Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 24 ottobre 2010

Camminata Alpina – Cardana di Besozzo

31a tappa Piede d’Oro 2010

top10 maschile Il Piede d’Oro 2010 volge ormai al termine e mentre alcuni titoli di categoria son già stati assegnati, altri sono invece ancora in bilico; stamane è toccato quindi alla piccola frazione di Cardana accogliere gli oltre 500 podisti, giunti per battagliare sulle strade della 33a edizione della “Camminata Alpina”, gara podistica di circa 10km organizzata dal locale gruppo Alpino e valevole come 31a e terz’ultima tappa del circuito.

Confermato il bel tracciato già proposto nelle ultime edizioni, duro ed impegnativo, ma in grado di regalare scorci davvero unici, come ad esempio quelli offerti dal passaggio nel pratone dei 2 pini, oppure quelli che si possono ammirare nei sentieri che costeggiano alcuni maneggi della zona.

Pronti via è il solito Ivan Breda a dettare legge imponendo da subito un ritmo piuttosto veloce; io poco alla volta risalgo posizione su posizione, tanto da arrivare a scollinare dopo la prima lunga salita al 5a posto; entriamo nei prati, comincio a faticare perdendo qualche metro da chi mi precede e regalandone qualcuno a chi mi insegue, riuscendo comunque ancora a difendermi abbastanza bene. Scendiamo in picchiata fino a tornare in paese, siamo esattamente a metà gara, ma il difficile per me deve ancora venire…

In un attimo affiora tutta la stanchezza di una stagione, mi sento le gambe vuote, ma soprattutto sento di non avere più la voglia di faticare… comincio a perdere colpi e mentre davanti si allontanano, poco alla volta vengo raggiunto e sfilato dagli inseguitori; prima Fontana, poi Marchesin ed infine anche Giordano. Ci tuffiamo nuovamente nello sterrato dei boschi, e mentre cerco di ritrovare almeno gli stimoli per non fermarmi del tutto, la mia attenzione viene attirata da un gruppo di Altimetria Camminata Alpina persone in tenuta mimetica: all’inizio penso siano cacciatori, poi mi rendo conto che probabilmente si sta svolgendo una simulazione militare! Così distratto anche dalla presenza piuttosto insolita di uomini vestiti e armati di tutto punto per la più cruenta delle battaglie (…), giungo fino ai piedi dell’ultimo terribile strappo di giornata: non più di 200 metri, ma con una pendenza davvero notevole che dopo 10km di grande fatica, possono davvero far male…

Dalle retrovie mi ha raggiunto anche Carlo Canavesi, iniziamo l’erta finale spalla a spalla, e arriviamo assieme fino circa a metà; qui decido di forzare il ritmo, così aumentando decisamente il passo riesco a scrollarmelo di dosso, e a tagliare in solitaria il traguardo finale.

Chiudo al 9° posto coprendo i 10km tondi tondi rilevati al mio GPS in 37’50”. Gara vinta da uno scatenato Ivan Breda in 34’43”, che fa suoi anche il traguardo volante e il gran premio della montagna, al 2° posto un ottimo Salah Argoub in 36’30”, chiude il podio un sempre più in forma Antonio Vasi in 36’36”; poi nell’ordine: 4° Alberto Larice in 36’45”, 5° Rachid Argoub in 37’14”, 6° Cristiano Marchesin in 37’17”, 7° Claudio Fontana in 37’25”, 8° Gioacchino Giordano in 37’39”, 9° Giuseppe Bollini in 37’50” e 10° Carlo Canavesi in 38’00”. Nessuna storia anche in campo femminile, dove s’impone al 1° posto per distacco la forte Cristina Clerici con l’ottimo tempo di 41’27”, 2° posto per Monica Mele in 45’24”, 3° gradino del podio per Cristina Grassi in 45’51”; poi in successione: 4a Antonella Panza in 46’04”, 5a Sasha Carosi in 48’35”, 6a Elisa Rossini in 48’42”, 7a Eugenia Vasconi in 49’41”, 8a Gilda Pesenti in 50’21”, 9a Cristina Albergoni in 50’26” e 10a Anna Reggiori in 50’50”.
Come sempre un grazie ad Enrico Rodari per la raccolta di tempi e posizioni sopra riportati.

                                                       >>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

podio femminile Per quanto mi riguarda, c’è poco da dire… mi sento davvero esausto, fisicamente quanto mentalmente, tant’è che oggi più che le gambe è mancata la testa e la voglia di soffrire… penso proprio che adesso staccherò almeno una settimana dagli allenamenti per poi riprendere in maniera molto graduale da Domenica prossima a Casorate, dove molto probabilmente ci sarò solo per “far presenza” e per iniziare a prepararmi per la nuova stagione.

Ottima l’organizzazione, che ancora una volta ha presentato un bel percorso, preparato, segnalato e presidiato come si deve, ha offerto un buon ristoro e delle ottime premiazioni (il cappone di Cardana è ormai un must, altro che gli spazzolini elettrici…), il tutto condito dalla presenza dello Speaker per eccellenza Ugo Fantoni. Il chilometraggio era superiore rispetto ai 9,4km indicati sul volantino, ma c’è da sottolineare la buona volontà degli organizzatori che sia a mezzo internet che stamane prima del via hanno comunicato il reale sviluppo: l’anno prossimo ricordatevi di mettere a posto anche il volantino!

A questo punto non mi resta che ricordare a tutti gli appassionati il prossimo appuntamento con il Piede d’Oro, fissato come al solito per Domenica prossima in quel di Casorate Sempione, dove gli amici Antonio Puricelli e Silvia Murgia di Pu.Ma Sport, daranno vita alla 2a edizione della Pu.Ma Race. (clicca >>>QUA<<< per vedere la presentazione del tracciato)

6 commenti:

  1. Ho dei bellissimi ricordi di questa gara. Spero di ritornarci il prossimo anno, la corsi nel 2006 vincendo all'esaurimento davanti ad un allora per me sconosciuto Matteo Raimondi (Atl. Casorate) e a Paolo Proserpio (Palzola). Ora entrambi sono miei compagni di squadra... sai che sorpresa quando ci siamo accorti lo scorso anno di esserci già incontrati tanti anni prima? Il destino a volte sorprende. Ciao!

    RispondiElimina
  2. Eh, eh, il mondo è più piccolo di quanto si creda! Allora per l'anno prossimo cercherò di arrivarci anch'io bello carico!!
    Ciauz ;-)

    RispondiElimina
  3. voglio proprio vederla la tua "presenza" a Casorate

    RispondiElimina
  4. Beppe hai gareggiato tanto, riposati un pò!

    RispondiElimina
  5. Beppe ma tu non ti riposi mai!!! Complimenti, nonostante la stanchezza corri sempre dando il massimo e arrivi sempre tra i premiati!! Io ho staccato completamente la spina, per un po' riposo assoluto. Spero di rivederti nei cross, però prima concediti qualche giorno tranquillo!!!
    Ila

    RispondiElimina
  6. Ciao Ila!!
    Effettivamente ogni anno arrivo in questo periodo che sono davvero esausto...
    L'anno prossimo punterò un pò meno alla quantità, concentrandomi su un minor numero di gare, cercando di migliorare un pochino la qualità: sperando di riuscirci...
    Questa settimana avevo già deciso che sarei stato fermo, in più da 2 giorni sono completamente devastato da un virus intestinale, quindi volente o nolente...
    Riposati bene anche tu, che nelle campestri sarai sicuramente una protagonista!!!!!
    Ciao, a presto ;-)

    RispondiElimina