuto e ho notato che è più accentuato nelle prime ore della mattinata, appena dopo essermi alzato dal letto.

I sintomi mi portano a pensare che potrebbe trattarsi di una fascite plantare distale... se così fosse, l'unica cura è il riposo assoluto per almeno 6/8 settimane. Quindi, con grande rammarico niente allenamenti e niente gare di cross,  con la speranza che il problema possa rientrare il prima possibile, perchè non poter correre mi pesa davvero tantissimo...

domenica 30 novembre 2008

Premiazione atleti piede d'oro anno 2008

assegno Stamattina a Varese, una giornata piuttosto uggiosa e fredda ha accolto gli atleti del piede d'oro, fortunatamente per premiarli e non per farli correre!

L'appuntamento era fissato per le 9.30 presso il salone Estense del comune; occasione ideale per rivedere i tanti amici e compagni di corsa di un intero anno, nonchè per gli organizzatori di dimostrare ancora una volta che quando le cose si fanno con passione i risultati non possono che essere ottimi.

E allora spazio per tutti, a partire dai più piccini fino ad arrivare agli over 60, tutti premiati con un bel quadretto ricordo, dove era riportato il nome dell'atleta, la categoria di appartenenza e naturalmente il piazzamento (>>>QUI<<< trovate l'elenco di tutti i premiati). Fra le premiazioni delle varie categorie non sono stati trascurati gli atleti disabili dell'istituto Sacra Famiglia di Cocquio premiati con tanto di medaglia. La loro premiazione  è stata inoltre accompagnata dalla donazione di un assegno di 1000€ che gli organizzatori PSV hanno consegnato nelle mani del presidente dell'istituto.

Per quanto riguarda me, dopo un anno di corse in giro per la provincia, mi sono conquistato il 2° gradino del podio della categoria "uomini 22-32 anni" alle spalle di Daniele Colasurdo e davanti a Simone Prina; mentre stringevo tra le mani il mio ambito riconoscimento, ripensavo a tutte le gare fatte, a tutte le persone conosciute e a tutti i bei momenti trascorsi: grazie PSV!!

 podio U22-32  i premi

sabato 15 novembre 2008

Cross del laghetto - Cadrezzate

PB150620 Neanche il tempo di rifiatare dopo l'ultima tappa del piede d'oro di domenica scorsa, ed eccomi già alle prese con una nuova avventura. Oggi Cadrezzate è stato teatro della prima delle 4 prove del "Winter Challenge 2008/2009", valevole per il campionato provinciale di cross corto. Dopo una settimana in cui le piogge l'hanno fatta da padrona, finalmente una giornata splendida con il cielo completamente terso e una temperatura più che gradevole.

Quest'anno la formula è stata rivista rispetto all'anno scorso, non tanto nella sostanza ma più che altro nella forma: infatti sono rimaste le 4 prove come nella precedente edizione, è rimasta la classifica generale per chi parteciperà a tutte le gare, ma le iscrizioni sono state esclusivamente per atleti tesserati Fidal. Devo dire, che la scelta giusta o sbagliata che sia, sicuramente non ha avuto un buon esordio: il numero dei partecipanti mi è sembrato inferiore rispetto all'ultima edizione, inoltre le cose non sono funzionate esattamente a dovere. All'orario prestabilito per la partenza il medico fidal che doveva essere presente durante la gara non era ancora arrivato...  Pertanto il giudice fidal si rifiutava di dare il via...  dopo un breve tergiversare gli organizzatori hanno deciso di far cominciare lo stesso la prova "abortendo" di fatto l'omologazione fidal. In questa circostanza, bene gli organizzatori che si son presi la responsabilità di dare comunque lo start, male invece la fidal che ancora una volta ha dimostrato scarsa serietà. Altro aspetto dove penso si sia fatto un passo indietro, riguarda il rilevamento delle posizioni e dei tempi: sempre facendo riferimento alla scorsa edizione, questa operazione era affidata ai cronometristi Champiochip, che avvalendosi dei chip elettronici garantivano precisione e affidabilità; oggi si è tornati al rilevamento manuale.

