Gare CIRCUITO RUNNING 2021

mercoledì 3 giugno 2015

Staffetta 12x1h - Sacconago (Busto Arsizio)

Campionato Italiano UISP di staffetta

vincitori

Dopo gli allenamenti senza sosta degli ultimi tempi e l’ennesima “doppietta” di gare dello scorso fine settimana, ero davvero cottarello…
Tant’è che per ieri Martedì 2 Giugno festa della Repubblica, nonostante ci fossero diverse competizioni sparse  qua e la, avevo in programma di farmi una tranquilla corsetta sulle strade di casa senza neanche portare il GPS.
Appunto, avevo in programma…
…programma stravolto quando il giorno prima l’amico Lele Angotzi mi “messaggiava” una cosa del tipo:
”ue Beppe, ci son saltati degli staffettisti per la 12x1h di Busto, non è che ti va di venire?”

Di solito declino sempre questi inviti, sia perchè sono allergico agli impegni imprescindibili, sia perchè a differenza di una corsa individuale dove se vado male l’unico a rimetterci sono io, qui ci sono in gioco le sorti di un’intera squadra formata in questo caso da ben dodici persone…
Stavolta però, un po’ per fare un favore agli amici della CardAtletica che si son trovati “scoperti” all’ultimo momento, un po’ perchè il preavviso è stato talmente breve da non permettermi neanche di pensarci troppo, ho detto si.

A Mezzogiorno mi presento così presso il centro d’atletica Angelo Borri di Busto Arsizio, per dare il mio piccolo contributo alla staffetta CardAtletica2; il mio turno è dalle ore 14 alle ore 15 e considerando la giornata assolata con temperature prossime ai 30°C, comincio a essere piuttosto preoccupato…
…non parliamo poi del pensiero di dover correre “in tondo” per un’ora: forse la cosa che più mi spaventa!

12x1h

Accolto nel migliore dei modi presso l’area super attrezzata della CardAtletica, la tensione si “smolla” un poco e fra una risata e un incitamento a chi già sta correndo, in men che non si dica è il momento di presentarmi in zona cambio.
Ricevo il “cinque” da Vincenzo Speciale allo scoccare della sesta ora di gara, quando la nostra staffetta si trova momentaneamente al comando con circa 600 metri di vantaggio sulla diretta inseguitrice: mi sento leggerissimamente sotto pressione…

Parto con la consapevolezza di essere davvero molto stanco e affaticato; l’intenzione è quindi di correre senza strafare per poi eventualmente (gambe permettendo) andare in leggera progressione nella seconda parte di gara. Detto fatto imposto il ritmo dei primi giri attorno al minuto e trenta secondi, andatura non certo eccezionale ma che in proiezione mi garantirebbe un discreto risultato finale permettendomi comunque di correre abbastanza in scioltezza.

un po' di frescura

Fa davvero un caldo assurdo, ma grazie ai nebulizzatori d’acqua e alla zona spugnaggio, sopporto senza troppi problemi la grande calura; col passare del tempo anche le gambe sembrano reggere bene, così poco alla volta comincio a incrementare la velocità attestandomi attorno al minuto e ventisette secondi a giro.
Ad alleviare la fatica oltre alla musica e la voce del mitico speaker Angelo, c’è il tifo da stadio dei CardAtleti ma anche quello dei numerosi amici/rivali presenti a bordopista!
La dimostrazione dello spirito unico che anima l’atletica e manifestazioni di questo genere. Bellissimo.

Negli ultimi minuti accelero ancora: 1’25”, 1’24” a tornata con lo sguardo fisso al tabellone luminoso e allo scorrere dei secondi che sembra essersi fatto sempre più lento…
…lo scoccare dell’ora pone finalmente fine alla mia fatica, batto il “cinque” all’amico Lele, mentre una sensazione liberatoria mi pervade da cima a fondo…

I componenti delle due squadre CardAtletica:
CardAtletica 1     CardAtletica 2

Ho percorso 41 giri per un totale di 16,4km, che verranno poi arrotondati a 40 giri e 16km (a fronte del regolamento UISP), incrementando così il vantaggio sulla seconda staffetta a 3,2km: felicissimo!
Adesso non resta che combattere per altre 6 ore (!!!) e provare a difendere quanto costruito fino ad ora.
Neanche a dirlo tutti fanno del loro meglio e dopo 12 ore e 181,6km percorsi, la Cardatletica bissa il successo dello scorso anno, conquistando il “Trofeo Peppino Castiglioni”, il titolo nazionale UISP di specialità e facendo incetta di titoli individuali di categoria: grandissimi tutti!!

>>>CLASSIFICHE by SDAM<<<                  >>>FOTO Podisti.net by Arturo<<<

Serata conclusa con le premiazioni dove oltre al titolo nazionale UISP di staffetta, mi porto a casa anche quello individuale di vicecampione di categoria!
A rendere il tutto ancora più magico, un podio a sfondo tricolore, illuminato da una suggestiva luna rosa, con le note dell’inno di Mameli che scorrono in sottofondo…

premiazione individuale

Un grazie di cuore a tutti gli amici della CardAtletica per avermi fatto sentire parte del gruppo.
In particolare a Lele Angotzi ed Enea Zampini che mi hanno coinvolto in questa esperienza: io nel mio piccolo spero di averli ripagati onorando al meglio la mia partecipazione.

1 commento:

  1. Non solo hai ripagato con gli interessi, ma ci hai onorato della tua levatura atletica!
    Grazie di cuore da una vicepresidente commossa...
    Stefania

    RispondiElimina