GARE 2021 CIRCUITO RUNNING

domenica 1 giugno 2014

Trofeo Alenia Aermacchi - Venegono superiore

16a tappa Piede d’Oro 2014

partenza

Dopo la settimana appena trascorsa, in cui ho preferito saltare le tappe serali del Giro del Varesotto, per provare a recuperare un po’ di energie, stamane mi sono presentato a Venegono Superiore per il consueto appuntamento Domenicale col Piede d’Oro.
Ad attendermi la 14a edizione del “Trofeo Alenia Aermacchi”, gara che personalmente gradisco molto, caratterizzata da un percorso tutto sommato abbastanza filante, anche se non bisogna sottovalutare il tratto centrale caratterizzato dalla salita boschiva e uno sviluppo chilometrico che va un po’ oltre i classici 10km.

Fisicamente non mi sento ancora al meglio, ma almeno la voglia di gareggiare e di far fatica non mi mancano! Così dopo un buon riscaldamento sono pronto a partire, con l’intenzione di non risparmiarmi fin dal primo metro.
Detto fatto: parto piuttosto forte, guadagnando subito qualche metro di vantaggio sul resto del gruppo, che pilotato dai forti Tavella, Zanovello, Ponti e Argoub Salah, mi controlla a “distanza di sicurezza”.

1° chilometro

Devo aspettare fino allo scoccare del 2° chilometro per essere riassorbito dai più immediati inseguitori, che sotto l’impulso di Tavella stanno vistosamente alzando la velocità; provo ad accodarmi, ma nonostante stia viaggiando sotto i 3’20”/km, comincio a perdere un po’ di terreno…
Prima di entrare nella parte boschiva, Tavella ha ulteriormente incrementato il passo, sgretolando di fatto il gruppo di testa: al comando rimangono il giovane portacolori del CUS dei Laghi in compagnia di Zanovello e Argoub, alle loro spalle il duo Ponti – Touti, mentre poco più dietro ci sono io, tallonato a mia volta da un arrembante Maurizio Brassini.

Abbandono l’asfalto in favore dei boschi dove un tratto ancora abbastanza pianeggiante di circa un chilometrino mi porterà dritto dritto ai piedi dell’unica vera salita di giornata: un canalone non lunghissimo, ma con tratti dalle pendenze davvero degne di nota.
Scollino ed eccomi nella parte di scorrimento ricavata nella bella pineta che sovrasta l’abitato di Venegono; nel frattempo Tavella e Zanovello sono spariti dal mio campo visivo, mentre poco più avanti riesco ancora a scorgere chiaramente le canotte di Argoub e Ponti inseguite a breve distanza da quella di Touti.

Provo a rilanciare un po’ l’anadatura nel tentativo di rifarmi sotto a chi mi precede, ed effettivamente il distacco va via via assottigliandosi, tanto che all’uscita del bosco mi ritrovo ad una manciata di secondi da Touti; purtroppo però gli ultimi chilometri sono davvero interminabili, e lo sforzo fatto poco prima comincia a farsi sentire nelle gambe…
Rimango sempre lì “a mollo”, abbastanza vicino al terzetto che mi precede, ma senza riuscire nel fatidico aggancio.

Finalmente il rettilineo finale e il meritato traguardo, che taglio in 6a posizione assoluta (5° uomo del PdO), dopo aver coperto gli 11,65km rilevati al mio GPS in 41’37”.

arrivo

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Maurizio Tavella (37’52”), 2° Mirko Zanovello (38’54”), 3° Luca Ponti (41’05”), 4° Fouad Touti (41’15” non competitivo), 5° Salah Argoub (41’26”), 6° Giuseppe Bollini (41’37”), 7° Stefano Tettamanti (42’05”), 8° Alì Ahouate (42’53”), 9° Maurizio Brassini (43’04”), 10° Stefano Bordanzi (43’10”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Eugenia Vasconi (49’05”), 2a Sara Zuccolotto (53’41”), 3a Katia Fornasa (53’52”), 4a Elena Soffia (54’11”), 5a Paola Bonetta (54’28”), 6a Rita Grisotto (55’35”), 7a Loretta Boscolo (1h00’32”), 8a Daniela Marangoni (1h00’46”), 9a Simona Milani (1h00’50”), 10a Liliana Cimino (1h00’52”).

>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

premiazioni maschili

Il prossimo appuntamento con il Piede d’Oro è fissato per Domenica prossima ad Azzate, dove il locale gruppo sportivo dei Runners Valbossa darà vita alla 23a edizione dell’omonimo Grand Prix; per chi invece avrà voglia di gare serali, ricordo che Martedì e Venerdì rispettivamente a Somma Lombardo e a Quinzano S.Pietro, andranno in scena la 4a e la 5a tappa del Giro Podistico del Varesotto.

Nessun commento:

Posta un commento