   PB150610      PB150611

Ma veniamo alla gara vera e propria: il tracciato è identico all'anno scorso con un percorso da ripetere 2 volte, ricavato nei prati che si trovano dietro al campo sportivo di Cadrezzate. Nonostante la bella giornata, nelle zone d'ombra il terreno è completamente zuppo d'acqua e l'erba abbastanza alta rende difficile l'avanzamento. Il 1°km è veloce, ma conoscendo il resto del tracciato e la difficoltà di queste prove, so che non bisogna farsi prendere la mano. Il 2° km è infatti più difficile: terreno più pesante con l'erba che mista all'acqua ricorda tanto una risaia, e una bella riva in salita da fare tutta d' un fiato; breve discesina e tratto pianeggiante che riporta verso la partenza passando attraverso un campo di granoturco. Si inizia il secondo giro, la stanchezza comincia a farsi sentire e i tempi al km si dilatano di qualche secondo rispetto al giro precedente. Arrivo al traguardo posto proprio a fianco del campo da calcio, con il tempo di 18'10" necessario per coprire i 4,75km rilevati al GPS; la mia posizione assoluta dovrebbe essere intorno alla 35^ (purtroppo non c'era modo di saperlo...), mentre fra gli atleti di classifica mi sono piazzato al 25° posto. Gara vinta dal solito Oukhrid, 2° una promessa dell'atletica italiana Francois Marzetta e a chiudere il podio un altro marocchino Nader Rahhal; in campo femminile vittoria di una pimpante Sara Speroni, 2^ una sempre in forma Silvia Murgia e 3^ la dominatrice della passata edizione Ilaria Bianchi.

In conclusione una bella giornata, un bel percorso, ottimo ristoro con torte e vin brulè, maglietta tecnica commemorativa per tutti gli iscritti al circuito, ma  purtroppo la sensazione che nonostante l' anno in più di anzianità della manifestazione, l'organizzazione sia stata meno brillante dell'ultima volta che avevo corso per i prati di Cadrezzate.

Appuntamento al 6 Dicembre a Cuvio presso la tessitura Mascioni per la 2^ prova del Winter Challenge.


domenica 9 novembre 2008

Caminava dei sass - Mercallo

2008mercallo Era l’ormai lontano 17 Febbraio, quando “posseduto” da un’irrefrenabile voglia di gareggiare, mi ero iscritto alla prima tappa del circuito piede d’oro. Le 34 gare inserite nel calendario mi sembravano una cosa impossibile da fare tutte e la fine fissata a Novembre pareva essere talmente lontana da non arrivare mai… invece oggi a Mercallo è andato in scena l’ultima tappa del PSV 2008 e io posso dire con grande soddisfazione di avere sempre “timbrato il cartellino” senza averne persa neanche una!!!!

E’ incredibile come di settimana in settimana sono stato costretto a spostare sempre più in alto il mio giudizio sulla difficoltà delle varie tappe. Il pensiero ricorrente alla fine di ogni gara è sempre stato lo stesso: “oggi è stata durissima! Probabilmente uno dei tracciati più difficili di sempre….”

Altimetria - Caminava dei sass - Mercallo La prova odierna non ha fatto certo eccezione! Non un metro di piano, quasi tutto bosco con il terreno reso pesante dalle piogge della settimana. Partenza a ritmo tranquillo dalla piazza principale del paese; circa 500mt. e la strada comincia ad impennarsi. I primi 3km sono completamente in ascesa, poi è un susseguirsi di su e giù che ti tagliano le gambe. In salita patisco sempre molto, non è certo il mio terreno congeniale inoltre oggi sono più in crisi del solito… Fortunatamente dopo la salita c’è sempre la discesa! Mi butto a capofitto, il sentiero è molto ripido pieno di sassi, radici e foglie: c’è da stare molto attenti! Riesco a riportarmi su un terzetto di atleti che mi precede, e dopo una breve sosta in coda mi porto al comando incrementando l’andatura e staccando quasi subito i compagni d’avventura. Risbuco sull’asfalto, 500mt. e sono al traguardo.

Riesco a concludere al 13° posto assoluto e 2° di categoria coprendo gli 8,5km rilevati al GPS in 39’ netti. La gara è vinta in volata dal fenomeno Oukhrid, 2° il connazionale Nader Rahhal e 3° un ottimo Ivan Breda. Oggi sono poco soddisfatto della mia prova che non è stata brillante, anzi tutt'altro... in salita sono stato sempre in grande affanno non riuscendo mai a trovare il giusto ritmo: sicuramente le salite sono uno degli aspetti su cui dovrò lavorare un po’ per cercare di migliorarmi.

