Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 20 febbraio 2011

Marciando per la vita - Varese

1a tappa Piede d’Oro 2011

Dopo la consueta sosta invernale, anche per la stagione 2011 il Piede d’Oro riapre i battenti; riconfermata la 1a tappa che come succede ormai da qualche anno, è la classicissima “Marciando per la vita”, gara podistica che si svolge proprio sulle strade della città giardino, grazie all’organizzazione dello storico sponsor Lampadari Frigo Nereo e di tutto lo staff del PSV.

Quest’anno la gara spegneva 28 candeline, lasso di tempo in cui ha saputo crescere sia in termini di partecipanti che di qualità; a colorare la mattinata grigia e piovosa ci hanno infatti pensato le variopinte canotte degli circa 800 iscritti che si sono dati battaglia su un tracciato bello ed impegnativo, che per l’occasione presentava anche la temutissima variante “M”: una parte inedita di percorso che da Velate conduce fino alla funicolare del S.Monte, circa 600 metri di sofferenza pura, su un sentiero sterrato dalle pendenze davvero notevoli!

Immagine 018

Alle 9.30 in punto arrivo lo sparo dello starter; partenza veloce ma non impossibile, con Tiozzo, Larice, Breda e Vasi subito a dettare il ritmo che nel primo km si attesta attorno ai 3’25”; nella loro scia R.Argoub, Brassini, Porrini, Coato e il sottoscritto, via via tutto il plotone che però ha già qualche metro di distacco dal gruppetto di testa.

Anche il 2° km scorre via sul piede dei 3’30”, imbocchiamo la Via Lanfranconi ed entriamo così nel 3° km con la strada che inizia ad impennarsi sotto ai nostri piedi; Breda si porta in testa tentando di allungare, Vasi prova a resistegli, subito dietro Larice, Porrini, Brassini, Argoub e io che non mollo. Nei pressi della chiesa di S.Cassiano abbandoniamo l’asfalto: le pendenze si fanno più impegnative, e mentre sono intento nel cercare di tenere la scia di Argoub, vengo superato dallo specialista della salita Luca Ponti che quando la strada sale ha devvero una marcia in più!!

Passiamo a fianco della bellissima torre di Velate, la strada concede un pò di respiro, poche centinaia di metri e siamo nuovamente ad arrancare sulle rampe del ciottolato Guttuso…
Arrivo in cima all'impegnativa asperità molto bene, probabilmente come non avevo mai fatto in passato, mi getto in discesa anche se so bene che mi aspetta ancora la temuta variante "M"...

altimetria_marciandoperlavita Variante che inizio ancora leggermente in debito d’ossigeno…
…ma che nonostante un breve tratto dove sono costretto a smettere di correre, salgo comunque di buon passo, tanto da riuscire a riprendere Tiozzo e a superarlo proprio sulla parte più difficile, avvicinandomi molto anche ad Argoub, a Brassini e a Porrini; Finalmente scollino non mi resta che buttarmi in discesa e…

…e neanche il tempo di riprendere fiato che vedo sfrecciarmi a fianco un treno bianco azzurro: è Marco Tiozzo che in discesa viaggia ad un’andatura doppia rispetto alla mia!!! La cosa mi demoralizza leggermente… risultato mollo un pochetto…

Tiozzo è lanciatissimo e riesce a rientrare prima su Argoub e poi anche su Brassini, io fatico a mantenermi ad una 50ina di metri da Argoub… Affrontiamo il sentiero vita, successivamente il parchetto che riporta in zona stadio a Masnago e ci dirigiamo a tutta verso il castello; Tiozzo se n’è andato mentre Brassini e Argoub son sempre lì a 50 metri…

Immagine 080 Spingo, ma senza riuscire ad essere efficace nella mia azione… sullo strappetto che porta all’ingresso del castello Argoub riesce a sopravanzare Brassini e a guadagnargli qualche metro, capisco che potrei rientrare anch’io, ma nonostante la testa voglia provarci, le gambe sembrano non rispondere…

