Gare CIRCUITO RUNNING 2021

giovedì 18 luglio 2013

Camminata di San Prospero - Cressa (NO)

Gamba d’Oro

partenza

In questo periodo dell’anno districarsi nel fittissimo calendario di appuntamenti podistici risulta quasi impossibile! Davvero innumerevoli le varie gare e garette che popolano le serate estive, senza poi scordare i classici appuntamenti Domenicali…
…sta di fatto che fra una co(r)sa e l’altra, era più di un mese che avrei voluto correre una serale in Piemonte, senza mai riuscire a trovare un “buco”.
Così dopo un’attenta analisi (!!!) degli impegni, alla fine avevo cerchiato la data del 17 Luglio: Gamba d’Oro a Cressa.

Non fosse stato proprio per il fatto di aver deciso ormai da tempo data e luogo per il mio “sconfinamento”, ieri sera avrei senz’altro rinunciato: motivazioni e forma fisica sono in crollo verticale, e quello che fino a qualche giorno fa era puro divertimento, adesso sembra essere solo sofferenza…

Ad ogni modo arrivo puntuale al centro sportivo del piccolo paese alle porte di Borgomanero, dove tutto è pronto per accogliere l’ennesima tappa stagionale del circuito Gamba d’Oro; iscrizione e via per il riscaldamento anche se la temperatura della serata consiglierebbe più che altro un raffreddamento…

Alle 20.00 il colpo di pistola; partenza sul lungo rettilineo pianeggiante che conduce verso la chiesa del paese, ad un ritmo che risulta da subito sostenuto.
A prendere le redini della corsa ci pensa il forte Alessandro Brustia, io provo ad affiancarlo mentre immediatamente alle nostre spalle si portano Simone Velati e il vero mattatore del circuito Piemontese: Claudio Guglielmetti.

Allo scoccare del 1° chilometro si abbandona l’asfalto in favore dei boschi; la strada inizia a salire e Guglielmetti ne approfitta per affondare immediatamente il suo attacco! Brustia prova a resistere, io pur cercando di aumentare a mia volta la velocità perdo qualche metro.
altimetriaSeppur senza pendenze impossibili la strada continua ad inerpicarsi fra le colline della zona; questo almeno fino al 2° chilometro, quando all’improvviso ecco pararsi davanti un muro: un centinaio di metri non di più, ma che hanno l’effetto di una vera e propria rasoiata alle gambe!

Scolliniamo con Guglielmetti che ha ulteriormente aumentato il suo vantaggio, Brustia invece è sempre lì ad una trentina di metri, mentre Velati sta rinvenendo in maniera minacciosa alle mie spalle; la strada inizia a scendere, ma nonostante le pendenze favorevoli le gambe non vanno più…

…la mia gara finisce praticamente qua: vengo facilmente ripreso e lasciato sul posto da Simone, senza neanche provare ad opporre la ben che minima resistenza; gli ultimi chilometri poi li corro più per inerzia che per altro.
Mi presento al traguardo in 4a posizione, coprendo i 6,4km rilevati al mio GPS in 22’34”.

arrivo

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Claudio Guglielmetti (22’06”), 2° Alessandro Brustia (22’21”), 3° Simone Velati (22’26”), 4° Giuseppe Bollini (22’34”), 5° Andrea Medina.
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Sabina Ambrosetti (25’20”), 2a Monica Coppo, 3a Elena Temporelli, 4a Monica Moia, 5a Rita Zambon.

Gara davvero piacevole, sia dal punto di vista del percorso che da quello organizzativo; un po’ meno per quello che mi riguarda personalmente…
Ho davvero bisogno di riposo e a tal proposito mi sono ripromesso che almeno fino a Domenica non toccherò più le scarpe da corsa, nella speranza di recuperare qualche energia in vista delle ultime competizioni prima di Agosto, mese in cui mi dedicherò solo ad allenamenti rigeneranti.

1 commento:

  1. L'idea della corsa rigenerante è ottima! Certo che sfiori sempre il colpaccio... La vetta della classifica oggi non era poi così distante

    RispondiElimina