Con il piede d'oro non resta che l'appuntamento di Domenica 30 Novembre in comune a Varese per le premiazioni finali (>>>classifica generale<<<), mentre Sabato prossimo sarò già impegnato con la prima tappa del Winter Challenge: ci vediamo a Cadrezzate per il "cross del laghetto".

domenica 2 novembre 2008

Camminiamo insieme - Cocquio Trevisago

LG6M4597 Stamattina sono andato a Cocquio, per prendere parte alla 33^ tappa del piede d'oro organizzata dal team Di-Bi, dal comune di Cocquio e dall'amico Davide-Fiurash: che faticaccia!!!!!

La gara rientrava per la prima volta nel circuito del piede d'oro, nonostante fosse ormai alla sua 6^ edizione e presentava 2 tracciati: uno più lungo e uno più corto studiato appositamente per permettere anche a persone disabili in carrozzina di poterlo percorrere senza problemi. Altra nota positiva da segnalare, il ricavato della manifestazione andrà interamente in beneficienza all'istituto Sacra Famiglia di Cocquio da dove la corsa prendeva il via e terminava.

Ma veniamo alla gara vera e propria: si parte alle 9.30 circa, con qualche minuto di ritardo perchè come al solito gli organizzatori prima di dare il via han tentato in maniera del tutto invana di far indietreggiare il serpentone di podisti di qualche metro... niente da fare! Arriva lo sparo, i primi 500mt. sono un pò "angusti" con strettoie e qualche macchina parcheggiata in posti dove forse era meglio non farle mettere. Sento da subito che le gambe non girano come dovrebbero, inoltre ho un ginocchio che da qualche giorno mi fa male; passa il 1° km, ho già scordato il ginocchio e mi concentro sulla salitaAltimetria Camminiamo insieme - Cocquio che sta per iniziare. Durissima! A metà circa c'è anche una bella scalinata che fra l'umidità e le foglie cadute è molto viscida. Finisco la scala e con le gambe completamente imballate cerco di rilanciare l'andatura, ma la strada continua a salire e le pendenze sono anche peggio di prima!! Non posso fare altro che alternare dei tratti di corsa ad altri dove mi devo accontentare di camminare... In salita mi superano almeno 10 persone, ma finalmente si scollina e ci si butta in discesa. LG6M4841 Stando sempre attenti a non fare scivoloni sulle foglie cerco di recuperare qualche posizione, ed effettivamente nei km successivi che mi riportano verso il traguardo riesco a lasciarmi alle spalle 4 atleti che mi precedevano. Sono 13° assoluto e 2° di categoria, coprendo gli 8,3km rilevati al Gps in 33'20", la gara è vinta da un sempre più in forma Nader Rahhal, 2° il mai domo Massimo Lucchina e 3° Paolo Bassetto. Direi di non aver scordato niente, o forse si.... il mio ginocchio: aiaiai che male!!

Percorso bello, organizzazione curata, maglietta ricordo per tutti e la felicità sul volto di tante persone meno fortunate di me che oggi con le loro carrozzine hanno potuto prendere parte alla festa! Forse l'unica cosa da rivedere per le prossime edizioni potrebbe essere la zona della partenza, che mi è sembrata un pò sottodimensionata per accogliere tutti i partecipanti.

Appuntamento a settimana prossima in quel di Mercallo per l'ultima tappa PSV denominata Caminava dei sass.

domenica 26 ottobre 2008

Camminata Alpina - Cardana di Besozzo

DIGITAL CAMERA     Oggi una splendida giornata di sole ha accompagnato una riuscitissima manifestazione sportiva, giunta ormai alla sua 31^ edizione: la camminata alpina di Cardana.

Temperatura mite, complice anche il cambio dall'ora legale a quella solare scattato nella notte che ci ha fatto guadagnare un'ora di sole in più; nutrita come sempre la partecipazione di podisti, che alle 8.30 avevano già invaso le strade della piccola frazione di Besozzo.

