Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 9 maggio 2010

Corsa di Primavera – Cassinetta di Biandronno

11a tappa Piede d’Oro 2010


IMG_4801


La settimana appena trascorsa è stata ancora una volta all’insegna del maltempo, fortunatamente stamattina sole e nuvole si sono più volte alternati senza però scaricare neanche una goccia di pioggia sulla testa degli oltre 600 podisti accorsi in quel di Cassinetta per prendere parte all’ “8a Corsa di Primavera”, gara podistica di 10km organizzata in maniera esemplare dal GAM Whirlpool e valevole come 11a tappa del Piede d’Oro.


Confermato il percorso ormai collaudato delle passate edizioni, che si snoda fra la ciclabile del lago di Varese, le strade di Biandronno e su un bel sentiero boschivo che riporta praticamente fino alla zona di partenza/arrivo posta proprio all’ingresso della Whirlpool.


IMG_4817 IMG_4852


Ore 9:00 arriva lo sparo: per chi è interessato al traguardo volante posto a non più di 500mt. il via si trasforma in un’interminabile volata, che quasi ricorda la partenza dai blocchi per una gara in pista ben più breve dei 10km che ci aspettano! Per la cronaca, per il 2° anno consecutivo il più lesto ad aggiudicarsi lo “sprint” è l’amico Marco Tiozzo.


DSC_0088Dopo il ricompattamento del gruppo ci si dirige spediti verso l’imbocco della ciclabile; davanti si forma un gruppetto di 6/7 unità, a pochi metri di distacco sono io il primo inseguitore, con in scia gli amici Cristiano Marchesin e Biagio Cantisani, via via tutti gli altri. In maniera abbastanza repentina, Cantisani riesce a superarmi e a guadagnare metro su metro, io continuo con la mia andatura sentendo Marchesin sempre alle mie spalle; così mentre i primi poco alla volta si allontanano io continuo il mio personalissimo duello con il portacolori dell’Atletica Casorate. Arriviamo in prossimità del 6°km, l’unico che presenta una piccola asperità che riporta sulla strada provinciale e neanche a dirlo è proprio in questo tratto che Cristiano fa valere le sue migliori doti di scalatore, riguadagnando i pochi metri che ci separavano e riuscendo a sopravanzarmi; cerco di accodarmi e di stringere i denti, ma la fatica comincia a farsi sentire.


Intorno al 7°km è Ivan Breda che a causa di un problemimo ad un polpaccio è costretto a ridurre il ritmo e ad alzare bandiera bianca, dovendo subire il sorpasso sia da parte di Marchesin che da parte mia; arriviamo nell’unico tratto boschivo di tutto il percorso che oltre a non essere il mio terreno preferito, presenta anche un andamento piuttosto vallonato dove Cristiano riesce ad avvantaggiarsi di una 50ina di metri. Risbuchiamo sull’asfalto, a circa 1km dall’arrivo, provo a spingere a fondo per tentare di rientrare sul compagno d’avventura, ed effettivamente riesco a riagganciarlo proprio a 200mt. dal traguardo senza però riuscire ad impensierirlo minimamente per il piazzamento finale…


Chiudo la mia gara in 8a posizione fermando il cronometro sui 36’37” necessari per coprire i 10,06km rilevati al GPS; oggi il bicchiere è mezzo pieno (…forse anche più di mezzo!), infatti se da una parte son contento per essere riuscito finalmente a tornare nella TOP10, dall’altra pur considerando tutti i problemi fisici avuti in questi mesi, prendo atto di aver chiuso la gara impiegando ben 47” in più rispetto all’anno scorso.


Ad imporsi su tutti è ancora una volta l’inesauribile Marco Brambilla con il tempo di 33’47”, 2a piazza per Nader Rahhal in 34’19”, mentre a chiudere il podio è Stefano Demuru in 35’33”; poi in successione 4°) Paolo Negretto in 35’56”, 5°) Gioacchino Giordano in 36’08”, 6°) Biagio Cantisani in 36’20”, 7°) Cristiano Marchesin in 36’32”, 8°) Giuseppe Bollini in 36’37”, 9°) Ivan Breda in 36’46” e 10°) Stefano Valeretto in 36’56”. In campo femminile vittoria per Cristina Clerici in 39’15”, 2a piazza per Elisa Masciocchi in 40’13”, 3° gradino del podio per Elisabetta Di Gregorio in 42’08”; poi in successione 4a) Cinzia Lischetti in 43’, 5a) Antonella Panza in 43’10”, 6a) Emanuela Fossa in 43’24”, 7a ma fuori classifica perchè non iscritta al Piede d’Oro) Giulia Malagoni in 43’35”, 8a) Rita Grisotto in 44’16”, 9a) Paola Cervini in 44’22” e 10a) Monica Mele in 45’34”. Grazie a Enrico Rodari per la classifica sopra riportata


