Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 5 settembre 2010

Trofeo Poretti - Bernate

24a tappa Piede d’Oro 2010


Cristiano Marchesin, Simone Turetta, Antonio Vasi, Giuseppe Bollini, Manuel Beltrami


Stamattina oltre alla consueta tappa del Piede d’Oro si svolgeva anche la “Cittiglio-Vararo” by Atletica Verbano (questa la classifica generale, mentre sul blog di Matteo Raimondi a breve il suo racconto): sono stato indeciso fino all’ultimo, in fine ho preferito optare per il “Trofeo Poretti” a Bernate, sia perchè è uno degli appuntamenti PSV che più mi piace e sia perchè anche per il 2010 voglio provare a riconfermarmi vincitore nella classifica generale della mia categoria.


Nonostante la concomitanza delle 2 manifestazioni, ottima affluenza di partecipanti con ben 583 iscritti fra percorso lungo (10km circa) e ridotto (5km circa). Il tracciato è stato rivisto rispetto alla scorsa edizione, quindi non so bene cosa mi aspetterà, anche se da queste parti, proprio per la conformazione del territorio, è abbastanza improbabile pensare ad una gara pianeggiante e veloce.


Altimetria_Trofeo_PorettiNon so se ho già “digerito” il recente 10.000 metri in pista di Giovedì sera, ma nonostante tutto parto convinto mettendomi subito in testa al gruppo a dettare l’andatura; dopo circa 1km è l’amico Cristiano Marchesin, che con una decisa e inaspettata accellerazione si porta in testa incrementando ulteriormente la già buona velocità; il più lesto a portarsi nella sua scia è Antonio Vasi, poco più dietro Andrea Marzio a cui mi accodo subito anch’io, poi Simone Turetta, Manuel Beltrami e via via tutti gli altri.


Intorno al 3°km è Antonio Vasi a guadagnare la testa della gara e a tentare di scavare subito un piccolo divario sul resto degli inseguitori, Cristiano si stacca leggermente, anch’io perdo un po’ di metri, mentre Simone Turetta sembra l’unico in grado di tenere il ritmo di Vasi. Sbuchiamo sull’asfalto e iniziamo la salita (davvero interminabile!!) che porta verso l’abitato di Casale Litta, Vasi è sempre in testa con una 60ina di metri di vantaggio su Turetta, io sono in 3a posizione a non più di 40 metri di distacco da Simone; non mi volto mai e continuo a spingere a tutta, tanto che poco alla volta mi avvicino sempre più al portacolori dell’Atletica 3V e proprio sulle ultime rampe dell’ascesa riesco a riagganciarlo.


Senza tanti tatticismi, appena raggiunto lo affianco superandolo e cercando di mettere subito qualche secondo fra noi; Ormai manca solo il discesone che riporta fino alla fattoria Pasquè, dove è posto l’arrivo di giornata; continuo a far girare forte le gambe tanto che anche Vasi si avvicina notevolmente, anche se ormai è praticamente impossibile colmare i metri che ci separano.


Taglio il traguardo al 2° posto coprendo i 10,22km rilevati al mio GPS in 38’34”, cogliendo così il mio miglior piazzamento di sempre al Piede d’Oro: davvero contento! Ad imporsi su tutti è appunto Antonio Vasi col tempo di 38’27”, piazza d’onore per Giuseppe Bollini (io!!) in 38’34”, chiude il podio Simone Turetta in 38’42”; poi nell’ordine: 4° Manuel Beltrami in 39’18”, 5° Cristiano Marchesin in 39’41”, 6° Massimo Negrato in 40’19”, 7° Carlo Canavesi in 40’38”, 8° Biagio Cantisani in 40’38”, 9° Andrea Marzio in 40’46” e 10° Francesco Camplani in 41’03”. In campo femminile (dopo una caduta iniziale) ad aggiudicarsi la vittoria è Paola Cervini in 46’51”, 2° posto per Angiola Conte in 49’57”, 3a piazza per Elisa Rossini in 50’47”; poi nell’ordine: 4a Eugenia Vasconi in 51’39”, 5a Sabrina Vigezzi in 51’52”, 6a Federica Caporali in 52’20”, 7a Cinzia Menegon 53’30”, 8a Anna Reggiori in 53’49”, 9a Carla Dama Valeri in 54’25” e 10a Simona Milani in 55’24”.


                                               >>>CLASSIFICA COMPLETA<<<


Nonostante il percorso in parte inedito, quella di Bernate resta una gara che mi piace sempre molto, organizzata bene e probabilmente con le premiazioni fra le più ricche di tutto il circuito (premi per i primi 20 uomini e prime 10 donne): assolutamente consigliata!


Adesso una settimana di tempo per rifiatare un po’ prima di presentarsi alla 2a edizione della “Su e giù per Cunardo”, manifestazione podistica di 4 e 9,6km valevole come 25a tappa del Piede d’Oro ed in programma per Domenica 12 Settembre naturalmente a Cunardo.

6 commenti:

  1. Veramente COMPLIMENTI ;-))) Sempre più vicino, peccato per quei pochi secondiAlla prossima. Ciao ciao

    RispondiElimina
  2. Grazie Attilio!Son comunque soddisfatto :-)Ci si vede a Cunardo ;-)

    RispondiElimina
  3. Beppe sei un fulmine,non mi rimane che inseguirti,ma va bene lo stesso xche' mi porti nelle parti alte delle clessifiche....ciauz

    RispondiElimina
  4. Grande Beppe! Hai dei finali di gara sempre formidabili. Dai che la vittoria è lì, vicinissima!Ciao

    RispondiElimina
  5. Grande Cris! Sempre in formissima anche tu!! E' dall'inizio dell'anno che "martelli" forte e senza mai mollare, è normale avere delle flessioni nella condizione: so già che nei cross sarò io a doverti inseguire ;-)Matteo, mitico! Grazie per i complimenti che fan sempre piacere, poi fatti da te valgono ancora di più!! Ho letto del tuo 3° posto alla Citiglio-Vararo, ma soprattutto del miglioramento conometrico: una stagione davvero straordinaria la tua! Bravissimo.A presto ;-)

    RispondiElimina
  6. Bravo Beppe! Chiedi consiglio a Matteo su dove andare a vincere... lui si che ha fiuto....

    RispondiElimina