GARE 2021 CIRCUITO RUNNING

domenica 8 settembre 2013

Trofeo Poretti - Bernate di Casale Litta

27a tappa Piede d’Oro 2013

fattoria Bernate

Anche per il 2013 è arrivato l’appuntamento con una delle mie gare preferite: l’ormai classicissimo “Trofeo Poretti”  di Bernate, che nonostante i continui cambi di tracciato che di anno in anno hanno sempre caratterizzato questa competizione, riesce sempre a conquistarsi i miei personalissimi apprezzamenti.

altimetriaCosì anche oggi appena arrivato alla fattoria Pasquè, abituale luogo di ritrovo di questa corsa, mi sono subito recato dal buon Antonio Alezio per vedere se ancora una volta sarebbe stata rispettata la “tradizione”…
Indovinate un po’?
…neanche il tempo di salutarlo che mi sento dire:
”ue Bollini, va che il percorso l’ho cambiato!”
io: “a posto…”

Iscrizione, cambio d’abiti, riscaldamento ed eccomi pronto all’ennesima sfida!
BANG!
Si parte subito ad andatura sostenuta. Nelle primissime posizioni Ronnie Fochi, Mirko Zanovello, Umberto Porrini, Mattia Grammatico, Rachid Argoub, il vincitore dello scorso anno Matteo Rodari e via via tutti gli altri. I primi 2km sono interamente su asfalto, con la strada che alterna tratti pianeggianti a tratti in discesa che invogliando a tenere alta l’andatura.

Ad incendiare le polveri proprio in uno di questi tratti veloci, ci pensa Umberto Porrini che con una brusca accelerazione mette in fila indiana il plotoncino di testa! Fochi, Zanovello e Grammatico lo seguono immediatamente, io perdo qualche metro preferendo una progressione più graduale; alle mie spalle Rachid Argoub, Matteo Rodari e Andrea Zaccheo che però a loro volta sono costretti a cedere svariati metri.

Allo scoccare del 3° chilometro la gara cambia volto: salutiamo l’asfalto in favore dello sterrato, con la strada che s’impenna decisa sotto i nostri piedi!
Si sale, si sale e ancora si sale! Almeno fino al 7° chilometro è una continua ascesa che alterna tratti più facili a tratti davvero micidiali: uno su tutti quello posto al 5°km, con una rampa non più lunga di un centinaio di metri ma con pendenza al limite del ribaltamento!!!

Quando la strada sale do il meglio di me: riprendo e supero Mattia Grammatico, mettendo nel mirino Umberto Porrini, che poco a poco si fa sempre più vicino!
Proprio quando Umberto è ormai a tiro a non più di una decina di metri, un tratto boschivo piuttosto tortuoso me lo fa perdere di vista.
Il sentiero torna rettilineo, ma non riesco più a scorgere Umberto…
…attimi di panico, temendo di aver sbagliato (ancora una volta…) la strada. Invece no, un cartello giallo del Piede d’Oro mi tranquillizza, anche se non capisco che fine abbia fatto Umberto (scoprirò solo al termine della gara, che stavolta ad incappare in un errore di percorso è toccato a lui).

Nel frattempo sono scollinato, e ho iniziato la parte in discesa che porta dritta dritta in località Gaggio; non vedo più nessuno davanti a me, e anche dietro tutto sembra tranquillo…
Continuo ad ogni modo la mia cavalcata e finalmente eccomi sbucare nuovamente su asfalto, dove mi aspettano i due chilometri conclusivi che riportano fin dentro la fattoria Pasquè dove è posto l’arrivo di giornata.
Affronto la salita che poco prima in partenza avevamo fatto in senso contrario, ultimo sforzo per superare lo strappetto in ciottolato che passa davanti alla chiesetta del paese, un paio di curve secche ed eccomi tagliare il traguardo!

arrivo bernate

Chiudo la mia fatica al 3° posto, coprendo i 10,4km rilevati al mio GPS in 38’42”.

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Mirko Zanovello (36’44”), 2° Ronnie Fochi (37’01”), 3° Giuseppe Bollini (38’42”), 4° Rachid Argoub (39’40”), 5° Matteo Rodari (39’46”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Elena Begnis (43’12”), 2a Sabina Ambrosetti (44’10”), 3a Antonella Panza (46’30”), 4a Martina Gioco (48’06”), 5a Giusy Verga (49’16”).

>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

premiazioni maschili

premiazioni femminili

Davvero molto bello il tracciato proposto quest’oggi: forse il migliore delle ultime edizioni! Ottimo anche il ristoro finale, così come le premiazioni che in questa gara sono da sempre fra le più abbondanti dell’intero calendario.
Unica nota negativa un paio di bivi nel bosco che dovevano essere segnalati meglio, perchè qualche dubbio lo lasciavano…

Domenica prossima sarà la volta di una “new entry” del circuito: ad ospitare la 28a tappa stagionale del Piede d’Oro sarà infatti Caronno Varesino con la 1a edizione del suo “Mini Trail”, gara podistica di 5 e 13km.

2 commenti:

  1. Ciao Beppe, le foto sono amatoriali o le hai recuperate da qualche sito? A breve scriverò un articolo sul blog viabaracca.it

    Ciao e complimenti per la prestazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      La foto del mio arrivo che ho inserito nell'articolo l'ha fatta la mamma di un amico; però appena sarà disponibile, pubblicherò il filmato degli arrivi realizzato dal PdO.
      Altre foto "ufficiali" non penso ce ne siano...

      Grazie per i complimenti!
      Alla prossima.

      Elimina