>>>CLASSIFICA COMPLETA<<<


Come ho già detto anche all’inizio di questo commento, organizzazzione esemplare da parte della GAM Whirlpool: ottima logistica con i numerosi parcheggi dell’azienda a disposizione dei podisti, un bel percorso davvero piacevole da correre, un buon ristoro e delle ottime premiazioni!
Oggi poi a riprendere le gesta di tutti gli atleti in gara, era presente uno staff di fotografi di tutto rispetto! Per vedere tutti gli scatti della giornata, vi rimando alle fotogallery dell'Inglesina Volante (Janine Jackson), a quella di CorsAmica (Mario Busnelli) e a quella degli Athlon Runners, mentre per leggere qualche altro commento c’è quello di Daniele Uboldi, quello di Omar “Soxj” Spoti e quello di Mario.


Non mi resta che ricordare a tutti gli appassionati l’appuntamento con la 12a tappa del Piede d’Oro per Domenica prossima 16 Maggio, presso l’ex pista di Go-Kart della Schiranna, dove l’Atletica Ghepardo darà vita alla “31a Marcia del latte”, gara podistica di 4 e 10km alla memoria di Dario Bonvini.


CIMG0028-

10 commenti:

  1. bravo Beppe, piazzamento di tutto rispetto! (che premio ti hanno dato stavolta?)p.s. dove si trova l'ex pista di go-kart alla schiranna?

    RispondiElimina
  2. Grazie Fede! A te com'è andata la mezza del Ticino?Il premio un completino da running della Puma molto bello, peccato che è taglia S.... adesso vedo se lo vuole mia sorella (e soprattutto se gli va bene).L'ex pista di go-kart venendo diciamo da Buguggiate, passi la 1a rotonda dove c'è la strada che scende verso il lago e alla 2a giri a destra: il ritrovo è subito lì sulla destra!Preparati: questa è un'altra tappa per scalatori!

    RispondiElimina
  3. Io ho la S!!! ah ah ah a parte gli scherzi, gran bella gara oggi, bravo Beppe!!!

    RispondiElimina
  4. una gran bella gara con un percorso bellissimo....x il tempo peggiorato non devi farci caso,il fuori strda era al quanto pesante e quindi qualche secondo l'ha portato via.......

    RispondiElimina
  5. complimenti.... finalmente di nuovo nella Top-Ten

    RispondiElimina
  6. Beppe, va che gli anni passano per tutti,......diventi vecchio. Complimenti comunque, ben tornato nella top ten.Alla prossima

    RispondiElimina
  7. La mezza è andata bene: sono riuscita a restare ancora sotto le 2h ma avrei potuto fare molto meglio: ho ceduto negli ultimi 3km a causa el percorso che a forza di salite nell'ultimo tratto mi ha sfiancata.Al 4° km volevo ritirarmi a causa di un mal di pancia fortissimo, poi mi si è affiancato un ragazzo ella San Marco che mi ha tirata fino al 17/18°: è stato provvidenziale, io incitavo lui e lui me, mai corso tanto veloce nella frazione centrale. Una mia amica mi aveva distaccata di minimo 5 minuti e alla fine sono arrivata io prima di lei di 2 minuti...Nonostante tutto sono contenta. Poi leggo del vincitore della maratona di Praga in 2h05 e mi deprimo!! scherzo:)) ci vediamo a Montonate: l'anno scorso ho vinto il 1° premio come prima arrivata i Mornago...devo rivincerlo anche quest'anno eh!

    RispondiElimina
  8. X Cris:purtroppo anche l'anno scorso aveva piovuto e forse era anche più infangato... ho controllato i tempi al km, e oltre a esser andato notevolmente più piano nei primi 2km, poi ho continuato a perdere circa 1/2 sec. a ogni km...Vabbè, adesso mi sembra di stare crescendo: speriamo!!X Omar:Grazie!!X Attilio:uffa :-( hai ragione... comunque grazie anche a te x i complimenti!X Fede:Brava! Allora ci si vede a Montonate!

    RispondiElimina
  9. Sei sicuro che ci fosse solo un completino nel sacchetto? Da come sono interessati Ivan e Cristiano non si direbbe... oppure era una taglia "S" così piccola che non riuscivate a trovarlo????

    RispondiElimina
  10. Muhahahahahahahah!!! In tutte le foto della premiazione che ci hanno scattato, son l'unico che è sempre impegnato a "rugare" nel sacchetto!!!

    RispondiElimina