Gare CIRCUITO RUNNING 2021

domenica 28 giugno 2009

1a Caminava Penna Nera - Mezzana di Somma Lombardo

alpini Ultimamente sembra che si corra solo a Mezzana! Infatti anche ieri sera la piccola frazione di Somma Lombardo è stata teatro di una gara podistica organizzata dal locale gruppo alpino: la "1a Caminava Penna Nera".

Purtroppo le cose non sono andate proprio benissimo, con un violento temporale che ha scoraggiato gran parte dei possibili partecipanti e un'organizzazione che ha mostrato qualche lacuna... alcuni concorrenti hanno sbagliato strada a causa di un bivio non presidiato, e per i più sfortunati quella che doveva esser una rilassante corsetta di 6km si è trasformata in una "passeggiata" di 2 ore!! Fra di loro l'amica Michela Zoni che oltre all'errore di percorso è stata anche vittima di una brutta caduta che le ha causato qualche escoriazione...

Per la cronaca la gara è stata vinta da un sempre più in forma Giordano Piffero (GAM Whirlpool).

27062009(004)  27062009(007)

Ecco il commento di Alberto Ballabio, lui era presente:

27062009(006) "Serata da lupi quella di sabato 27 giugno a Mezzana di Somma Lombardo. Era in scena la 1^ Caminava Alpina organizzata dalla locale sezione Alpini con l'aiuto del Gruppo Podistico Mezzanese. Un'ora prima della partenza si è scatenato il temuto temporale e quindi il numero di partecipanti si è ridotto ad una cinquantina circa. Partenza alle 20.15. Dopo pochi metri si entra nel bosco e non si esce più fino all'arrivo, perciò fango, pozzanghere ovunque e anche poca poca luce; ma questo fa parte del gioco e tutti affrontano queste situazioni con allegria. Tutto procede bene fino al bivio dell'ultimo Km, dove, non si sa per quale disguido, quasi una metà dei concorrenti compreso il sottoscritto, sbaglia strada e riprende il percorso dell'andata. Nello sbandamento generale, insieme a qualcuno dei primi e a qualcuno degli utlimi, formiamo un gruppetto che a ritroso arriva al traguardo in qualche modo. Totale km percorsi 7,4 sui 5,8 circa previsti. Nessuna polemica, ma un po' di incredulità. L'unico problema è che alle 21.20 arrivavano gli ultimi 5 concorrenti che si erano persi e si erano trovati a Vergiate in zona discarica. Per la cronaca ha vinto Piffero Giordano, Per fortuna una doccia calda, una porzione di polenta e stufato e qualche squarcio di sereno hanno fatto concludere in bellezza la serata.

Alla prossima, Alberto"

3 commenti:

  1. michela zoniha scritto: Ciao Beppe!! Sabato sera è stato un incubo, davvero!!! Non ho mai fatto una corsa (se vogliamo così definirla!!!) in tutti questi anni di tapasciate! Mio marito, che voleva provare ad avvicinarsi al mondo podistico, ha decisamente cambiato idea e resterà in quello ciclistico...forse più pericoloso sotto certi aspetti, ma sicuramente più asciutto e sicuro dal punto di vista organizzativo!!!Nonostante il fango e il bosco veramente conciatissimo (mentre correvo pensavo ai quei poveretti asinelli che svuotavano un'unica pozza di 3,5 mt col secchio....sicuramente lì si sarebbero divertiti!!!), la corsa procedeva bene: era quasi un'avventura! Ero in seconda posizione femminile e mi vedevo già premiata...il cartello ultimo km...oramai è fatta...mai pensiero + falso è stato fatto!!Abbiamo sbagliato come tanti, ma ostinatamente, invece che tornare indietro, i miei 3 compagni di avventura hanno preferito continuare e deviare più avanti credendo di tagliare per il bosco e ritornare alla partenza. Insomma ci siamo ritrovati in un sentiero che costeggiava l'autostrada, divisi solo da una rete! All'istante le zanzare ci hanno assalito e così di corsa senza pensare dove andare, siamo ripartiti a manetta e io non vedendo un tubazzo ho inciampato in un sasso ritrovandomi lunga distesa a strisciare nel fango e nei sassi per un metro circa!!! DOLOREEEEE, sangue ovunque e...zanzare!!!! Allora via di corsa di nuovo, scappavamo più che correre! Corri e corri siamo usciti nei pressi della discarica di Vergiate e ci siamo fatti il sempione alle 21,30 di sera, camminando (mio marito era esausto!!!) e corricchiando...abbiam persino chiesto un passaggio alla forestale (udite, udite...che ce l'ha negato!) e fatto autostop, ma senza successo! Siamo arrivati alle 22 al santuario di mezzana, dove tutti oramai se ne erano andati, tranne qualche superstite della corsa e qualche organizzatore, che si informava del mio stato di salute: l'ambulanza ovviamente se n'era già andata!Nemmeno un piatto caldo ci hanno offerto....davvero gli alpini con me hanno chiuso!!!Miky

    RispondiElimina
  2. Ciao Miky,mi spiace davvero per l'accaduto: purtroppo son cose che NON dovrebbero accadere, ma ogni tanto succedono...Vabbè dai l'importante è che non ti sei fatta niente di grave nella caduta!E poi di a tuo marito che le gare non son sempre così! Digli di concedere un'altra possibilità al podismo!Ciao, a presto.

    RispondiElimina
  3. Ciao Michela, spero che ti sia ripresa fisicamente e moralmente. Anch'io, come avrai letto, ho subito questo disguido, e penso di aver fatto un tratto di strada insieme a te; quando sono tornato indietro ho gridato forte per avvisare ma credo che forse tu ed i tuoi compagni eravate lontani. Me ne sono andato da Mezzana alle 21.45 quando ho visto arrivare Giorgio (il baffo) che era con me per tutto l'ultimo km; lui mi ha assicurato che Giovanna ed altri erano ormai di ritorno e che vi eravate avventurati fino alla discarica vagando qua e là al buio; da quanto leggo tu eri proprio con loro..Auguri e mi unisco a quanto ti ha scritto Beppe.Alberto

    RispondiElimina