Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 15 ottobre 2017

StraCascine - Albizzate

25a tappa Piede d’Oro 2017

partenza

Dopo l’ennesimo anno di gare in giro per la provincia e non solo, oggi era il turno di quella di casa: la XXIVa edizione della StraCascine di Albizzate!
Non nascondo di essere arrivato piuttosto teso all’appuntamento odierno, sia perchè correvo sulle strade del mio paesello presentandomi al via come vincitore in carica, sia perchè la gara di oggi oltre a chiudere la stagione 2017 del Piede d’Oro, era anche valevole come ultima tappa della speciale classifica a tempi denominata ToPdO.
Come se non bastasse tutto ciò, la consapevolezza di non avere la condizione fisica dei tempi migliori…

Ore 9.30, dal gonfiabile situato in Via Marconi, è la voce di Andrea Basoli a scandire il countdown; pochi attimi di trepidazione ed ecco il via ufficiale!
Mi porto immediatamente al comando, tallonato da Alberto Rossi, Fernando Coltro, Marco Tiozzo, Paolo Proserpio, Rahhal Nader e via via tutti gli altri; abbandoniamo l’asfalto e ci tuffiamo nel cortile della cascina del Bollino, col gruppo alle mie spalle che comincia ad allungarsi e a sfilacciarsi un poco.

entrata alla cascina del bollino

Rapido attraversamento della provinciale e giù a rotta di collo dall’impervio sentiero boschivo che conduce verso il territorio Jeraghese; poche decine di metri in discesa prima di cominciare la salita, dove fin dalle prime rampe è un brillantissimo Rahhal Nader a dare dimostrazione di grande potenza ed eleganza.
Ad ogni modo ne io, ne Tiozzo, ne Proserpio, abbiamo intenzione di mollarlo; così anche se a fatica ci mettiamo nella sua scia almeno fino al passaggio alla cascina Mirasole, dove il forte portacolori dell’Atletica Arcisate, spinge ulteriormente sull’acceleratore.

verso la cascina bertolina

Ci lasciamo alle spalle anche la cascina Bertolina e la cascina Catabrega, con Nader che comincia a guadagnare metri sul mio terzetto, che però a sua volta ha decisamente fatto il vuoto rispetto al resto degli inseguitori.
Affrontiamo i sentieri boschivi che si snodano tra la palude di Menzago e la cascina Mora: Nader sembra davvero avere una marcia in più, mentre io, Proserpio e Tiozzo continuiamo a viaggiare compatti, anche se dei tre, il sottoscritto è senz’altro quello più impiccato…

Il momento di maggiore difficoltà fra l’ottavo e il nono chilometro, in prossimità della cascina Ronchetti, dove sull’ennesimo strappo di giornata, concedo una cinquantina di metri ai due compagni d’avventura…
Classico giro del Parco La Fornace, discesa sulla statale ed eccoci ai piedi della temutissima Ruzzella, la salita che culmina con l’entrata al castello del paese; stringo i denti e mantengo nel mirino Marco e Paolo che comunque godono sempre di qualche metro di vantaggio.
Finalmente lo scollinamento, adesso non resta che l’interminabile (…) rettilineo conclusivo prima di poter tagliare il meritato traguardo finale.

Continuo a spingere con tutte le energie che ho, perchè anche se ormai il podio è sfumato, mi sto ancora giocando il primato nel ToPdO con Tiozzo, che stamane prima del via in classifica generale occupava la 2a posizione staccato di soli 49”…
Concludo così la mia fatica al 4° posto assoluto col tempo di 41’41” necessario per coprire gli 11,14km rilevati al mio GPS.

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Rahhal Nader – Atletica Arcisate (40’36”), 2° Marco Tiozzzo – Atletica Palzola (41’25”), 3° Paolo Proserpio – Valetudo Skyrunning (41’26”), 4° Giuseppe Bollini (41’41”), 5° Rachid Argoub (42’50”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Erika Caccamo – Azzurra Garbagnate (47’28”), 2a Elena Begnis – Atletica Arcisate (48’03”), 3a Rosanna Urso – Athlon Runners (48’20”), 4a Marta Dani (50’16”), 5a Lorena Strozzi (51’00”).

CLASSIFICA

premiazioni maschili

Oggi ho corso più con la testa che con le gambe: se non avessi avuto la classifica a tempi come obiettivo, probabilmente avrei mollato.
Soddisfatto per esser riuscito a difendere e a portare a casa per il 2° anno consecutivo la vittoria nel ToPdO, un po’ meno per la gara…
…alla fine stesso crono dello scorso anno, ma con la differenza sostanziale che un anno fa ho sempre corso in controllo e con un certo margine, quest’anno invece è stata una sofferenza dal primo all’ultimo centimetro.

Anche per questo 2017, cala il sipario sulle gare del Piede d’Oro; l’ultimo atto saranno le premiazioni della classifica di categoria, che si terranno il 12 Novembre presso la sala consigliare del Comune di Varese.

Nessun commento:

Posta un commento