Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 13 maggio 2012

Da l’ulmin a l’ulmin - Taino

12a tappa Piede d’Oro

Con le gambe ancora appesantite dalla staffetta di Venerdì sera, stamane mi sono recato a Taino per la consueta tappa domenicale del Piede d’Oro, dove grazie alla locale Pro-loco, andava in scena l’ennesima edizione della “Da l’ulmin a l’ulmin”, gara podistica di 10km circa caratterizzata da un tracciato molto molto impegnativo.

Nonostante le previsioni meteo ancora una volta pessime, la tanto preannunciata pioggia non è arrivata, in compenso un fastidioso vento gelido ha spazzato la zona fin dalle prime ore del mattino…
Naturalmente questo non ha scoraggiato gli irriducibili del Piede d’Oro, che anche oggi fra percorso lungo e minigiro hanno superato quota 500 iscritti.

Appena partiti, approfittando dei primi metri in discesa e sfruttando le sue doti di gran discesista, è il rientrante Ivan Breda ad allungare immediatamente su tutto il gruppone; io mi ritrovo in 2a posizione, nella mia scia Giovanni Vanini, Salah Argoub, Cristiano Marchesin, Umberto Porrini, Rachid Argoub, Claudio Fontana e via via tutto il plotone.

Taino Mentre Breda ha già guadagnato un discreto vantaggio, Salah Argoub mi supera innescando una buona progressione, con Giovanni Vanini e Rachid Argoub che a loro volta scalpitano per sopravanzarmi; provo a resistere, ma mi rendo conto di essere leggermente appannato: probabilmente la staffetta ma soprattutto il pranzo di matrimonio a cui ho partecipato ieri mi stanno presentando il conto!!!!

Decido quindi di abbassare un pò il ritmo, cercando di trovare un passo più consono alle mie condizioni…
Giovanni e Rachid si allontanano rapidamente, mentre da dietro vengo raggiunto e superato dalla coppia Marchesin – Porrini, che a loro volta mi lasciano abbastanza facilmente sul posto.

La prima parte di percorso caratterizzata da un fondo quasi esclusivamente boschivo con tratti anche piuttosto pesanti a causa del fango e da un altimetria che tende sempre a salire è ormai alle mie spalle, adesso mi aspetta un tratto in discesa e poi la temibile salita posta circa al 6°km.
Proprio prima di attaccare l’ascesa vengo raggiunto anche da Claudio Fontana, che pur dicendomi di essere al gancio, si mette davanti e prova a staccarmi!

Iniziamo l’asperità più difficile di giornata, che conosco bene e so essere davvero molto tosta: circa 1km di sviluppo con tratti dove le pendenze diventano davvero importanti! Imposto il giusto ritmo e poco alla volta riesco a riprendere da prima Fontana, e successivamente anche Porrini; arrivo all’ultimo strappo, sono al limite, ma ormai è fatta, la strada spiana e posso rifiatare.

Da qui il tracciato pur presentanto continui cambi di pendenza, diventa più facile e la canotta gialla di Marchesin non è poi così lontana…
Poco alla volta mi avvicino all’amico del Casorate, e sull’ultimo discesone che riporta ai piedi del paese, sia io che Fontana riusciamo a riagganciarlo, formando così un terzetto; manca circa 1km all’arrivo, la strada riprende a salire leggermente e Cris non aspetta un solo secondo: sa che ho speso molto per rientrare e sferra un deciso attacco, alzando decisamente la velocità!
Fontana molla, io gli resisto in scia, arrivando con lui fino all’ultimo terribile strappo erboso, dove purtroppo per me perdo subito qualche metro…
…rilancio l’andatura, salgo anche piuttosto bene, ma ormai non c’è più niente da fare, i pochi metri persi sono decisivi.

Taglio così il traguardo in 6a posizione subito alle spalle di Cristiano, coprendo i 10km rileavti al mio GPS in 38’16”. Prestazione peggiore di oltre 45” rispetto all’anno passato, ma tutto sommato abbastanza soddisfacente considerando i due giorni da cui arrivavo…
A vincere la gara è Ivan Breda in 36’06, piazza d’onore per Salah Argoub in 36’50”, chiude il podio Giovanni Vanini in 37’10”; poi nell’ordine: 4° Rachid Argoub in 37’37”, 5° Cristiano Marchesin in 38’11”, 6° Giuseppe Bollini in 38’16”, 7° Claudio Fontana in 38’27”, 8° Alberto Pini in 38’59”, 9° Matteo Rodari in 39’03” e 10° Gioacchino Giordano in 39’15”.
In campo femminile vittoria per Rosanna Urso in 43’01”, piazza d’onore per Monica Bottinelli in 45’27”, chiude il podio Lara Amalfitano in 47’53”; poi nell’ordine: 4a Cristina Grassi in 49’21”, 5a Eugenia Vasconi in 50’15”, 6a Simona Vignati in 50’53”, 7a Rita Zambon in 51’43”, 8a Lorella Boscolo in 52’13”, 9a Donatella Gallotti in 52’14 e 10a Stefania Abbiati in 52’32”.

>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

Oggi sono felice di fare i complimenti all’organizzazione, che finalmente dopo anni, ha corretto i volantini dichiarando il corretto sviluppo della gara, e prestando particolare attenzione al posizionamento dei cartelli coi vari chilometri: bravi!

Adesso non resta che scaldare i motori per la prossima tappa del Piede d’Oro: la 27a “Camminata Madonna della ghianda” in programma Domenica prossima 20 Maggio a Mezzana di Somma Lombardo, magari passando prima da Cardana dove Mercoledì 16 Maggio si svolgerà la 4a edizione della “Cardana Night Run”, oppure da Montonate dove Giovedì 17 Maggio andrà in scena la 7a edizione della “MONclassic”.

Nessun commento:

Posta un commento