GARE 2021 CIRCUITO RUNNING

domenica 9 marzo 2014

Lago Maggiore Half Marathon - Verbania

partenza

Qualche mese fa, complice una condizione fisica che sembrava in continua crescita e il recente personale ottenuto sulla distanza dei 21,097km, mi ero convinto ad iscrivermi subito alla 7a edizione della Lago Maggiore Half Marathon.
Purtroppo nel frattempo le cose sono un po’ cambiate, tanto che nei giorni scorsi il solo pensiero di dover correre una mezza maratona mi metteva in crisi…

Ad ogni modo il 9 Marzo è arrivato, e io assieme a tutti i miei acciacchi, i malanni di stagione e la pochissima voglia di esserci, mi sono presentato col mio bel pettorale sulla linea di partenza a Verbania.
Già a Verbania, perchè una delle caratteristiche di questa mezza è che il percorso s’inverte ogni anno: la scorsa edizione Stresa – Verbania, quindi oggi Verbania – Stresa!
Vera novità di questa 7a edizione, il tracciato pesantemente modificato rispetto al passato: si parte infatti subito in direzione Suna evitando il transito da Villa Taranto a Verbania, niente passaggio al Tecnoparco di Fondotoce, per arrivare direttamente a Stresa attorno al 15°km; da qui un vai e vieni di 3km in direzione Arona, per tagliare in fine il traguardo dei 21,097km nuovamente sul lungolago di Stresa. A detta degli organizzatori “un percorso ancora più veloce”, personalmente qualche dubbio mi rimane…

Mentre aspetto l’orario di partenza per me piuttosto insolito (ndr le 11.00), mi concedo un blando riscaldamento in riva al lago in compagnia del Ferdy e del Ricciolo…
…ok che la giornata è praticamente primaverile, ma restarsene fermi troppo tempo in canotta e braghette non è esattamente il massimo!

Finalmente arriva il momento di schierarsi nei vari settori predisposti in base al tempo d’iscrizione: io mi piazzo proprio alle spalle dei top runners, perchè anche se so di non essere al meglio, sono deciso a provarci fin dal primo metro!
Si parte e si parte forte! Capisco subito che oggi sarà sofferenza…
Comunque dopo il 1° chilometro corso poco sopra i 3’20”, cerco di trovare quello che dovrebbe essere il mio ipotetico ritmo gara per i rimanenti 20km; mi attesto così attorno ai 3’28”/km, cercando di restare incollato ad un gruppetto di 6/7 atleti di cui fa parte anche Ferdinando e che pare essere il “treno” giusto per girare attorno ai 3’30”/km.

p645668888-5

Resto con loro fino al passaggio del 10° chilometro, che chiudo in 35’ netti; sono però davvero molto affaticato, e il solo pensiero di continuare così per altri 11 chilometri mi preoccupa un po’…
Così poco alla volta i tempi si alzano di qualche secondino al chilometro, anche se tutto sommato rimangono ancora accettabili; il ritmo scende, mentre la strada sale!! Il tracciato è infatti molto vallonato e muscolare, e anche il gruppetto del Ferdy è costretto a ridurre la velocità, tant’è che nonostante io sia calato, anche loro rimangono sempre lì a tiro a non più di una 30ina di metri.

E’ entrando in Stresa in prossimità del 14° km che l’ennesima salitona mina pesantemente il mio morale: parziale del chilometro in questione 3’44”.
Potrei ancora lottare per un buon tempo, ma la possibilità di infrangere il mio personale è ormai sempre più remota…
…così visto che oltretutto non è che mi senta proprio un “fiorellino”, decido che gli ultimi chilometri li correrò senza patemi.

LMHM 2014

Ma come si usa dire: “mai porre limiti alla provvidenza” (…), così dulcis in fundo ecco arrivare anche una bella vescica al piede sinistro, giusto per non farsi mancare niente e per trasformare anche i chilometri finali che dovevano essere solo una passerella, in un vero inferno!

Alla fine comunque ce la faccio: taglio il traguardo in 27a posizione assoluta, 12° Italiano e 6° di categoria SM35 (ma premiato come 2° SM35, per l’esclusione dalla classifica di categoria degli atleti che erano già rientrati nelle premiazioni assolute o in quelle riservate ai primi 10 italiani) col tempo di 1h15’53”, che tutto sommato non è un risultato da buttare via, considerando che davanti c’era il solito stuolo di atleti di colore e oggi anche la nazionale cinese femminile di maratona…

arrivo

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Kibet Koech Edwin (1h00’47”), 2° Kipchumba Hillary (1h01’11”), 3° Wanjiru Daniel (1h01’39”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Amare Waganesh (1h10’08”), 2a He Yinli (1h11’34”), 3a Zhang Yingying (1h12’35”).

>>>CLASSIFICA by TDS<<<                              >>>CLASSIFICA formato pdf<<<

>>>FOTO Podisti.net by Arturo Barbieri<<<

Ottima come sempre l’organizzazione targata Sport Promotion, unica nota negativa le premiazioni di categoria davvero troppo povere in rapporto alla qualità generale della manifestazione e soprattutto ai costi d’iscrizione…
Una nota personale anche sul nuovo percorso: rimane sempre molto bello e panoramico, anzi forse sotto questo punto di vista anche meglio del passato, però sul fatto che sia più veloce di prima permettetemi di rimanere piuttosto scettico.

premiazione SM35

6 commenti:

  1. Quel tempo con quel percorso è davvero ottimo, pensare poi che non è bastata per essere nei tre di categoria rende l'idea del parterre!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un unico rammarico: avendo visto che difficilmente sarei riuscito a scendere sotto i 74', negli ultimi 5 chilometri ho mollato l'acceleratore, disinteressandomi di tempo e piazzamento.
      Risultato mi hanno passato almeno in 3 o 4 e alla fine questo mi è costata la TOP10 degli italiani....

      Elimina
  2. complimentoni. anche io ho sentito la salita in ingresso a stresa. sembrava non finire piu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nino!
      Un po' tutto il percorso si è fatto sentire...
      ...diciamo che se non si è proprio al meglio, quello della LMHM è un tracciato che si paga...

      Elimina
  3. Grande Beppe,non so se mi hai sentito al 18°km ti ho incitato io ero dall'altra parte circa un km dietro...concordo con te percorso che si fa sentire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, si, ti ho sentito, ma non ti avevo riconosciuto...
      ...grazie per l'incitamento!! ^_^

      Elimina