Ore 9, partenza. I primi 2km sono su asfalto, il 1° è un falsopiano in salita che percorro quasi da battistrada non fosse per la fuga solitaria di Ivan Breda che mirava al primo traguardo volante, ma dal 2°km si inizia a fare sul serio con la strada che s'impenna in maniera decisa. Il marocchino Nader prende l'iniziativa e a poco a poco guadagna terreno; il gruppetto si mette in fila indiana e si sfilaccia un poco, io riesco a scollinare intorno all'8^ posizione. Da qui in poi sarà un alternarsi tra boschi e prati che in alcuni tratti mi ricordano tanto le gare di cross. Si inizia a scendere, si transita nei pressi della partenza ma stavolta invece di salire si scende ancora; purtroppo quando si scende prima o poi bisogna risalire....  Arrivo all'ultimo km e sono in compagnia di un gruppetto formato da 4 atleti; a circa 500mt. dal traguardo la strada torna a salire in maniera violenta, non riesco a tenere il passo di 2 dei 4 corridori che erano con me, e non posso fare altro che vederli tagliare il traguardo pochi secondi prima del mio arrivo.

Sono 11° assoluto e 2° di categoria, coprendo i 9,1km rilevati al GPS in 35'37". La gara è vinta da Nader Rahhal, 2° uno straordinario Colasurdo Daniele (il mio avversario di categoria) che quest'anno per la prima volta sale sul podio, 3° un sempre in forma Manuel Beltrami.

    La premiazione      Il premio

Davvero un bel tracciato, forse uno dei più belli insieme a quello della scorsa settimana, ottima organizzazione da parte del gruppo alpini di Cardana, e premio anche per me. A proposito di premio, quello di oggi merita una menzione particolare: un cappone da oltre 3kg e una bottiglia di ottimo Merlot. Grazie Alpini!!!

Appuntamento a settimana prossima a Cocquio  per la penultima tappa PSV denominata >>>Camminiamo insieme<<<.

domenica 19 ottobre 2008

Stracascine - Albizzate

La salita al castello

Fra una gara e un allenamento, anche quest'anno è arrivata la Stracascine: la mia gara di casa! Oggi avevo 2 obiettivi: il primo era di difendere il titolo di "Albizzatese più veloce" conquistato nella scorsa edizione e il secondo di rientrare nei primi 30 assoluti, anche se sapevo che non sarebbe stata  cosa semplice, dato che con i ricchi premi messi in palio (500€ per il 1° uomo e 310€ per la 1^ donna) la concorrenza è davvero molto agguerrita, con top runners che arrivano un pò da tutte le parti della provincia e non solo....

Luked, Mario ed io Stamattina dopo aver aspettato sotto casa 2 amici (Luked e Mario) con cui avevo appuntamento, ci siam recati tutti e 3 verso il ritrovo per le iscrizioni e per iniziare un pò di riscaldamento. Mentre stavo comunicando i miei dati per l'iscrizione all'amico Fiorenzo dell'atletica Verbano nonchè Albizzatese come me, ho notato un ragazzo che si stava iscrivendo anche lui come residente ad Albizzate; non so per quale arcano motivo ha subito attirato la mia attenzione, facendomelo includere assieme a Fiorenzo nella lista dei concorrenti da tener d'occhio...

La premiazione Ore 9.30, ad un orario abbastanza insolito per le gare del piede d'oro, arriva lo sparo; parto velocissimo (forse troppo..) per cercare di non perdere di vista il ragazzo che avevo notato in fase d'iscrizione, il mio Garmin suona il 1° km: 3'20". Entriamo nel bosco, la strada inizia ad impennarsi, passaggio nei pressi della cascina Mirasole, continuo a spingere, ma il mio punto di riferimento la davanti non perde un colpo. Sbuchiamo nei pressi di Menzago, appena 2/300mt di asfalto e Altimetria Stracascine nuovamente nel bosco, costeggiando il laghetto del paese per poi scendere nuovamente nel territorio Albizzatese e passare a fianco alla cascina Mora: siamo circa al 6°km, è qui che vedo il mio "diretto avversario" andare un pò in difficoltà; lo raggiungo, lo affianco e sento il suo respiro affannoso. Continuo imperterrito con il mio ritmo e sento i suoi passi farsi sempre più lontani... Adesso non devo mollare! Continuo la mia azione e nel giro di poco mi ritrovo già al parco "la Fornace", proseguo sbucando sulla strada in discesa che porta verso la statale e l'ultima asperità di giornata: la salita al castello di Albizzate. In discesa vengo raggiunto e superato da un podista del gruppo Osa Saronno; fra me e me penso: "questo me lo cucino sulla salita del castello...". Invece purtroppo anche per  me le energie cominciano a scarseggiare, e pur tornandogli sotto, non riesco più a risuperarlo...

