Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 10 settembre 2017

StraMulino - Brebbia

21a tappa Piede d’Oro 2017

partenza

Dopo la pausa estiva, una mattinata grigia e decisamente fresca ha sancito la ripresa del Piede d’Oro, che per l’occasione faceva tappa a Ronchèe di Brebbia per la 18a edizione della mitica “StraMulino”.

Io mi presento al via con “l’ingombrante fardello” della vittoria ottenuta un anno fa proprio su queste strade…
…l’intenzione è quindi di fare del mio meglio per onorare fino in fondo la manifestazione, anche se onestamente fra acciacchi vari e sensazioni poco positive, le aspettative non sono certo delle migliori.

Così, dopo un lungo riscaldamento, eccomi nuovamente schierato sulla linea di partenza, con la musica e il conto alla rovescia sparati a “millemila” decibel che quasi mi sfondano un timpano…
…5, 4, 3, 2, 1, si va!

Quasi a voler esorcizzare il fatto di non sentirmi al meglio, mi lancio immediatamente al comando cercando di imprimere da subito un ritmo elevato per vedere un po’ cosa succede…
Transito così allo scoccare del 2° km con qualche metro di vantaggio su Paolo Proserpio, Nti Ernest Johnson, Marco Tiozzo e Luke Roberts, con l’asfalto che lascia spazio all’erba e la strada che comincia a salire.

Nel tratto campestre vengo ripreso dal quartetto sopra citato, col resto degli inseguitori leggermente più attardati; risbuchiamo in zona partenza, brusca svolta a sinistra ed eccoci sulle dure rampe della salita asfaltata che porta a Brebbia Superiore.
Scollinamento e tuffo in discesa, con il quintetto di testa di cui faccio parte, che avanza compatto guadagnando ulteriore terreno sugli inseguitori.

4°km

All’Eolo Time piccolo inconveniente per Luke Roberts, che vittima di una scivolata si ritrova a terra; il portacolori del Gavirate è però un vero “gatto”: in una frazione di secondo è nuovamente in piedi, senza aver perso nemmeno un centimetro dal resto dei compagni d’avventura.

Arriviamo nel tratto centrale, probabilmente quello più veloce e scorrevole, abbastanza pianeggiante e interamente su asfalto; mi riporto in testa e provo a forzare il ritmo, nella speranza di sfoltire un po’ il gruppetto dei battistrada.
L’unico che pare un po’ in difficoltà è Roberts, ma nonostante i miei sforzi tutti riescono a mantenersi in scia.

Siamo ormai alle battute finali: un chilometro alla conclusione e cinque contendenti per un unico posto sul gradino più alto del podio…
I più brillanti si rivelano Johnson e Proserpio, che poco prima del temibile strappo conclusivo, riescono a guadagnare una decina di metri.
L’ascesa conclusiva non sortisce alcun effetto e allo scollinamento la situazione rimane invariata: Johnson e Proserpio al comando con un leggero vantaggio sul terzetto condotto da Tiozzo e chiuso dal sottoscritto.

Parte una volata interminabile, con la velocità che aumenta in maniera vertiginosa, complici anche gli ultimi metri in leggera discesa.
Si allungano un po’ i divari, ma le posizioni non cambiano…

Così, dopo una gara corsa sempre nel gruppetto di testa, ho il rammarico di tagliare il traguardo proprio come ultimo dei cinque…
5° posto e tempo di 38’49” necessario per coprire i 10,43km rilevati al mio GPS.

arrivo

A rincarare la delusione, anche il fatto di aver perso 10” + 5” di abbuono da Marco Tiozzo, che è il mio diretto avversario nel ToPdO; ora a dividerci ci sono appena 49” a mio favore…
…la resa dei conti alla “StraCascine” di Albizzate del 15 Ottobre, che sarà la tappa conclusiva di questa speciale classifica a tempi.

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Nti Ernest Johnson – Runner Varese (38’29”), 2° Paolo Proserpio – Valetudo Skyrunning (38’34”), 3° Marco Tiozzo – Atletica Palzola (38’39”), 4° Luke Roberts (38’45”), 5° Giuseppe Bollini (38’49”), 6° Mauro Toniolo (non competitivo 40’00”), 7° Fernando Coltro (40’18”), 8° Daniele Ravelli (40’47”), 9° Simone Zandri (41’50”), 10° Alberto Rossi (42’30”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Elena Begnis – Atletica Arcisate (45’14”), 2a Marta Dani – Runners Valbossa (46’21”), 3a Antonella Panza – GAM Whirlpool (47’51”), 4a Elena Soffia (49’08”), 5a Francesca Barone (49’44).

CLASSIFICA

Complimenti alla Polisportiva Roncherese! Confermato l’ottimo livello organizzativo già mostrato nel recente passato, con una cura davvero indiscutibile di ogni dettaglio.

Domenica prossima il Piede d’Oro sarà a Mercallo per la classicissima “Caminava dei Sass – a.m. Stasi”, gara podistica su percorsi da 4,5 e 9,5km.

premiazioni maschili

Nessun commento:

Posta un commento