Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 14 settembre 2014

Maratonando per Cassano - Cassano Magnago

27a tappa Piede d’Oro

partenza

Ieri era una giornata speciale. Non tanto per me, ma per un caro amico che ha deciso di fare il “grande passo” e convolare a nozze.
Da parte mia, non potevo certo mancare alla celebrazione del suo matrimonio e tanto meno al temibile pranzo di nozze…
Vi lascio immaginare gli strascichi lasciati dal “leggerissimo spuntino” durato circa sette ore (!!!).
Come se non bastasse è tutta settimana che il ginocchio sinistro fa le bizze, ma di fermarsi dalla corsa neanche a pensarci; risultato da un paio di giorni a questa parte, oltre al ginocchio anche il polpaccio ha iniziato a farmi male, con la sensazione di avere un crampo pronto a partire da un momento all’altro…

Queste le premesse che mi hanno accompagnato all’appuntamento odierno con il Piede d’Oro, che per l’occasione faceva tappa a Cassano Magnago per la 14a edizione della “Maratonando per Cassano”, gara podistica di 10km organizzata dagli amici del G.S. Maratoneti Cassano e per la prima volta inserita nel circuito del Podismo Sportivo del Varesotto.

altimetriaAd impreziosire la tappa di oggi la presenza al nastro di partenza di numerosi atleti di buon livello, fra cui: Ivan Breda, Maurizio Brassini, Ederuccio Ferrrao, Antonio Vasi, Marco Gattoni, Ferdinando Mignani, Fouad Touti e Alberto Larice tanto per citarne qualcuno.
Il tracciato si preannuncia abbastanza veloce, anche se non bisogna sottovalutare le due salite inserite al 3° e al 6° chilometro e i tratti di sterrato che per buona parte sono caratterizzati da un fondo davvero pesante a causa dell’abbondante presenza di acqua e fango!

Si parte alle 9.00, con il folto serpentone di atleti ad allungarsi lungo le strade asfaltate che dalle scuole del paese conducono fino al caratteristico parco della Magana; ritmo da subito sostenuto, costantemente sotto i 3’30”/km, con Gattoni e Breda che poco alla volta riescono ad avvantaggiarsi nei confronti di Maurizio Brassini, poco più dietro io e super Antonio Vasi, via via tutti gli altri.

Perché la situazione cambi bisogna attendere lo scoccare del 6° chilometro, quando grazie ad una bella progressione, Ederuccio Ferraro riesce a rinvenire da dietro, recuperando poco alla volta svariate posizioni fino a guadagnare la testa della corsa; alle sue spalle con distacchi piuttosto risicati, ci sono nell’ordine Brassini, Breda ed infine il duo formato da Vasi e dal sottoscritto.

parco della Magana

Arriviamo agli ultimi due chilometri, io continuo a viaggiare di buona lena in compagnia di Antonio Vasi, tanto che seppur lentamente stiamo recuperando terreno sia su Breda che su Brassini; Ferraro invece pare ormai irraggiungibile e inesorabilmente lanciato verso la meritata vittoria finale.

Ultimo chilometro: aumento ancora l’andatura, ma Antonio non molla; ci avviciniamo a gran velocità al gonfiabile dell’arrivo e a pochi metri da esso riagguantiamo perfino Breda. A questo punto non resta che giocarsi tutto in volata!
Peccato che il mio polpaccio mi ricordi che forse è meglio lasciar perdere e accontentarsi di quanto fatto fin lì…
…ai 200 metri Antonio parte deciso, io vorrei provare a rispondere, ma il dolore comincia ad esser davvero eccessivo, così decido semplicemente di accodarmi al forte portacolori dell’Atletica Palzola e tagliare il traguardo immediatamente alle sue spalle.

arrivo3

Chiudo la mia fatica al 5° posto assoluto, coprendo i 10km tondi tondi rilevati al mio GPS in 35’59”.
Quattro atleti in 11 secondi: fa niente se sono arrivato ultimo dei quattro, considerando le premesse iniziali e il valore degli avversari, sono comunque molto soddisfatto della mia prova!

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Ederuccio Ferraro (35’13”), 2° Maurizio Brassini (35’48”), 3° Ivan Breda (35’55”), 4° Antonio Vasi (35’57”), 5° Giuseppe Bollini (35’59”), 6° Ferdinando Mignani (36’37”), 7° Marco Gattoni (37’02”), 8° Daniele Ravelli (38’06”), 9° Valter Carnovali (38’10”), 10° Enea Zampini (38’11”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Cristina Clerici (40’46”), 2a Eugenia Vasconi (42’22”), 3a Martina Gioco (43’05”), 4a Roberta Picozzi (45’17”), 5a Emanuela Fossa (47’17”), 6a Cristina Albergoni (48’47”), 7a Sara Zuccolotto (49’03”), 8a Chiara Naso (51’02”), 9a Valentina Ravazzani (51’15”), 10a Daniela Marangoni (52’28”).

>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

premiazioni maschili

Molto bello il tracciato, uno di quelli che si addicono appieno alle mie caratteristiche, con un ottimo mix fra asfalto, sterrato, salite e pianura, risultando sempre ben corribile e abbastanza veloce, ma non per questo privo di difficoltà!
Da migliorare invece la segnaletica, che in alcuni bivi boschivi era insufficiente e poco visibile.

Domenica prossima l’appuntamento con il Piede d’Oro è fissato a Mercallo per il classico appuntamento con la durissima “Caminava dei Sass”, gara podistica di 4,5 e 9,5km, quest’anno giunta alla sua 18a edizione.

Nessun commento:

Posta un commento