Il meritato bacio Sono al traguardo, mi consegnano il biglietto con l'ordine d'arrivo e riporta il numero 30: il 2° obietivo è centrato! neanche il tempo di connettere e vedo il tavolo dove stanno aspettando il 1° Albizzatese: sono io! anche il mio 1° obiettivo è centrato! Il mio tempo finale necessario a coprire i 10,1km rilevati al GPS è stato di 39'10". Da li a poco arriva anche il ragazzo con cui ho duellato almeno fino alla cascina Mora, è 36° staccato di circa 50" dal sottoscritto. Lo saluto e mi congratulo con lui per l'ottima gara; un pò più staccato un altro giovane ragazzo a chiudere il podio riguardante gli Albizzatesi, leggermente più attardato il 4°: l'amico Fiorenzo.

La gara che ha contato oltre 900 partecipanti, neanche a dirlo è stata vinta da Lhoussain Oukhrid con il tempo di 33'40", 2° un altro marocchino Salah Ouyat e 3° il sempre pimpante Marco Brambilla. Anche oggi in campo femminile da segnalare la presenza di 2 fortissime atlete: la vincitrice di giornata Nadia Ejjafini dal Marocco che ha chiuso con il tempo stratosferico di 36'41" e Fatna Maraoui nazionale Italiana (anche se di origini Marocchine) giunta al secondo posto con un crono di 38'35".

Giornata bellissima, tracciato stupendo, organizzazione davvero curata, centrati 2 obiettivi su 2 e bacio dalle 2 miss: meglio di così oggi era difficile fare!!!!!!!

Ci si vede settimana prossima per la terzultima tappa del piede d'oro a Cardana di Besozzo: la 31^ Camminata Alpina.

domenica 12 ottobre 2008

Cross country dei 7 campanili - Cavaria

7 campanili Non c'è che dire, la 7 campanili ha davvero un fascino particolare, che va ben oltre al semplice fatto che il percorso sia molto bello e caratteristico; sarà che è una corsa che si svolge ormai dal 1914, sarà che è molto rinomata e non solo in provincia di Varese, sarà per il suo sviluppo kilometrico abbastanza insolito a metà fra una 10km e una mezza, ma sta di fatto che ogni anno attira un gran numero di corridori: oggi record della manifestazione, con la bellezza di 1446 partenti!! Fra le tante facce note, quella di Fiurash che ho conosciuto di persona, il duo di onemarathonforcapasso Antonio & Arturo, Massimo-scheggia97, Rob_Vielmi che ho spronato a pochi metri dal traguardo e tanti altri!!

7 campanili Il tracciato è variato leggermente rispetto all'anno scorso, risultando più corto di circa 500mt. ma con una bella asperità in più da scalare nei pressi del campanile di Premezzo; per il resto tutto uguale agli altri anni: partenza a pochi metri dall'oratorio di Cavaria, un primo giro sotto il campanile del paese e poi via dritti verso la prima scalinata che sale a S.Stefano. Anche qui si passa chiaramente sotto il campanile per poi tuffarsi nella discesa che in circa 300mt. porta ai piedi della salita che sale verso Oggiona. Passaggio nei pressi della chiesa e via più veloci che si può verso il 6°km e la seconda scalinata della giornata, quella che dalla statale porta esattamente sotto il 4° campanile: quello di Orago. Circa un altro paio di km e passiamo a fianco al campanile di Jerago, piccolo strappo in salita prima di entrare nell'unico tratto a fondo boschivo del percorso. Da qui dopo aver corso un paio di km nel bosco si affronta da prima una discesa ripidissima, e in successione la salita inedita di cui parlavo in precedenza che sbuca proprio sotto al campanile di Premezzo. Ok manca solo il campanile di Cajello! Passato anche questo si risale verso Cavaria, nuovo passaggio sotto il suo campanile e arrivo dentro all'oratorio.

