Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 1 febbraio 2015

Ammazzinverno - La corsa nelle Vigne - Maggiora (NO)

partenza

Tutti gli anni nel periodo invernale, oltre a tornare a correre qualche Ammazzinverno che già conosco e a cui sono affezionato, mi piace anche provare qualche tappa inedita, sia per ampliare le mie conoscenze sui vari percorsi del circuito, sia per avere l’occasione di vedere nuovi paesini Piemontesi che tanto mi piacciono.

Così stamattina in barba alla temperatura glaciale di -6°C, alle 7.30 ero già in auto con destinazione Maggiora, dove da lì a poco avrebbe preso il via la 1a edizione della “Corsa nelle vigne”.
Oltre al sottoscritto davvero molti i temerari che hanno deciso di sfidare i rigori invernali, fra cui tante facce conosciute provenienti dal vicino Varesotto; sta di fatto che fra podisti “indigeni” e “d’importazione”, siamo circa in 500 ad invadere il centro del paese!

Iscrizione nel solito bar che da queste parti nove volte su dieci si chiama “La Sportiva”, cambio d’abiti ed eccomi in strada per provare a scaldarmi un poco…
Mezz’oretta di corsa prima di schierarmi sulla linea di partenza, dove ad attendermi ci sono già gli agguerriti avversari di giornata: Francesco Guglielmetti, Livio Saltarelli, Giorgio Pietrobon tanto per citare i primi in cui m’imbatto.

Alle 9.30 il via, con il giovane Oulbaz e il veterano Saltarelli davvero scatenati ad imporre da subito un ritmo indiavolato! Seguito come un’ombra dal mio compaesano Pietrobon e dal forte Francesco Guglielmetti, tento di accodarmi al trenino di testa che comunque ha già guadagnato qualche metro di vantaggio; impiego tutto il 1° chilometro per riuscire a riportarmi a ridosso dei due battistrada, con il Garmin che suona un parziale da 3’10”…

La corsa nelle vigne - Maggiora (NO)Allo scoccare del 2° chilometro abbandoniamo l’asfalto in favore di un bel sentiero sterrato… o forse sarebbe meglio dire un bel sentiero ghiacciato! Già, perchè complici le temperature odierne e la nevicata degli scorsi giorni, ci si trova spesso a correre e “pattinare” su lastroni di ghiaccio.
La strada comincia a salire verso le colline della zona, con le sue rampe che metro dopo metro sfaldano sempre più il gruppetto di testa: Pietrobon, Saltarelli e Oulbaz perdono via via terreno, mentre al comando restiamo io e Guglielmetti.

Prima di giungere allo scollinamento, in uno dei punti più impegnativi dell’ascesa, vado leggermente in difficoltà; Francesco ne approfitta subito per scavalcarmi e iniziare a metter metri tra noi…
Finalmente il culmine della salita, con un suggestivo passaggio fra le vigne che sovrastano l’abitato: per chi ha ancora la lucidità di godersi il panorama, davvero uno scorcio spettacolare!

Maggiora

Inizio la discesa, ritrovandomi più o meno a metà strada tra Guglielmetti che conduce la gara e Saltarelli che m’insegue in 3a posizione: a dividerci l’uno dall’altro circa 20”.
Il sentiero alterna tratti puliti ad altri completamente innevati e ghiacciati che impongono la massima cautela ad ogni appoggio; così decido di scendere tirando un poco il freno, col risultato che Francesco s’invola definitivamente verso la vittoria, mentre Livio comincia a farsi sempre più vicino…

Terminiamo il declivio e quasi contemporaneamente risbuchiamo su asfalto per l’ultimo chilometro interamente disegnato nelle caratteristiche viuzze di Maggiora; torno a spingere con decisione sull’acceleratore, mantenendo a distanza di sicurezza Saltarelli e presentandomi al traguardo in 2a posizione assoluta, coprendo i 6,3km rilevati al mio GPS in 23’58”.

arrivo

CLASSIFICA MASCHILE: 1° Francesco Guglielmetti (23’28”), 2° Giuseppe Bollini (23’58”), 3° Livio Saltarelli (24’12”), 4° Davide Marzarotto (24’58”), 5° Almin Oulbaz.
CLASSIFICA FEMMINILE: 1a Eugenia Vasconi, 2a Chiara Schiavon, 3a Laura Pagani, 4a Annalisa Diafferia, 5a Ombretta Bellorini.

>>>FOTO by Sport & Sportivi<<<                >>>FOTO by Mirko Brondolo<<<

premiazione

Ottimo esordio per questa 1a edizione della “Corsa nelle vigne”: percorso molto bello, segnato e presidiato a dovere, super ristoro finale con tanto di polenta e zola per i più golosi, premiazioni di qualità e la tipica atmosfera gioviale di queste manifestazioni che tanto apprezzo; il tutto alla modica cifra d’iscrizione di 2€: impossibile chiedere di più!

P.S.
un grazie di cuore all’amica Vittoria per il graditissimo regalo che mi ha riservato!

2 commenti:

  1. Complimenti Beppe! Prendo il tuo podio lungo per il mio classifiche live e ovviamente metto il link al tuo blog

    RispondiElimina