Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 12 ottobre 2014

Cross Country dei 7 campanili - Cavaria con Premezzo

31a tappa Piede d’Oro 2014

partenza
Foto: Dario Antonini

1914-2014, cento anni di 7 campanili!
Stamane era infatti la volta di una delle corse più conosciute, partecipate e antiche della nostra provincia: il mitico “Cross Country dei 7 campanili”, che nonostante lo scorrere del tempo, il cambiamento del territorio e qualche vicissitudine che in passato ne hanno fatto saltare alcune edizioni, mantiene sempre inalterato il suo grande fascino, richiamando ogni anno un folto numero di appassionati: oggi probabilmente siglato il nuovo record di presenze, con ben 1507 iscritti!

La  giornata è piuttosto grigia, appena uscito di casa piovigginava anche, ma niente a che vedere con le piogge torrenziali cadute nella giornata di ieri, che hanno costretto gli organizzatori a tagliare circa 1,4km di tratto boschivo, reso pericoloso dalla massiccia presenza di acqua e fango. >>>ALTIMETRIA<<<

1° chilometro
Foto: Marco Frigo

Come sempre in questa manifestazione la quantità va di pari passo con la qualità: tutti presenti al nastro di partenza i migliori atleti locali e non solo, con anche qualche top runner arrivato fin da fuori regione!
Alle 9.00 passate da qualche minuto arriva lo sparo dello starter: SI VA!
Solito passaggio sotto il campanile di Cavaria e poi via verso la temibile scalinata che conduce alla seconda torre campanaria di giornata: quella di S.Stefano.

Al comando della corsa si porta da subito il favorito n°1 alla vittoria finale, il forte portacolori dell’Atletica Palzola Elmehdi Maamari, nella sua scia l’unico che prova a tenergli testa è il connazionale Fouad Touti, mentre alle loro spalle con qualche metro di distacco, pilotato dal sottoscritto, c’è un gruppetto di cui fanno parte, Fabio Di Giacomo, Maurizio Tavella, Ivan Breda, Antonio Vasi, Andrea Macchi e Luca Ponti, via via tutto il lunghissimo serpentone di atleti.

Sulla scalinata di S.Stefano perdo qualche posizione, ma tutto sommato salgo di buon passo gestendo al meglio le energie; immancabile passaggio ai piedi del campanile del paese e giù in discesa verso Oggiona; giusto il tempo di rifiatare ed eccoci sulle impegnative rampe della salita che ci condurrà verso il 3° campanile di giornata.

Orago
Foto: Dario Antonini

Nel frattempo sono riuscito ad avere la meglio su Breda, Di Giacomo, Touti e Macchi, trovandomi a viaggiare appaiato a super Antonio Vasi, rispettivamente in 4a e 5a posizione.
Rapido passaggio nei pressi della partenza prima di affrontare un altro “must” di questa gara: la seconda e più aspra scalinata che dalla statale sale fino al campanile di Orago: durissima!

scaletta di Orago

Mentre i chilometri scorrono veloci sotto le mie scarpette, si consuma una battaglia infinita con Vasi: lui che riesce sempre a staccarmi sugli strappi più secchi e io che poco alla volta gli torno sotto e lo metto in difficoltà nei tratti più veloci: davvero un duello appassionante!

passaggio cortile a cavariaCi lasciamo alle spalle i campanili di Jerago, Premezzo e Cajello, ormai non ci resta che affrontare gli ultimi chilometri che riportano verso Cavaria, dove ad attenderci ci sono un paio di salite che potrebbero farmi male…
Antonio ci prova in entrambe le occasioni a staccarmi, ma stavolta resisto e una volta scollinato dalla seconda asperità, decido di provare io a cambiare passo.
Sento che Antonio fatica e poco alla volta perde terreno: non mi resta che insistere!

Ultimi metri, stringo i denti ma capisco che ormai è fatta!
Mi presento così sotto il gonfiabile dell’arrivo in 4a posizione assoluta, coprendo i 14,4km rilevati al mio GPS in 51’35”. Felicissimo.

arrivo
Foto: Dario Antonini

>>>FOTO by Dario Antonini<<<

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Elmehdi Maamari (48’37”), 2° John Gale Philip (50’48”), 3° Giuseppe Bollini (51’35”), 4° Antonio Vasi (51’42”), 5° Luca Ponti (52’18”), 6° Ivan Breda (52’44”), 7° Alberto Varalli (52’50” non competitivo), 8° Rahhal Nader (52’52”), 9° Fabio Di Giacomo (53’02”), 10° Fouad Touti (54’19”), 11° Thomas Fondrini (54’39” non competitivo).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Emily Collinge (50’49”), 2a Elena Begnis (57’29”), 3a Sabina Ambrosetti (58’59”), 4a Rosanna Urso (1h01’22”), 5a Eugenia Vasconi (1h01’25”), 6a Elisabetta Di Gregorio (1h01’34” non competitiva).

>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

premiazioni maschili
Foto: Sergio Castagna

Domenica prossima penultimo appuntamento stagionale col PdO, che per l’occasione farà tappa ad Albizzate per la XXIa edizione della “Stracascine”, gara podistica su percorsi da 4,7 e 10,7 km.

Infine solo un breve pensiero per l’amica Monica: anche se non più tra noi, sono sicuro che continuerà a correre al nostro fianco. Ciao Monica…

2 commenti:

  1. Ciao Beppe, ma su 1500 iscritti solo 255 sono gli arrivi del piede d'oro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziano,
      effettivamente i 255 classificati del PdO, sono un numero piuttosto basso...
      ...addirittura sotto la media di tutte le altre tappe.
      mmmmmmba, i misteri della vita...

      Elimina