GARE 2021 CIRCUITO RUNNING

domenica 13 giugno 2010

Grand Prix Runners Valbossa - Azzate

16a tappa Piede d’Oro 2010

DSC_0422

Stamattina quando sono sceso dal letto, le mie gambe sembravano volersi rifiutare di fare i pochi passi necessari ad arrivare in cucina… quasi a volermi dire: “ma che è?? vorrai mica correre anche oggi??”

E come avrei potuto perdermi la 19a edizione del “Grand Prix Runners Valbossa”?! Una delle gare più belle e meglio organizzate del Piede d’Oro! Così, nonostante le recenti fatiche del Giro podistico del Varesotto, alle 8:00 ero già ad Azzate assieme ad altri circa  600 appassionati, tutti pronti a cimentarci sul nuovo percorso presentato dagli organizzatori; le modifiche al tracciato si sono rese necessarie a causa della concomitanza con una processione nella vicina chiesetta di Erbamolle, e come si suol dire, non tutti i mali vengon per nuocere! Infatti il nuovo percorso, leggermente più lungo del precedente ma un pò meno duro, si è rivelato davvero stupendo: personalmente l’ho preferito nettamente a quello dell’anno scorso!

Dopo il solito riscaldamento di routine che non mi ha certo regalato buone sensazioni, arriva l’ora della partenza che complice anche il traguardo volante posto a circa 1km dal via avviene in maniera piuttosto veloce; io non mi lascio “prendere la mano”, e parto piuttosto accorto con l’intenzione di vedere durante la gara se le mie gambe avran cambiato idea o saranno ancora in sciopero…

DSC_0027 XIX_Grand_Prix_della_Valbossa_13-06-10_(156)

Dopo aver abbandonato la strada asfaltata, si imbocca un bel sentiero sterrato che ci porterà fino nei pressi di Vegonno; da qui proseguendo per un altro sentiero in discesa piuttosto sconnesso si arriva dritti dritti nella suggestiva “valle dei filosofi”: un vero spettacolo per gli occhi!

Altimetria Grand Prix Runners Valbossa 2010 Nel frattempo ho superato alcuni podisti che eran partiti decisamente più forte di me, e in questo tratto di gara sono in compagnia di Manuel Beltrami e Stefano Valeretto; mentre corriamo appaiati Manuel ci informa che la discesa appena affrontata, andrà ripercorsa anche al ritorno, naturalmente in senso contrario e quindi in salita… buona a sapersi!

Sulla stradina che attraversa la valle dei filosofi meglio conosciuta come piana di Vegonno, innesco una buona progressione che costringe  i miei 2 compagni d’avventura ad alzare bandiera bianca; mi trovo così da solo a metà strada fra il duo che m’insegue Beltrami-Valeretto, e un terzetto di atleti che mi precede fra cui Roberto Parolin, Maurizio Brassini e Mauro Giangregorio. Continuo nella mia progressione, il 1° che riesco a riacciuffare è Parolin, che forse partito troppo forte, sulla salita dietro al cimitero di Vegonno è costretto a fermarsi; poi agguanto e supero anche Giangregorio, infine prima di arrivare al 9° chilometro ho ripreso e superato anche Brassini.

Inizio l’ultimo chilometro, davanti a me c’è Luca Granfo con non più di 100mt. di vantaggio, poco più avanti Antonio Vasi e con qualche altro secondo di vantaggio Nader Rahhal; penso che va bene così, che non vale la pena di tentare la rimonta… arrivo fino agli ultimi 400mt.  quando dopo una svolta a sinistra c’è l’ultimo rettilineo e in fondo riesco a vedere l’arrivo. In una frazione di secondo si scatena il mio incontrollabile spirito competitvo:

DSC_0085“Ci provo oppure no?”
“mmm......”
“si, ci provo!!”

