Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 18 luglio 2010

Camminata Campestre - Vinago

21a tappa Piede d’Oro 2010

Stamattina a Vinago si svolgeva un’altra di quelle corse a cui son particolarmente affezzionato: la 34a edizione della “Camminata Campestre”, gara podistica di circa 10km organizzata dalla locale polisportiva.

Vinago

Questa era la mia 4a partecipazione consecutiva, e con oggi posso dire che in 4 anni a Vinago non ho mai corso sullo stesso tracciato! Stamattina poi si è assistito ad un episodio piuttosto divertente: a pochi minuti dal via, con il plotone già schierato è arrivata la sorpresa…. si parte in senso contrario rispetto agli altri anni, peccato che avrebbero potuto dirlo prima o semplicemente indicarlo a terra…

Così ecco il “fuggi fuggi” dei vari atleti più veloci intenti a risalire il folto gruppo degli oltre 620 partecipanti per cercare di non restare intruppati nelle ultime posizioni al momento del via. Dopo questo “simpatico” siparietto si è finalmente pronti a partire e allo sparo nonostante l’inconveniente appena raccontato, è comunque il gruppetto dei migliori a prendere subito l’iniziativa e a dettare il ritmo.

Altimetria Camminata Campestre - Vinago Questo nuovo tracciato proposto, si dimostra da subito molto duro, con parecchio sterrato e diversi cambi di ritmo, nonchè una salita piuttosto impegnativa posta circa a metà gara. Così mentre Brambilla e Breda prendono poco alla volta il largo, dietro si battaglia per le posizioni di rincalzo, con almeno 4/5 atleti tutti abbastanza vicini.

Io dopo aver duellato a lungo con l’amico Cristiano Marchesin, riesco finalmente ad avere la meglio sull’eterno rivale del Casorate, guadagnando qualche importantissimo secondo e riportandomi così nella scia di Antonio Vasi che ci precedeva entrambi; concludo il mio inseguimento nei confronti di Antonio proprio alla fine della parte sterrata, quando si riprende la strada asfaltata tutta in salita che in circa 1km porta a tagliare il traguardo posto all’interno dell’oratorio del paese.

Sulle rampe dell’ultima ascesa Antonio riesce a mettere una 20ina di metri fra noi, così quando capisco di essere ormai prossimo all’arrivo, decido di tentare comunque un’improbabile attacco finale: cambio passo riportandomi a doppia velocità su Antonio, lo affianco, ma anche lui accellera, corriamo qualche metro spalla a spalla, ma io sono in “fuori giri” da ormai troppi metri e non posso fare altro che desistere, accontentandomi di concludere ancora una volta alle spalle del coriaceo avversario.

Sono 6° coprendo gli 8,82km rilevati al mio GPS in 34’08”. A vincere la gara è Marco Brambilla in 32’22”, che regola in volata il mai domo Ivan Breda in 32’23”, a chiudere il podio è l’atleta di origini marocchine Rachid Argoub in 33’29”; poi in successione: Gioacchino Giordano (4°) in 33’56”, Antonio Vasi (5°) in 34’07”, Giuseppe Bollini (6°) in 34’08, Roberto Macchi (7°) in 34’42”, Cristiano Marchesin (8°) in 34’55”, Carlo Canavesi (9°) in 35’11” e Luca Granfo (10°) in 35’38”. In campo femminile s’impone su tutte Antonella Panza in 40’00”, 2° posto per Elisabetta Di Gregorio in 40’35”, chiude il podio Paola Cervini in 40’47”; poi nell’ordine: Emanuela Fossa (4a) in 41’46”, Monica Mele (5a) in 42’55”, Erika Zanella (6a) in 43’48”, Elisa Rossini (7a) in 43’54”, Eugenia Vasconi (8a) in 44’14”, Angiola Conte (9a) in 44’58” e Laura Marsiglio (10a) in 45’12”. (Grazie a Enrico Rodari per la classifica sopra riportata)

                                      >>>CLASSIFICA COMPLETA<<<

Organizzazione così così per questa edizione: è vero che c’è l’attenuante dovuta al cambio di tracciato proprio all’ultimo momento a causa del temporale della scorsa notte che ha reso impraticabili alcune zone, però a partire dall’inghippo della partenza, passando per alcuni bivi non segnalati a dovere, fino ad arrivare a dei tratti che necessitavano sicuramente di una cura e una pulizia maggiore, si sarebbe potuto far meglio.

Non mi resta che ricordare a tutti l’appuntamento di settimana prossima con la 22a tappa del Piede d’Oro: la 32a edizione della  “Camminata di S.Anna”, che come da tradizione si svolgerà Sabato sera in quel di Besozzo e sancirà l’inizio della pausa estiva anche per il PSV.

2 commenti:

  1. però il the caldo con a fianco i cubetti di ghiaccio.... non ha prezzo!!! (Ti rubo l'altimetria...)

    RispondiElimina
  2. Si, anche il the caldo oggi potevan risparmiarselo...Azz... adesso che mi dici dell'altimetria, mi son ricordato di essermi dimenticato (!!!!) di dire al Ghepardo di togliere le pendenze da quelle che fa lui...

    RispondiElimina