DSC_4752 La mia gara tolto l'inizio un pò convulso è stata abbastanza regolare senza alcuna flessione, anzi negli ultimi 2km son riuscito ancora a cambiare passo superando 3 podisti che mi precedevano. Direte: "sarai soddisfatto!" ....solo in parte! E' vero che alla fine son riuscito ad arrivare 31° assoluto e 2° di categoria coprendo i 15,2km rilevati al GPS con il crono di 58'46", ma è anche vero che a causa di una partenza  non propriamente "ottimale" mi è rimasto un po' di amaro in bocca: arrivato nei pressi dello start un quarto d'ora prima, mi son trovato davanti almeno 400 persone... così dal momento in cui hanno sparato il colpo di pistola a quello in cui sono riuscito a muovermi son passati una 30ina di secondi, senza contare il tempo perso nel  primo km per cercare di divincolarmi in mezzo a gente che andava la metà di me... Nelle prime file ho visto runners con cui di solito me la gioco, ma quando regali almeno un minuto in partenza a gente che va più o meno al tuo passo è quasi impossibile riuscire poi a rientrare! Vabbè pace.

La gara è stata vinta da uno straordinario Lhoussain Oukhrid, secondo Rached Amor e terzo Marco Brambilla. Da segnalare inoltre la vittoria in campo femminile della campionessa OKayo Margaret che in carriera vanta alcune vittorie in maratone molto prestigiose quali quella di New York, Londra, Milano e Boston (con un personale sulla distanza di 2h 21'!!!!!)

Questi i miei tempi al km e l'altimetria del percorso:

   tempi al km 7 campanili    Altimetria 7 campanili

Tutto molto bello, l'unica nota negativa che mi sento di segnalare agli organizzatori è rivolta alla partenza sicuramente da rivedere: non si può far partire una gara con oltre 1400 iscritti in una "stradina" larga si e no 2mt!!  

Appuntamento a settimana prossima per un'altra gran bella gara del calendario PSV (per me la più bella!): la stracascine.

domenica 5 ottobre 2008

Su par ul sass - Besozzo

Numerosi anche stamattina i podisti che accolti a Besozzo da una bella giornata di sole (anche se piuttosto fresca) hanno dato vita alla tappa n°29 del piede d'oro: "su par ul sass".

L'inizio    ...e la fine    Il ristoro!

Percorso davvero impegnativo, quasi interamente su asfalto; partenza davanti al comune di Besozzo subito in salita, poi circa 3-4 km dove fra salitelle e discese non si corre un metro di piano... circa a metà percorso arriva la caratteristica scalinata "dul sass" non lunghissima, ma che ti rimane nelle gambe... finita la scalinata si ripassa nei pressi del comune imboccando una strada che si inerpica in salita per circa 2km (sembra davvero non finire mai...), poi al 7°km una volta scollinati non resta che buttarsi in discesa fino all'arrivo.

L'arrivo Purtroppo anche oggi non ero in una delle mie giornate migliori, probabilmente sono un po' in fase calante e in alcuni tratti ho faticato davvero molto... troppo!! Direi di aver proprio bisogno di ricaricare le batterie!! Comunque stringendo i denti riesco a concludere la mia gara al 17° posto assoluto e 2° di categoria, coprendo gli 8,65km rilevati al GPS in 33'34". Come al solito i 9,2 km dichiarati sul volantino non erano molto esatti e questo probabilmente mi è costato qualche posizione dato che pensando che mancassero ancora 500mt e oltre mi son fatto passare da 2 podisti proprio a pochi metri dal traguardo... Gara vinta dal marocchino Lhoussain Oukhrid, piazza d'onore per il connazionale Nader Rahhal e 3° gradino del podio per Bonelli.

Voto 9 all'organizzazione (Team DiBi): non gli do 10 solo perchè il kilometraggio era impreciso, ma tutto il resto mi è sembrato davvero molto ben curato; bel percorso, ottimo ristoro con tanto di pizza e come ultima chicca dei pratici calzoncini (fuseaux) in regalo a tutti gli iscritti senza alcun sovraprezzo.

Ci si vede Domenica prossima per una competizione davvero storica: il >>>Cross Country dei 7 campanili<<<.

sabato 4 ottobre 2008

Torna il Winter Challenge!!

winter challenge

 

Ebbene si! anche quest'anno torna il Winter Challenge! Quest'edizione sarà omologata Fidal e valevole come campionato provinciale di cross corto. Sempre 4 prove, come lo scorso anno anche se è sparita la tappa di Brinzio per lasciar spazio a quella di Cittiglio.