Parto così per una volata interminabile, vedo Granfo sempre più vicino, lo raggiungo tento di affiancarlo, ma ormai la mia spinta sta perdendo di efficacia e lui è ancora fresco; gli ultimi 50 metri sono una vera sparata tanto che arriviamo anche a ridosso di Vasi! Non cambia nulla, le posizioni restano quelle che erano, però ci ho provato e alla fine mi son anche divertito!!

Chiudo la mia ennesima fatica in 6a posizione, impiegando 38’07” per coprire i 10,08km rilevati al GPS. Gara vinta da Ivan Breda in 36’18”, 2a piazza per Luca Ponti in 36’35”, chiude il podio Nader Rahhal in 37’56”; poi in successione 4°) Antonio Vasi in 38’00”, 5°) Luca Granfo in 38’05”, 6°) Giuseppe Bollini in 38’07”, 7°) Manuel Beltrami in 38’29”, 8°) Mauro Giangregorio in 38’33”, 9°) Stefano Valeretto in 38’35” e 10°) Maurizio Brassini in 38’43”. In Campo femminile vittoria per Ilaria Bianchi in 42’12”, 2° posto per Elisabetta Di Gregorio in 44’13” e 3° posto per Antonella Panza in 44’42”; poi in successione 4a) Cinzia Lischetti in 45’27”, 5a) Rita Grisotto in 46’02”, 6a) Paola Cervini in 46’07”, 7a) Emanuela Fossa in 46’22”, 8a) Francesca Colombo in 46’58”, 9) Elisa Rossini in 48’19” e 10a) Manuela Bruno in 49’13”. (Come sempre grazie a Enrico Rodari per la raccolta della classifica e dei tempi sopra riportati)

                                                >>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

Complimenti all’organizzazione dei Runners Valbossa che ha offerto un percorso che personalmente ho gradito davvero molto, un buon ristoro e delle premiazioni ricche e di qualità! Per chi non fosse ancora stufo di leggere, segnalo i commenti di Stefano Moro, di Omar Spoti, degli Athlon Runners e quello di Antonio Puricelli (sempre più in gran forma, oggi 12°) sul sito dell’Atletica Casorate. Per le foto potete vedere e scaricare quelle realizzate da Janine Jackson l’inglesina volante!! e quelle dei Runners Valbossa. Inoltre da Giovedì sarà disponibile la video-sintesi di teleSTUDIO8 by Fabrizio Gulmini.

Non mi resta che ricordare a tutti il prossimo appuntamento con il Piede d’Oro per Domenica prossima 20 Giugno a Gazzada Schianno, dove il locale gruppo sportivo darà vita alla 5a edizione della “Corri con noi per la vita”, gara podistica di 4 e 9km il cui ricavato andrà in favore del comitato Stefano Verri: non mancate!

8 commenti:

  1. Bravo Beppe! Quando meno te lo aspetti ecco la bella gara. Ma il tuo piazzamento migliore al Piede d'Oro qual'è stato?

    RispondiElimina
  2. Grazie Mario :-)Il mio migliore piazzamento l'ho ottenuto l'anno scorso proprio nella gara di Gazzada Schianno (quella che ci sarà settimana prossima), concludendo come 3° assoluto ma premiato come 1° del Piede d'Oro (i primi 2 non eran iscritti al circuito)

    RispondiElimina
  3. Allora mi aspetto un'altra bella gara domenica prossima!!!

    RispondiElimina
  4. X Daniele:lo spero anch'io!X Omar:grazie... :-)

    RispondiElimina
  5. Beppe,. abbisogno del tuo aiuto in qualità di esperto del piede d'oro: perchè la Vicario, che ieri non ha corso, ha 170 punti come me?E' della Valbossa, magari faceva servizio (io non so nemmeno che faccia abbia)...ma chi fa servizio prende questi punti?Grazie e scusa

    RispondiElimina
  6. RISOLTO L'ARCANO (bau!): ha fatto servizio e ha preso i punti di domenica scorsa (che io non c'ero). uffa.

    RispondiElimina
  7. Esatto: chi presta servizio riceve i punti che ha totalizzato nella tappa precedente.

    RispondiElimina