GARE 2021 CIRCUITO RUNNING

domenica 25 settembre 2011

Caminava di Sass - Mercallo

28 tappa Piede d’Oro 2011

partenza

Dopo la pioggia della scorsa settimana, torna a splendere il sole sul Piede d’Oro e sulla sua 28a tappa stagionale!
28a tappa oggi ospitata a Mercallo, dove per l’occasione andava in scena la 15a edizione della “Caminava di Sass”, gara podistica di circa 10km ricavata fra le vie e i boschi del caratteristico paesino adagiato sulle rive del lago di Comabbio.

_DSC0317-m Quasi completamente inedito il tracciato di gara, che pur risultando piuttosto impegnativo e per la stragrande maggioranza ricavato in fuori strada, non presentava più la lunghissima salita iniziale e la temibile discesona finale dove in passato più di un atleta è incappato in dolorosi infortuni.

Oggi grazie ad un montepremi piuttosto appetitoso, la concorrenza per le prime posizioni era davvero elevata, con al via atleti del calibro di Lhoussaine Oukhrid, Salah Argoub, Ferdinando Mignani, Ivan Breda e Rachid Argoub tanto per citare tutti quelli che mi son arrivati davanti!!!!

Nonostante sia in “riserva sparata” ormai da qualche tempo, parto deciso mettendomi subito davanti a fare l’andatura; i primi 3 chilometri sono di scorrimento, quasi tutto asfalto con solo uno strappetto nel bosco ma niente di più. E’ all’inizio del 4° km che s’imbocca il sentiero che si affrontava anche negli anni passati e che come ben ricordavo, poco alla volta diventa sempre più ripido! Fortunatamente quest’anno se ne fa solo una minima parte, prima di girare verso sinistra e abbandonare le odiatissime pendenze; purtroppo in questo tratto perdo leggermente terreno dal gruppetto di testa, rimanendo di fatto a metà fra i battistrada e tutto il resto degli inseguitori…

Il percorso è costantemente caratterizzato da continui cambi di pendenza, che non lasciano mai tregua! Come se non bastasse, mi ritrovo completamente solo: davanti son sempre più lontani, mentre voltandomi non intravedo nessuno…
…essere solo non mi aiuta a tenere alto il ritmo, che col passare dei chilometri ho la sensazioni si abbassi sempre più…

Affronto uno strappo decisamente duro ed eccomi proiettato sul lungo rettilineo finale che porta dritto dritto fin sotto l’arrivo; mi lascio andare e spingo a tutta, fino a tagliare il traguardo in 6a posizione (che poi verrà tramutata in 4a…) col tempo finale di 36’36” necessario per coprire i 9,4km rilevati al mio GPS.
Il 1° a presentarsi all’arrivo è Lhoussaine Oukhrid col tempo di 34’12”, che però essendo sprovvisto del talloncino d’iscrizione verrà in seguito estromesso dalla classifica e dalle premiazioni; 2a piazza per Ivan Breda in 34’14”, che vista la squalifica di Oukhrid si aggiudica così la vittoria, poi nell’ordine: Rachid Argoub (2°) in 35’19”, Ferdinando Mignani (3°) in 35’24”, Salah Argoub in 35’40” ma anch’esso trovato senza talloncino d’iscrizioni e pertanto a sua volta estromesso da classifica e premiazioni, poi Giuseppe Bollini (4°) in 36’36”, Carlo Canavesi (5°) in 37’14”, Luca Granfo (6°) in 37’33”, Biagio Cantisani (7°) in 37’53”, Stefano Gornati (8°) in 37’59”, Simone Prina (9°) in 39’22” e Tiziano Pucci (10°) in 39’54”.
In campo femminile ennesima vittoria per Rosanna Urso in 41’39”, 2° posto per Cinzia Lischetti in 44’52”, chiude il podio Monica Mele in 45’04”; poi nell’ordine: 4a Angiola Conte in 45’53”, 5a Cristina Grassi in 46’25”, 6a Martina Gioco in 47’16”, 7a Eugenia Vasconi in 47’51”, 8a Bianca Morvillo in 49’37”, 9a Cinzia Menegon in 50’17” e 10a Silvia Fantin in 50’45”.

>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

Altimetria Mercallo Davvero ottima l’organizzazione: il percorso personalmente l’ho preferito nettamente rispetto a quello delle passate edizioni, ma gusti a parte che sono sicuramente soggettivi da persona a persona, quello che è indiscutibile è la cura con cui sono stati preparati e puliti tutti i sentieri! All’altezza anche il ristoro finale, abbondante e ben organizzato, senza scordare le premiazioni davvero molto ricche.
Infine ma non meno importante ci tengo a sottolineare la fermezza dell’organizzazione, a cui non “è tremato il polso” quando si è trattato di decidere (giustamente aggiungo io) di estromettere dalla classifica chi, per una ragione o per l’altra, era privo del talloncino d’iscrizione: bravi!

Settimana prossima si torna a Besozzo per la 6a edizione della “Su par ul Sass”, gara podistica di 8,7 e 4,2km quest’anno valevole come 29a tappa del circuito PSV.

1 commento:

  1. ...e pretendevano di essere anche premiati??? Complimenti!!! non bastano i portoghesi...
    Giancarlo

    RispondiElimina