Appuntamento per la prima prova Sabato 15 Novembre a Cadrezzate.

Questo il >>>volantino<<< in formato pdf con il modulo per l'iscrizione.

domenica 28 settembre 2008

Camminata Alpina - Leggiuno

Stamattina era uno di quei dì in cui appena sceso dal letto ho capito subito che non sarebbe stata giornata... Comunque in barba alle sensazioni, mi sono preparato come ogni Domenica mattina da ormai 8 mesi a questa parte, e mi sono messo per strada con destinazione Leggiuno.

Arrivato sul posto mi dirigo verso il banchetto delle iscrizioni dove incontro un po' di facce note; come sempre mi intrattengo volentieri per fare 4 chiacchiere, ma nonostante mi sforzi di raccogliere qualche informazione utile su quello che mi aspetterà da li a poco, nessuno conosce bene il percorso, essendo questo inedito rispetto all'anno scorso. Niente di male, s'improvviserà.   

Altimetria Camminata Alpina - Leggiuno Ore 9, si parte. Il tracciato si dimostra fin da subito molto tosto e nei kilometri successivi non cambia certo registro: un susseguirsi quasi interminabile di salite e discese anche molto tecniche dove l'infortunio è sempre dietro l'angolo (o meglio fra i sassi!!!). Personalmente faccio rientrare il tracciato odierno fra i più difficili del circuito PSV. 

Tempi al km - Leggiuno La mia gara è stata un pò in affanno fin dai primi metri, poi una volta riuscito a prendere il ritmo (cosa non semplice su questo percorso) ho cercato di tenere fino in fondo; purtroppo intorno al 7° km ho avuto una piccola flessione e il terzetto di atleti che mi precedeva di circa 20/30mt. è riuscito a distanziarmi di quel tanto che è bastato per non farmi più rientrare su di loro. Alla fine considerando la mia condizione che oggi non era propriamente ottimale e la difficoltà del tracciato, riesco comunque a chiudere al 15° posto assoluto e 2° di categoria, coprendo i 9,95km rilevati al GPS in 39'46".

Piccolo anedotto: al 2°km nel bosco, alzando la testa vedo una canotta gialla fra le piante... chi è? Guardo meglio: è Oukrhid che sta facendo pipì!!!!!! In un attimo lo vedo "ripartire a fionda", superandomi a una velocità per me davvero impossibile... Bè indovinate un pò chi ha vinto oggi...  Proprio lui! 1° Lhoussain Oukrhid, altra categoria rispetto a tutti gli altri; 2° e 3° i due connazionali del Marocco Belfakir e Nader Rahhal.

Bella gara, tanta gente come al solito e ristoro finale con tanto di coppetta di tiramisù davvero ottima!!

Appuntamento a settimana prossima con la tappa n°29 del piede d'oro a Besozzo, denominata "Su par ul sass" (un nome un programma...).

domenica 21 settembre 2008

Giro della Lagozza - Besnate

Anche la tappa di Besnate l'abbiam portata a casa! La giornata si presenta abbastanza coperta e con una temperatura che di prima mattina è abbastanza frizzantina per il periodo in cui siamo, ma in ogni caso senza pioggia. L'affluenza di podisti è davvero massiccia, così a occhio posso stimare almeno 600 persone.

Come al solito arrivo con tutta calma, vado a iscrivermi e scambio 4 chiacchiere con i vari amici che man mano incontro lungo la strada; mi cambio e appena tolta la tuta e rimasto in canotta e pantaloncini non posso far altro che iniziare a far riscaldamento proprio a causa della temperatura ormai non più estiva...

Tempi al km - Giro della Lagozza Arriva l'ora dello sparo, il 1°km è interamente su asfalto nelle vie limitrofe alla partenza, poi ci si tuffa nei boschi che ci accompagneranno per quasi tutta la gara. Fino al 7°km il tracciato è davvero veloce, quasi tutto pianeggiante attraverso il parco Lagozza, gli allevamenti e le fattorie di Centenate, fino a sbucare nei pressi di Crugnola. Breve tratto (non più di 200mt) su strada asfaltata prima di rientrare nello sterrato, dove da li a poco affronteremo le asperità di giornata; prima una salita abbastanza dura ma non troppo lunga posta all'inizio dell'8°km, un pò di discesa e al 9°km altra salita, meno dura della precedente ma più lunga e più costante. Finalmente si arriva all'ultimo km, cerco di finire in progressione coprendo gli ultimi 1000mt in 3'28" chiudendo la mia prova al 17° posto assoluto e 2° di categoria con il tempo complessivo di 37'39" alla media di 3'45"/km.

