domenica 8 febbraio 2009

PU.MA ten - Casorate Sempione

1^-PU-MATEN Finalmente dopo una settimana di neve e acqua, oggi a Casorate si è corso all'asciutto, con il sole che a gara ormai terminata ha fatto capolino da dietro le ultime nubi.

Prima edizione della PU.MA ten, gara omologata FIDAL tutta interamente su asfalto della lunghezza di 10km, organizzata da Antonio, Silvia e dall'atletica Casorate: è proprio il caso di dire "buona la prima!". Infatti l'organizzazione mi è sembrata davvero convincente: percorso ben presidiato dalla protezione civile, lunghezza dichiarata precisa (il GPS mi ha segnato 10,04km), indicazioni chiare, il chip elettronico per la classifica ed i tempi, e la presenza di Stilecorsa, di T&F Channel, di CorsAmica, nonchè del mitico duo Antonio & Arturo di OneMarathonForCapasso tutti pronti a scattare foto, filmare e intervistare, insomma a documentare al meglio l'evento!

Ma veniamo alla gara: presenza abbastanza massiccia per l'esordio della PU.MA ten con circa 350 partecipanti al via e con tanti nomi di rilievo. Il tracciato come già anticipato è tutto interamente su asfalto per un totale di 10km, veloce ma non velocissimo infatti se pur blandi ci sono diversi cambi di pendenza che si fanno sentire nelle gambe; si parte a circa 150mt. dalla palestra di Casorate che è il punto di ritrovo dove è situato l'arrivo, piccolo giro di lancio nelle vie del paese con traguardo volante posto davanti al negozio di Antonio e Silvia, per poi tornare nei pressi della partenza, passare sotto lo striscione dell'arrivo e immettersi nel circuito più lungo da ripetere 2 volte.

DSC_2897  DSC_2740

Parto convinto, con l'intenzione di fare del mio meglio: i primi 2km sono traumatizzanti, infatti nonostante il mio Garmin segni rispettivamente 3'23" al 1°km e 3'26" al 2°km mi vedo sfrecciare corridori a destra e a sinistra... 1^_PU-MA_TEN_015 quasi tutta gente che poi "raccoglierò" lungo la strada, ma intanto l'impressione è quella di essere fermo... Continuo imperterrito nella mia azione, e mi rendo conto che oggi potrei davvero fare una bella prova. Il primo giro lo finisco abbastanza bene, il 2° è un'altra storia... infatti il 7°, l'8° e il 9°km mi costano qualche secondo al km in più rispetto alla prima tornata; il decimo km lo corro in progressione ma gli ultimi 400mt. fanno affiorare tutta la fatica, tanto che ad un tratto fra il pubblico vedo anche l'arcangelo Gabriele!!! Stringo comunque i denti e tengo fino alla fine; ultima curva, sbuco a 100mt. dallo striscione dell'arrivo e vedo il tabellona elettronico segna tempo che non è ancora arrivato ai 36'. Rilancio nuovamente la mia andatura tenendo gli occhi fissi sul cronometro e contando i secondi: 35'55", 35'56", 35'57", 35'58"...  taglio il traguardo, sono contentissimo, con il solo dubbio di essere riuscito a stare sotto ai 36'...

Pu.ma ten - SDAM La gara è vinta da un grande Marco Brambilla, al 2° posto una giovane promessa Annaratone Pierluigi e a chiudere il podio maschile Belluschi Elio. La prova femminile è stata dominata dall'inizio alla fine (o quasi...) da Claudia Gelsomino, che arrivata a pochi metri dall'arrivo e pensando di aver ormai fatta sua la gara, mentre festeggia a braccia alzate viene superata proprio sulla riga del traguardo da Simona Baracetti; quindi 1^ Baracetti, 2^ Gelsomino e 3^ Sara Speroni.

Finalmente arrivato a casa mi collego subito al sito della SDAM per consultare la classifica ufficiale: sono 27° in 35'59"!!!! Un secondino che in termini pratici non cambia niente, ma che a livello psicologico mi ha fatto "svoltare" la giornata: il fatidico muro dei 36' è infranto! Davvero soddisfatto.

>>>ORDINE D'ARRIVO COMPLETO<<< 

Adesso non mi resta che riposare un pò, visto che da settimana prossima riprende il piede d'oro, con la 1^ tappa di Varese: Marciando per la vita.

3 commenti:

  1. complimenti per la gara.....io dopo due settimane in cui ho corso 4 volte(di cui 2 gare)mi sono arreso al mio polpaccio dolorante causa tendinite(ormai cronica)..o corso a gattico e direi anche molto bene ma poi non avendo piu corso in settimana mi sono ritrovato ieri con i polpacci ancora incriccati (a gattico 11km di cui gli ultimi tutti salire).ci proveremo alla prossimabay bay

    RispondiElimina
  2. OneMarathonForCapasso -9 febbraio 2009 20:34

    Bravo Beppe, stai diventano una scheggia! In quanto al GPS, lascia perdere, il tuo segnava qualcosa in + il mio qualcosa in --. Anche quest'anno solo piede d'oro?Ciao, Antonio

    RispondiElimina
  3. Grazie Marco e grazie Antonio!Il Gps personalmente lo ritengo uno strumento validissimo, è chiaro che la precisione non potrà mai essere assoluta, 1 perchè chiaramente sono sistemi che hanno una certa tolleranza e 2 perchè su una gara da 10km è sufficiente seguire qualche traiettoria che si discosta un pò da quella ideale ed ecco spiegate altre eventuali differenze fra i dati.Comunque 40mt. in + (oppure come nel tuo caso qualcosina in meno) su un circuito misurato con uno strumento meccanico, significa che le misurazioni del GPS sono più che attendibili: il problema non sono le differenze di 40mt. ma quando si trovano tracciati + lunghi o + corti di 1km rispetto a quello dichiarato...Per quanto riguarda quest'anno non so: per il momento sono iscritto al piede d'oro e Domenica sarò a Varese x la prima gara del calendario, ma non so se lè farò tutte come l'anno scorso... valuterò man mano anche in base alla voglia :-)

    RispondiElimina