Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 4 giugno 2017

Lago di Comabbio Run–Corri con Samia - Ternate

13a tappa Piede d’Oro 2017

55521056

I temporali della scorsa notte e il risveglio di questa mattina sotto un cielo grigio piombo, mi avevano illuso che le temperature odierne sarebbero state meno soffocanti rispetto ai giorni scorsi.
Illusione appunto.
Infatti appena arrivato a Ternate presso il Parco Berrini, dove da lì a poco sarebbe andata in scena la 3a edizione della “Lago di Comabbio Run – Corri con Samia”, delle nubi più neanche l'ombra e nonostante non siano ancora le 8, il termometro indica già oltre 20°C...

Solito tram-tram pre-gara, stavolta però allietato dalla compagnia dell'amico Antonio Vasi, ed ecco che a pochi minuti dalle 9,30 sono (quasi) pronto per partire.
Già, quasi...
Sono circa una decina di giorni che avverto una condizione in fase calante, ma stamane l'impressione di essere completamente prosciugato da ogni energia è qualcosa di più di una semplice sensazione...

partenza

Dopo la lettura di una poesia in rima dedicata alla corsa e il toccante ricordo di Samia proprio ad opera della sorella della sfortunata atleta somala, è la voce del mitico Speaker Felice (di nome e di fatto!) ad accompagnarci fino allo sparo del via.
Si va.

Provo a mettermi da subito al comando impostando un ritmo abbastanza veloce; il gruppone si sfilaccia rapidamente e nel giro di un chilometro, al comando ci ritroviamo io e Fouad Touti, con già un piccolo margine di vantaggio su Antonio Vasi, Marco Tiozzo, Rachid Argoub e il giovanissimo quanto talentuoso Johnson Nti Ernest.

partiti

Purtroppo oggi mi sento davvero svuotato...
Ad ogni cambio di pendenza, Fouad si avvantaggia di qualche metro che poi devo faticare a ricucire successivamente; attorno al quinto chilometro, sull'ennesimo “strattone” del portacolori dei Runner Varese, capisco definitivamente che oggi più che pensare alla vittoria, sarà meglio pensare a difendermi e a concentrarmi sui chilometri che mancano al traguardo, onde evitare di saltare prima del necessario.

2°km

Il proseguo della gara è sofferenza allo stato puro...
Poco alla volta concedo sempre più metri a Touti, mentre anche da dietro sento il fiato sul collo del gruppettino con Rachid Argoub, Antonio Vasi, Simone Zandri e Johnson Nti Ernest, che si sta facendo sempre più vicino e minaccioso...

A circa due chilometri dall'arrivo il peggiore degli scenari immaginabili si fa più concreto che mai: sono davvero cotto, non vado più neanche a spinta (!!!), Rachid mi è ormai piombato addosso e anche gli altri inseguitori sono lì ad una manciata di secondi...
In un attimo tutto sembra compromesso, ma ecco che dove non arriva il fisico, arriva la mente: mi incollo alla scia di Rachid che come suo solito sta terminando la gara con una bella progressione; le gambe vorrebbero fermarsi, ma la testa dice no.

Il pontile galleggiante, l'ultima dura salita e finalmente l'entrata nel parco, dove nonostante la crisi ho ancora la possibilità di giocarmi la piazza d'onore con Rachid!
Com’era facilmente prevedibile, perdo la volata e mi devo accontentare del terzo gradino del podio, ma io dentro di me so di aver comunque fatto un numero.

Chiudo così la mia fatica al 3° posto assoluto, coprendo i 12,4km rilevati al mio GPS in 44'50”, a oltre 50” dal tempo che lo scorso anno mi aveva permesso di mettere il sigillo alla gara.

arrivo

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Fouad Touti – Runner Varese (44'17”), 2° Rachid Argoub – GAM Whirlpool (44'48”), 3° Giuseppe Bollini – Circuito Running (44'50”), 4° Johnson Nti Ernest (non competitivo 45'00”), 5° Antonio Vasi (45'02”), 6° Simone Zandri (45'11”), 7° Marco Tiozzo (45'28”), 8° Daniele Ravelli (46'19”).
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Mary Wanjohi – Run2gheter (non competitiva 47’38”), 2a Sabina Ambrosetti – Atletica Palzola (50'19”), 3a Eugenia Vasconi – CUS Insubria (52'13”), 4a Erika Caccamo (52'21”), 5a Marta Dani (53'59”), 6a Elena Soffia (54'18”).

Complimenti a Luciano Rech, a tutto il suo gruppo GAM Whirlpool, così come a Marco Rampi e all'associazione Africa & Sport: manifestazione riuscitissima e ben organizzata, che fa del connubio tra sport e integrazione nel ricordo di Samia, il suo punto di forza.

Domenica prossima il Piede d'Oro si sposta a Luino per una novità del calendario 2017: la prima edizione della “RotaRun for Ail”.

Nessun commento:

Posta un commento