La gara era dichiarata di 10km, e forse per la prima volta da quando corro il piede d'oro il GPS mi ha indicato uno sviluppo pressochè identico: 10,02. Per la cronaca la gara è stata vinta dal marocchino Belfakir, al secondo posto il connazionale Nader Rahhal e a chiudere il podio Scarton Emiliano.

Purtroppo non riesco a rientrare nei premiati... oggi l'ultimo premio a disposizione è per il 15° arrivato... ma sono comunque soddisfatto della mia gara e del mio crono, considerato poi che tra me è la decima piazza ci sono circa 30" di divario: davvero un niente!

Bel percorso, buona organizzazione e tanta gente felice di correre! Ci si vede settimana prossima a Leggiuno per la "camminata alpina" valevole come tappa n°28 del piede d'oro.

domenica 14 settembre 2008

Caminava tra campagna e brughera - Somma Lombardo

Le premiazioni Stamattina ero ancora nel mio lettuccio a sonnecchiare, quando ad un tratto sono stato svegliato da un improvviso scroscio d'acqua: pioveva a dirotto. Non era ancora suonata la sveglia e già avevo voglia di spegnerla e di girarmi dall'altra parte....

Trovata la forza di uscire dal tepore del mio "letargo", mi son preparato e mi sono messo in strada per raggiungere Somma Lombardo, dove a breve avrebbe preso il via la tappa n°26 del piede d'oro.

Oggi so che sarà difficile "portare a casa qualcosa": l'organizzazione ha previsto premi solo per i primi 10 assoluti. Ma andiamo con ordine.

Questa corsa l'avevo già fatta l'anno scorso, ma prima di partire facendo un breve giro di ricognizione vedo che il finale è sicuramente diverso da quello che ricordavo; termino il riscaldamento, giusto il tempo di posizionarmi sulla linea di partenza e lo starter apre le ostilità.

Parto bene e sono subito con i primi, facciamo circa 500mt. su strada asfaltata poi giriamo a sinistra imboccando un  sentiero sterrato; da li a poco affronteremo un vero e proprio "muro" lungo solo 50mt. circa, ma con una pendenza davvero notevole che complice dell'acqua caduta copiosa nelle ore precedenti,  presenta un grado di difficoltà ancora maggiore dovuto alle pietre diventate davvero viscide. Il resto della gara è tutto un su e giù che ci porterà ad affrontare un bel po' di asperità nonche lo stesso "muro" sopra descritto anche in discesa!!  

  Tempi al kilometro   Altimetria Caminava tra campagna e brughera  

Arrivo agli ultimi 2km in compagnia di altri 2 podisti un terzo è poco più avanti circa 200mt; il penultimo km è in discesa, l'ultimo è completamente pianeggiante e costeggia il canale che scorre a fianco al Ticino. Do tutto quello che ho, percorrendo i 2 km. rispettivamente a 3'33" e 3'30" al km, riuscendo a staccare i 2 rivali e giungendo all'arrivo con circa 5sec. di ritardo dal terzo corridore che vedevo più avanti a me.

L'arrivo Sono 7° assoluto e 2° di categoria! Il mio miglior piazzamento di sempre. Il percorso dichiarato di 12km. al GPS è risultato  essere di 11,11km. che ho coperto nel tempo di 42'58". La corsa è stata vinta dal forte corridore Cover Mapei Mirko Zanovello. 

Incredibile, anche oggi un altro premio per me! Bel percorso, buona organizzazione e nel mio caso gran risultato: che volere di più?!? Peccato solo per la pioggia che ha reso gran parte del percorso una palude fangosa, rallentando i tempi e rendendo la corsa più dura del previsto... era da un pò di tempo che non mi conciavo come oggi!! 

Ci si vede settimana prossima a Besnate per "il giro della Lagozza" tappa n°27 del piede d'oro.