Niente da fare, nonostante arrivi praticamente attaccato a Brassini non riesco ad impensierire il portacolori del Casorate chiudendo così proprio alle sue spalle in 9a posizione, impiegando 40’14” per coprire i 10,7km rilevati al mio GPS. Gara vinta da Ivan Breda che in discesa fa letteralmente il vuoto chiudendo con il gran tempo di 38’01”, 2° posto per Luca Ponti (39’07”) che riesce a regolare in volata al 3° posto Antonio Vasi (39’13”); poi nell’ordine: 4° Umberto Porrini in 39’19”, 5° Alberto Larice in 39’21”, 6° Marco Tiozzo in 39’32”, 7° Rachid Argoub in 40’02”, 8° Maurizio Brassini in 40’10”, 9° Giuseppe Bollini in 40’14” e 10° Maurizio Mora in 40’40”. In campo femminile primeggia Sara Speroni con l’ottimo tempo di 41’18”, 2a piazza per Silvia Murgia in 42’38”, chiude il podio Cristina Clerici in 43’27”. Poi nell’ordine: 4a Ilaria Bianchi in 44’51”, 5a Elisa Masciocchi in 46’18”, 6a Lorena Strozzi in 46’37”, 7a Ilaria Zen in 46’58”, 8a Cinzia Lischetti in 47’42”, 9a Emanuela Fossa in 48’30” e 10a Rosanna Urso in 49’07”.

                                          >>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

Contento a metà della mia prova: bene fino allo scollinamento della funicolare dove ero molto vicino ai battistrada, così così nella parte in discesa, dove ho incassato buona parte del ritardo complessivo accusato all’arrivo…

Per quanto riguarda l’organizzazione generale direi senz’altro buona,  a partire dalla presentazione della gara offerta sul sito del PSV molto precisa e ricca di informazioni, al tracciato gradevole, ben misurato, segnalato e presidiato, fino al ristoro e alle premiazioni finali; ultimo aspetto da sottolineare ma non meno importante è quello della solidarietà: l'intero ricavato della manifestazione sarà infatti devoluto in beneficenza all'associazione ONLUS Varese per l'oncologia.

Per leggere ancora qualcosa sulla giornata odierna, non mancate di visitare il blog del soxj, quello degli Athlon Runners, quello di Mario CorsAmica (oggi in veste di podista!!), quello di Ilaria IlaRun e l’articolo di Antonio Puricelli sul sito dell’Atletica Casorate. Per rivedervi in azione invece ci sono le foto dell’amico Sergio Castagna che potete vedere e scaricare dalla fotogallery1 e dalla fotogallery2 del sito PSV.

Adesso una settimana per riordinare le idee, in vista della 2a tappa di Cadrezzate: la 26a edizione di “Paola e il suo lago”, gara podistica di circa 10,6km organizzata dal G.P. Miralago.

P.S.
quasi dimenticavo: stamane esordio con la maglia dell' Official Team Dove Osano le Aquile!!! Che da oggi trovate anche on line!

5 commenti:

  1. caspita, ma con quei nomi lì sei stato superbravo!
    bella la variante M...la mia terza opzione l'ho data al Luminoso (sempre che riesca a pubblicare il video!!!)

    RispondiElimina
  2. Grazie Fede!!
    Non son del tutto soddisfatto perchè ho davvero subito troppo nella seconda parte in discesa: tutti si sono allontanati da me, Tiozzo dallo scollinamento all'arrivo mi ha rifilato 42".......... :-(

    Adesso sono ansioso di vedere il filmato con la tua proposta!
    Ciauz

    RispondiElimina
  3. Beppe dove cavolo SONO LE CLASSIFICHE???
    Sei o non sei l'art director del P S V ??
    Ciao Pasco.......

    RispondiElimina
  4. ciao Beppe sono sempre Pasco :::: S C U S A M I
    le ho trovate le classifiche su P S V . scusami e GRAZIE, per i tuoi servizi sulle gare del nostro circuito ciao ...PASCO

    RispondiElimina
  5. Pasco, guarda che la classifica è pubblicata anche qua sopra in questo post già da ieri pomeriggio...
    è sufficiente che clicchi sulla scritta >>>CLASSIFICA COMPLETA<<< !!!
    Ciao e grazie a te per essere un mio lettore!! ;-)
    A presto.

    RispondiElimina